Mi è venuta voglia di un tweetelling su #VELENO:
#AngelieDemoni
#Bibbiano
#Forteto
#DiavoliBassaModenese
#SaglianoBiellese
#Coop
#PD
#StampaVenduta
#MagistraturaVenduta
Fonti tutte pubbliche, come mio solito, con qualche cosa d'archivio.
Cosa voleva veramente bloccare Zingaretti?
Avviso che il tweetelling sarà lungo e doloroso
Ho scelto le ore notturne per procedere con calma seguendo un filo che piano piano si dipanerà nell'analizzare i fatti evidenziando la piaga della commistione fra la degenerazione delle coop, dei servizi sociali e della "giustizia".
Qualcuno dei mille troll (ormai il loop del trolling piddino non ha più distinzioni dal parlamentare al cottimista di circolo) di ispirazione democratica ha per caso avuto parole di sdegno per i fatti a verbale nelle inchieste di Reggio Emilia e di Torino?
Perché ciò non succede?
Non è un mistero che il #PD trae linfa vitale dai finanziamenti del sistema Coop.
La crisi finanziaria del PD non è un mistero, come non è un mistero che le coop abbiano raddrizzato grazie ai servizi sociali (per migranti soprattutto) le loro casse a partire dal 2014 (migranti).
Il sistema cooperativo è nato tanti decenni fa sulla base di ottimi propositi, ma ciò che abbiamo oggi non ha ormai più l' anima positiva dei primi fondatori
La fame ossessiva di appalti del sistema coop va dai lavori pubblici (Tav, CMC) ai servizi sociali pagati dallo Stato.
Con ciò non si vuole assolutamente criminalizzare lo strumento, ma mettere in evidenza le falle statali che rendono lo Stato sempre più alla mercé degli appetiti della parte criminale, grazie alle commistioni politiche, a magistrati discutibili e media asserviti al business.
Prima di andare dentro ai peggiori e allucinanti fatti di cronaca farò tesoro dei servizi di Viviani delle Iene del maggio 2014, perché utili ad inquadrare il fenomeno e capire come davvero proteggere i minori.
D'altro canto faccio mie le parole di Sua Etrurietà Mm Marie Helene🤦‍♀️
Maggio 2014 !!!
L'ex giudice del Tribunale dei Minori Morcavallo, diventato legale in molte cause di abusi su minori, faceva la prima grande denuncia sul sistema malato delle sentenze del Tribunale di cui aveva fatto parte, puntando il dito sulle nomine dei Giudici "Onorari".
MA IO CE LI HO I GENITORI
Questa è una registrazione di un colloquio fra una mamma, dei minori sottratti ed un'assistente di casa famiglia.
Lacerante, cosa che nessuno vorrebbe mai sentire, che nessuna donna vorrebbe mai immaginare per i figli e nessun umano dovrebbe concepire.
Negli ultimi anni gli allontanamenti dalle famiglie sono sensibilmente aumentati in modo sospetto e cosa grave, gli allontanamenti per MOTIVI GRAVI sono solo una piccola parte, motivi che poi sarebbero gli unici a giustificare l'allontanamento.
Focalizziamo questa piaga dolorosa.
Più un bambino resta in affido allontanato dalla famiglia, più soldi vanno alle coop delle case famiglia.
Le risorse pubbliche annue destinate allo scopo variano tra 1,5 e 2 mld€!!!
I giudici onorari scelti fuori dalla magistratura contano nelle decisioni per 2 componenti su 4.
GIUDICI "ONORARI"
Gli stessi giudici che decidono se mandare i bambini in comunità dirigono o partecipano alle cooperative affidatarie.
Nel 2014 alcuni casi eclatanti vennero denunciati in provincia di Trento, in particolare il caso della D.ssa Katia Marai della #coop Progetto 92
La D.ssa Marai, giudice onorario nel 2014, è vicepresidente di Coop Progetto 92.
Nel video l'intervista a Roberto Vettori, direttore di Progetto 92, coop appartenente a Cooperazione Trentina e Federcooperative.
