, 17 tweets, 6 min read Read on Twitter
Ora mi sono rotto veramente il cazzo. Pur di fare pubblicità a un ennesimo documentario che non cita fonti scientifiche ma solo voci non verificate, si continua a spargere la cazzata del non allunaggio. Che sia tutto un complotto. No, sei tu #IvoMej il coglione, 1/n
insieme a tutti i tuoi simpatizzanti che non avete studiato affatto la storia internazionale della vostra vita e avete avuto un’istruzione pessima.
Da dove cominciamo? L’obiettivo: chi sa un minimo di fotografia sa benissimo che negli anni ’60 si utilizzavano pellicole a 2/n
relativamente basse ISO: si intende la sensibilità della piccola a essere eccitata dalla luce. Il massimo che si potesse sperare era una sensibilità di 800ISO, che veniva poi aumentata nella camera oscura, però a discapito di una peggiore qualità dell’immagine: la rumorosità. 3/n
Ecco perché si necessitava di un obiettivo perfettamente in grado di trasmettere quanta più luce possibile: in modo da poter fotografare anche in condizioni di scarsa luminosità e, dato che gli obiettivi PESANO, usare un solo obiettivo per diversi usi è sicuramente un 4/n
risparmio notevole di carico utile. Poi le ombre strane. A tal proposito i Mythbusters, cioè Adam Savage e Jamie Hyneman, realizzarono un’intera puntata spiegando come potessero esserci quelle luci. Esattamente nel decimo episodio della stagione del 2008: conclusioni? 5/n
Sono foto reali. Nessuna altra discussione.
Contesto storico: certo che oggi non abbiamo più la tecnologia per andare sulla luna, dato che per andare sulla luna fu costruito il razzo più grande mai realizzato. I moderni razzi, perfino il Falcon Heavy, non si avvicinano 6/n
nemmeno all’imponenza del Saturn V. Mentre il razzo di @elonmusk ha un carico utile per un’orbita bassa di 63800kg, il Saturn V, per la stessa orbita, era in grado di trasportare ben 140000kg: IL DOPPIO!!! Già questo dovrebbe far rizzare i capelli sui costi 7/n
sostenuti dal governo statunitense per costruire un simile razzo. Come era in grado di sostenere quei costi? Semplicemente perché erano gli anni del boom economico, dunque un’economia galoppante, ma anche perché l’opinione pubblica non era cogliona come lo è oggi, e anche 8/n
perché si era in guerra. Già la guerra fredda! Secondo voi il Giappone si sarebbe arreso se gli USA avessero mandato solo le fotografie di una bomba nucleare? E allora perché la Russia si sarebbe dovuta arrendere di fronte a delle foto che teste di cazzo affermano essere 9/n
taroccate? Poi arrivarono gli anni ’70: l’impresa era stata fatta, l’opinione pubblica aveva perso interesse, e soprattutto l’economia subì un colpo d’arresto. Ecco perché furono tagliate le spese per l’esplorazione lunare, ma le prove esistono. 10/n
Una è proprio in Italia, e precisamente a Matera. In una delle missioni Apollo, gli astronauti che andarono sulla Luna lasciarono degli speciali specchi che permettono la riflessione di laser per misurare correttamente la distanza tra il nostro pianeta e il nostro satellite. 11/n
E proprio a Matera c’è il centro di geodesia spaziale dove regolarmente vengono sparati i laser che misurano questa distanza. Perché non viene chiesto loro se ci siamo andati sulla Luna? Nel frattempo anche la Guerra Fredda stava finendo 12/n
e dunque gli aspetti scientifici non furono più drogati dalla voglia di mostrare chi lo avesse più grosso (il razzo!), pertanto nacquero le stazioni spaziali con Skylab, e le navette riutilizzabili, Space Shuttle. 13/n
Ma sulla Luna ci siamo stati, e voi che scrivete o che credete che non ci siamo mai stati siete solo delle teste di cazzo che meritate di essere presi a calci in culo e spediti nello Spazio a morire, perché siete persone inutili che sprecate le nostre preziose risorse. n/n
p.s.: sono un ingegnere aerospaziale che ha studiato la storia contemporanea dalla terza media fino all'università e non sopporto le teste di cazzo.

@petergomezblog @fattoquotidiano @micheleboldrin @ricpuglisi @neiltyson @disinformatico #allunaggio
p.p.s: tutte le foto del progetto #Apollo sono visibili gratuitamente a questo link flickr.com/photos/project…
p.p.p.s: Voglio aggiungere anche questo video, appena pubblicato, di @smartereveryday che mostra dove la @NASA conserva le rocce lunari delle missioni #Apollo.
Missing some Tweet in this thread?
You can try to force a refresh.

Like this thread? Get email updates or save it to PDF!

Subscribe to Giuseppe Pipia
Profile picture

Get real-time email alerts when new unrolls are available from this author!

This content may be removed anytime!

Twitter may remove this content at anytime, convert it as a PDF, save and print for later use!

Try unrolling a thread yourself!

how to unroll video

1) Follow Thread Reader App on Twitter so you can easily mention us!

2) Go to a Twitter thread (series of Tweets by the same owner) and mention us with a keyword "unroll" @threadreaderapp unroll

You can practice here first or read more on our help page!

Follow Us on Twitter!

Did Thread Reader help you today?

Support us! We are indie developers!


This site is made by just three indie developers on a laptop doing marketing, support and development! Read more about the story.

Become a Premium Member ($3.00/month or $30.00/year) and get exclusive features!

Become Premium

Too expensive? Make a small donation by buying us coffee ($5) or help with server cost ($10)

Donate via Paypal Become our Patreon

Thank you for your support!