Profile picture
507_____ @_____705
, 20 tweets, 6 min read Read on Twitter
Alcune precisazioni destinate ai pochi che aprono i link, leggono gli articoli prima di commentarli e i commenti prima di replicare.
I dati alla base dell'articolo di Pitzianti su Esquire [1] non si riferiscono solo ai giovani inglesi.
L'articolo stesso parla in gran parte dei giovani inglesi ma fa riferimento anche ad altre aree dell'Occidente:
"Ci sarebbero da fare distinzioni geografiche e regionali, ma in sostanza, quello che si nota è che in molti dei luoghi più multiculturali e aperti dell’Occidente la tendenza, da parte dei giovanissimi, è quella di non esporsi a una vita troppo sregolata."
Sono due le fonti linkate da Pitzianti. Uno è uno studio su BMC Public Health [2] centrato sui giovani inglesi tra il 2005 e il 2015, tra i cui riferimenti c'è però una ricerca [3] che mostra una diminuzione in quasi tutto l'Occidente (non nell'Est Europa) già dal 2002:
La ricerca di cui sopra è introdotta dalle seguenti parole:
"Declines in alcohol consumption among young people have been found across other high income countries, including within North America and Europe, although in Canada rates of binge drinking increased from 1996 to 2013."
Un altro riferimento contenuto nello studio su BMC Public Health è una ricerca [4] che mostra un declino complessivo (cioè in tutte le categorie di bevitori) del consumo di alcol tra i giovani svedesi tra il 2000 e il 2012.
Con poche eccezioni, le tabelle dello studio mostrano tendenze all'aumento dell'astinenza e alla diminuzione del consumo d'alcol tra i giovani che precedono il 2008:
Risalendo le fonti (da [2] a [5]) non ho trovato nessun riferimento diretto all'uso delle reti sociali, ma solo un vago riferimento ai "cambiamenti nella cultura giovanile" in questo studio [6] che, peraltro, riguarda alcuni Paesi europei dal 1998 al 2006:
"A variety of factors might affect changes in prevalence in adolescent alcohol use, including income, marketing, prevention approaches, changes in adult prevalence, shifts in teen culture, and so on."
L'altra fonte di Pitzianti è un articolo del 2016 sul sito della CNN [7] che riguarda i giovani statunitensi e il consumo di varie sostanze psicoattive, non solo l'alcol. L'articolo della CNN non fa riferimento al 2008 come punto di svolta anzi, in un passaggio, dice:
"These decreasing use trends have been found in national surveys over the past 10 years," he said.

"Past ten years" qui significa "dal 2006 al 2016".
Nell'articolo della CNN il legame causale coi social media è solo accennato nel finale come oggetto di future indagini; dell'ipotetico legame, inoltre, si dà un'interpretazione diversa da quella di Pitzianti:
"Volkow said she also wants to investigate whether changes in the way teens interact might be driving the decreasing consumption of drugs. More social media could mean less face-to-face socializing, which could lead to less direct peer pressure, she said."
Se, oltre a quanto sopra, si considera che Facebook nasce nel 2004 in USA e arriva nel resto del mondo nel 2005, che Twitter esiste dal 2006 e Instagram dal 2010, ne viene che la correlazione tra social e astinenza è più nell'articolo di Pitzianti che nei dati a supporto di esso.
Oltretutto, secondo l'Eurispes [8], i giovani bevitori sono aumentati in Italia negli ultimi dieci anni, proprio nel periodo di grande diffusione dei social.
Insomma, se c'è un legame tra diffusione dei social e calo del consumo di alcol tra i giovani, non può essere che un tenue nesso di concausa, secondario rispetto ad altri fattori.
Per riassumere:
• I dati forniti da Enrico Pitzianti non riguardano solo i giovani inglesi e non riguardano solo il periodo 2005-2015.
• I dati forniti da Enrico Pitzianti non mostrano un momento di svolta nel 2008.
• Il legame casuale tra diffusione delle reti sociali e diminuzione della diffusione del consumo di alcol viene affermato da Pitzianti che ne dà un'interpretazione tutta sua, ma né il legame né l'interpretazione sono confermate dai dati forniti da Pitzianti stesso.
Missing some Tweet in this thread?
You can try to force a refresh.

Like this thread? Get email updates or save it to PDF!

Subscribe to 507_____
Profile picture

Get real-time email alerts when new unrolls are available from this author!

This content may be removed anytime!

Twitter may remove this content at anytime, convert it as a PDF, save and print for later use!

Try unrolling a thread yourself!

how to unroll video

1) Follow Thread Reader App on Twitter so you can easily mention us!

2) Go to a Twitter thread (series of Tweets by the same owner) and mention us with a keyword "unroll" @threadreaderapp unroll

You can practice here first or read more on our help page!

Did Thread Reader help you today?

Support us! We are indie developers!


This site is made by just three indie developers on a laptop doing marketing, support and development! Read more about the story.

Become a Premium Member and get exclusive features!

Premium member ($30.00/year)

Too expensive? Make a small donation by buying us coffee ($5) or help with server cost ($10)

Donate via Paypal Become our Patreon

Thank you for your support!