Conflitto e commistione di interessi allora in essere erano abnormi.
Il conflitto d'interesse della D.ssa Marai non era il solo a Trento.
Il Dott. Antonio Mazza, direttore di Casa Padre Angelo a Trento e primario di pediatria a Cles, fu Giudice Onorario presso il Tribunale dei Minori per 12 anni e la struttura diretta riceveva 1 mln all'anno.
Allucinante la reazione cinica della presidente del Tribunale dei Minori di TN.
Nonostante quanto prescritto dal Csm (Csm ...) si segnalavano nel 2014 100 casi di Giudici Onorari in conflitto di interesse.
Per rimuovere i casi più eclatanti però servirono anche un paio di anni.
Di certo la D.ssa Marai rimaste nelle funzioni di Giudice Onorario almeno altri due anni come provato da questa sentenza:
avvocatigorizia.it/sites/default/…
La struttura del Dott. Mazza invece fu anche oggetto di denunce per "alimenti scaduti dati ai bambini".
lavocedeltrentino.it/2016/06/20/cas…
Inutile dire che il Dott. Mazza sia un vero pezzo importante dell'establishment trentino.
Ruolo importante in strutture ecclesiastiche
casapadreangelo.it/cooperazione-i…
dopo il periodo da Giudice Onorario fa parte della Comm. Prov. dei concorsi per i servizi sociali
concorsi.provincia.tn.it/binary/pat_pi_…
Tornando alla D.ssa Marai, vicedirettrice di coop Progetto 92 va detto come questa cooperativa sia parte del sistema ferreo di Cooperazione Trentina e aderente a Federcoop, organismo in passato diretto da Carlo Dellasega, in foto col dir. Vittori, uomo forte tra coop e banche.
Inutile dire come il #PD abbia un occhio particolare per Federcoop trentina ed è indicativa tale dimostrazione la reazione avuta dal partito quando la neo-presidente si è avvicinata alla posizioni del nuovo presidente della provincia, il leghista Fugatti:
partitodemocraticotrentino.it/articolo7177.h…
Una particolarità:
segnalo questa sentenza del Tribunale dei Minori del 2010 in cui i Giudici Onorari in conflitto d'interesse presenti erano addirittura due (metà del collegio giudicante).
Infatti vi erano sia la D.ssa Marai che il Dott. Mazza.
minoriefamiglia.it/download/tm-tr…
Come è stato possibile arrivare al punto che su un tema così delicato e in una regione così avanzata e sensibile si possano essere manifestati simili conflitti di interesse?
La commistione fra politica, magistratura e coop è talmente evidente e imbarazzante anche senza reati.
Ciò nonostante anche in Trentino chi ha osato denunciare queste bad practices è stato fatto oggetto di attacchi e di un calvario giudiziario.
E' il caso di Gabriella Maggioletti, consigliera comunale di Forza Italia, denunciata per le sue interrogazioni.
lavocedeltrentino.it/2018/07/28/gab…
Si legga in questo articolo la tecnica denunciate allora dalla consigliera, tecniche che alla luce di quanto emerso in queste settimane evidenzia un vero e proprio modus operandi deviato del ruolo di psicoterapeuta
Citato il #Cismai
thefrontpage.it/2011/01/26/il-…
adiantum.it/public/3031-ma…
Per chi volesse documentarsi sui minori in Trentino analizzandone i conflitti d'interesse a partire dal 2014 fornisco i seguenti link:
ilfattoquotidiano.it/2014/06/04/tel…
trentinolibero.it/cronaca/cronac…
giornaletrentino.it/cronaca/trento…
progetto92.it/wp-content/upl…
progetto92.it/wp-content/upl…
convegni.erickson.it/welfare2010/pr…
Il caso trentino, sia per le sensibilità politiche emerse (lo riconosco sebbene da posizione sideralmente distante), sia per la qualità delle considerazioni ed analisi di opportunità era il modo più laicamente corretto di approcciare il problema di una legislazione colabrodo.
Riprendo ora un vecchio servizio di Viviani in cui viene spiegato come una ragazzina di 12 anni venne tolta alla famiglia per l'invasione malvagia di una "moderna" mamma di un'amica e di una oscena assistente sociale.
Un caso finito bene per fortuna,
mediasetplay.mediaset.it/video/leiene/v…
Quale Stato può arrivare ad imporre ad una moglie di lasciare il marito, padre della figlia per evitare il famigerato art. 403 del CC, un vero revolver, come ancora confermato, usato da assistenti sociali senza scrupoli per imporre le loro insane volontà o peggio per business?!
Passerei ora ai giorni nostri, ma solo per una mera elencazione di quanto emerso, per tornare poi alle radici che hanno portato ad oggi ed alle commistioni di interesse con la politica, il sistema e con la magistratura che non fecero il loro compito quando necessitava.
#Bibbiano
#ANGELIEDEMONI a #Bibbiano e in Val d'Enza scorre #Veleno
Grazie alle nuove capacità investigative le Procure di Parma e Torino smantellano uno dei miti della sinistra idolatrati da certa Stampa indecente.
Emergono le prove di bimbi sottratti per business e per ideologia. 🤮
Questa volta tocca anche ai livelli politici.
Viene arrestato Andrea #Carletti sindaco di Bibbiano e nel registro indagati la pm Salvi iscrive due ex sindaci: Paolo Colli e Paolo Burani, rispettivamente ex primi cittadini di Montecchio Emilia e Cavriago.
bologna.repubblica.it/cronaca/2019/0…
La cosa importante, ad inchiesta in corso, è analizzare i fatti e i contesti accertati, confrontare le analogie inquietanti tra quanto acclarato e i segnali ignorati del passato, segnali che avrebbero potuto salvare delle vite, anche in corso di esistenza.
Se i segnali emersi dall'inchiesta giornalistica #Veleno fossero stati accuratamente considerati, oggi si sarebbe ad esempio potuta salvare questa famiglia:
ilgiornale.it/news/cronache/…
Addirittura DemoKratica, house organ #PD è stata costretta a parlare di orrore senza fine dei servizi sociali della Val d'Enza.
Salvo poi pronunciare l'assoluzione per il PD zingarettiano.
Un colpo di spugna e via, senza patemi di coscienza su #Bibbiano.
democratica.com/focus/lorrore-…
MA DAVVERO #PD NON C'ENTRA?
Non esiste un sistema emiliano di welfare appaltato gelosamente a coop?
Non c'è un interesse morboso del PD a controllare economia?
NO, non ci sono solo responsabilità individuali, CI SONO QUELLE POLITICHE.
Lo dice il passato:
tempi.it/quei-nomi-che-…
E non c'è solo il business ad aleggiare dietro l'inchiesta #AngelieDemoni.
C'è anche la violenza sociale di un'ideologia assolutista che pretende di imporre le regole anche attraverso la sottrazione della patria potestà per fini politici.
Le parole dell'Ass. Venturi sono pietre.
E ancora DAVVERO IL #PD NON C'ENTRA?
Allora perché Roberta Mori del @pdnetwork (Pres. Commissione Parità Emilia Romagna) nel 2016 voleva la regione “partner e sponda rispetto ad un’esperienza che noi riteniamo esemplare“🤮
#VALDENZA
radiospada.org/2019/07/video-…
Non è mia abitudine parlare di cose non pubblicate, ma sappiamo che di documenti regionali in cui si spingeva il Modello consortile servizi sociali della Unione della Val d'Enza ne sono stati prodotti svariati, come pure furono "ispirati" ad hoc articoli di stampa e su vari media
IL LIVELLO QUALITATIVO GIA' ELEVATO DEI NOSTRI SERVIZI
D'altro canto la tecnica di difesa morbida (fiducia nella magistratura, qualche ripensamento partecipato coi cittadini ...) e difesa ad oltranza (solidali con gli indagati) è una vecchia tecnica della comunicazione piddina.
Una delle figure più inquietanti finite agli arresti è certamente Federica Anghinolfi, dirigente dei celebrati servizi sociali della Val d'Enza
Il noto Blondet ne ha disegnata una descrizione forse di parte per le opposte idee politiche, ma ben documentata
maurizioblondet.it/federica-anghi…
Di sicuro alcuni post sanguigni FB della Anghinolfi, attivista LGBT e politicamente molto militante, riletti col senno di poi lasciano un senso di sgomento sul come sia stato possibile lasciare la vita di decine di bambini in balia di una ideologia estremizzata fino all'insanità.
Anghinolfi non è una qualsiasi, perché tanti la ricordano sul palco della Festa de l'Unità 2016 accanto alla portavoce di Prodi Sandra Zampa, che propose un piano nazionale per infanzia per "rieducare i genitori"
st.ilsole24ore.com/art/commenti-e…
vannaiori.it/2016/01/30/un-…
Tks @EuroMasochismo
Per concludere sulla Anghinolfi, una piccola chicca di stranezza.
Se il Modello Val d'Enza era così efficace e da esportare a livello regionale e nazionale, perché la stessa esprimeva pubblicamente il desiderio con candidatura per passare al Telefono Azzurro?
Fortuna, non accadde
Sino ad ora abbiamo focalizzato su coop, politica e affari economici.
Ma c'è un quarto soggetto che resta nell'ombra in decenni di #Veleno:
la giustizia, ombra grigia.
C'è un aspetto della vicenda di #Bibbiano poco trattato ed è l'intercettazione di Monopoli al telefono con Foti.
Chi è il magistrato di Bologna che avrebbe aiutato Francesco Monopoli "in questi casi" che "c'è tutto un giro"?
E quante volte e quali magistrati Monopoli e Foti avranno invitato per tenerli buoni e lisciare il pelo?
Bene ha fatto il Min. @AlfonsoBonafede ad inviare l'ispezione.
Prima di andare dolorosamente a ritroso nel tempo prendo ad esempio l'articolo del Corriere (uno vale l'altro) per basare una osservazione sul ruolo disdicevole dei media. Fatto salvo che il materiale è oggetto di indagine, appare il ruolo chiave di Foti.
corriere.it/cronache/19_gi…
Chi è Claudio Foti?
Laureato in Lettere all'Università degli Studi di Torino con votazione 110 lode.
Successivamente si è specializzato presso il Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell'Ospedale Maggiore di Novara con Tirocinio in qualità di psicologo.
ulss20.verona.it/data/47/Traspa…
Si è specializzato con un triennio alla Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica di Torino.
La 1a attività fu la docenza di lettere alle Scuole medie e Istituto Magistrale di Pinerolo e giornalista all'Eco del Chisone.
Per 2 anni formatore quadri all'Ist. Bancario S. Paolo di Torino
Claudio Foti a partire dal 1988 è il deus ex machina del Centro Studi Hansel e Gretel di Moncalieri, dal 2012 docente alla Pontificia Università Auxilium, collaboratore di Gruppo Abele, di decine di comuni ed enti pubblici sui temi dei minori, e CTU per decine di tribunali.
CLAUDIO FOTI, UN NOME CHE VA DA SAGLIANO BIELLESE A #BIBBIANO PASSANDO PER MIRANDOLA
Il nome di Claudio Foti compare nelle tre vicende suddette e rappresenta il lato oscuro di queste, lo rappresenta non tanto in ragione di una condanna mediatica ma per le voci spente dal sistema.
Ha un bel dire la @LaStampa di Torino a dire che Foti era amico di molti politici.
Sì perché colui che è stato dal 1980 al 1994 Giudice Onorario del Tribunale Minori era l'esperto intervistato dal quotidiano torinese decine di volte sui temi ed il suo centro studi strasupportato.
Adesso La Stampa si chiede a firma di Antonella Borallevi "Quanto vale un bambino?"
Già quanto vale e quanto valeva nel 2016, quando già circolavano indiscrezioni forti sulla vergogna del caso dei Diavoli della Bassa Modenese e La Stampa incensava Foti?
lastampa.it/rubriche/lato-…
COME CREANO MODELLI FASULLI I #LADRIDIVERITà
Occhio a questo articolo 2016 di Alessandro Malaguti per @LaStampa Busiarda di Torino.
Questi sono coloro che creano i modelli Bibbiano #Reggio Emilia.
Il modello Val d'Enza e l'apporto "fondamentale" del Centro Studi Hansel e Gretel
VERGOGNA #LADRIDIVERITà
"C’è un posto in Italia dove la lotta alla pedofilia è una priorità assoluta. E i risultati si vedono.
... 12mila minorenni, 1900 in carico ai servizi ... hanno costituito un’Unione guidata dal sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, per tutelare i minori."
Non si nota in questa propaganda una strana analogia con le parole della Consigliera Regionale del #PD Mori?

Ora chiediamoci, come è possibile che mel 2016 nella paciosa Emilia 1900 minori su 12mila siano seguiti dai servizi sociali?
Il 16% è inammissibile
Non a caso l'aumento vertiginoso di affidi scoperto dalla consigliera comunale M5S Natascia Cersosimo a Cavriago fece nascere l'esposto da cui nacque l'inchiesta.
Quando fu chiesta una variazione di bilancio di 200mila€ per gli affidi, chiese i documenti e si trovò 'sti numeri.
Per i servizi sociali un boom in linea con dati di paesi in guerra
Oltre 100 minori dati improvvisamente in affidamento dal 2016 fino a metà 2018 dai servizi sociali, mentre nel 2015 gli affidi furono 0
E’ quanto emerge da un documento contabile dell’Unione della Val d’Enza.
L'articolo scandaloso della Stampa del 2016 (perché un giornalista onesto intellettualmente non può non capire che quelle percentuali di casi oggetto di attenzione dei servizi sociali siano ANORMALI e sospette, specie dopo i servizi di Viviani del 2014) aveva tanti precedenti.
Vediamo come per decenni @lastampa abbia supportato l'immagine di Foti, anche dopo i dubbi e i ravvedimenti della giustizia sui falsi casi di pedofilia della Bassa Modenese.

LA STAMPA 18 gennaio 1988 - Quando la famiglia si sfascia ...
LA STAMPA 19 gennaio 1988 - Anche il cortile è un ghetto
LA STAMPA 24 gennaio 1988 - Quei ragazzi in difficoltà
LA STAMPA 24 aprile 1988 - Omosex e credente, tormento senza risposte
LA STAMPA 16 aprile 1991 - Centro educativo per prevenire violenze ai minori
LA STAMPA 24 maggio 1991 - L'emergenza dei minorenni (chi giudica chi?)
LA STAMPA 03 luglio 1991 - Sos dai nostri figli
LA STAMPA 21 febbraio 1992 - Seminario sull'infanzia per Magistrati del Tribunale dei Minori
LA STAMPA 07 maggio 1992 - E' nato un sos genitori "Più dialogo con i figli"
LA STAMPA 28 novembre 1993 - Mamme-bambine, un dramma
LA STAMPA 28 gennaio 1994 - Attenzione, un bambino soffre
LA STAMPA 13 febbraio 1994 - Addio, per un voto o un amore
LA STAMPA 16 aprile 1994 - Mio zio mi violenta da quando avevo 8 anni
LA STAMPA 17 aprile 1994 - Giustizia sotto accusa per i minori
Accuse alla Procura di Torino in un convegno sulla infanzia. A Milano c'è più attenzione.

Come Claudio Foti e il Centro Studi Hansel e Gretel condizionavano le scelte politiche organizzative dei tribunali... nel 1994
LA STAMPA 23 giugno 1994 - Vince la nonna, le ridanno il bimbo
LA STAMPA 23 giugno 1994 - Piccoli bulli crescono
LA STAMPA 23 novembre 1996 - Bimbi svogliati? Spia di malessere
LA STAMPA 11 ottobre 1998 - Troppi abusi anche in famiglia
LA STAMPA 02 novembre 1999 - Bimbi a disagio, perché soli e impauriti
LA STAMPA 13 aprile 1999 - Bimbi soli, facili prede del lupo cattivo

Col senno di poi questa intervista ha un titolo ... volendo essere superficiale ... "esilarante". 🤦‍♀️
In tempi più recenti e con il bubbone di Veleno già chiaro a tanti la Stampa ha pubblicato anche questi articoli con Claudio Foti protagonista:
lastampa.it/cultura/2018/0…
lastampa.it/cronaca/2018/0…
Sono evidenti negli anni gli esasperati allarmismi e i toni angosciosi in essi contenuti
Sono gli stessi toni cupi, allarmanti, densi di angoscia e forieri di paure, quando non fobie, contenuti negli articoli del blog del Centro Studi Hansel & Gretel di Moncalieri, molti dei quali scritti direttamente da Claudio Foti.
cshg.it/blog/cshg-blog
DELIRI DI CLAUDIO FOTI
Fra i pezzi questo è per me da delirio, con frasi raccapriccianti dove il terapeuta mostra un lato patologico divenendo in pratica un paziente.
Dove l'insano vuole curare il sano.🤦‍♀️
#Bibbiano #ReggioEmilia #Carletti Veleno sui minori
rompereilsilenziolavocedeibambini.it/2019/02/17/lin…
Per inquadrare il personaggio Claudio Foti sarà utile ascoltarlo in questo video della relazione dello psicoterapeuta al Convegno "Il compleanno di Arianna"
Progetto sul contrasto alla violenza all'infanzia e adolescenza del Comune di Genovadel 23/2/2013
Assieme a Claudio Foti nell?inchiesta #AngelieDemoni delle Procure di Reggio Emilia e Torino è stata arrestata anche l'attuale moglie, la dottoressa Nadia Bolognini, qua in video in un evento tenuto a Bibbiano nel 2016, di cui mostrerò alcune "curiosità".
La curiosità è visibile nelle immagini.
La regia dell'evento Sinonima a Bibbiano, patrocinata dalla Regione Emilia Romagna, dall'immancabile #CISMAI, dalla provincia di Reggio #Aemilia e dell'Unione Val d'Enza, era affidata a Fadja Bassmaji.
Chi è Fadja Bassmaji?
E' la ex compagna di Federica Anghinolfi, direttrice dei Servizi Sanitari della Val d'Enza.
Bassmaji insieme all'attuale compagna - persona instabile intercettata dagli investigatori - ebbe in affido una ragazzina tredicenne ...🤦‍♀️🤮
ilgiornale.it/news/cronache/…
Fadja Bassmaji
Di seguito dal canale YT dell'Unione Val d'Enza il convegno
RINASCERE DAL TRAUMA: “IL PROGETTO LA CURA”
Teatro Metropolis | Bibbiano (RE)
10-11 ottobre 2018
la relazione di Claudio Foti:
Di seguito dal canale YT dell'Unione Val d'Enza il convegno
RINASCERE DAL TRAUMA: “IL PROGETTO LA CURA”
Teatro Metropolis | Bibbiano (RE)
10-11 ottobre 2018
la relazione di Nadia Bolognini:
Di seguito dal canale YT dell'Unione Val d'Enza il convegno
RINASCERE DAL TRAUMA: “IL PROGETTO LA CURA”
Teatro Metropolis | Bibbiano (RE)
10-11 ottobre 2018
la relazione di Francesco Monopoli e Marietta Veltri:
Di seguito dal canale YT dell'Unione Val d'Enza il convegno
RINASCERE DAL TRAUMA: “IL PROGETTO LA CURA”
Teatro Metropolis | Bibbiano (RE)
10-11 ottobre 2018
la relazione di Federica Anghinolfi:
Di seguito dal canale YT dell'Unione Val d'Enza il convegno
RINASCERE DAL TRAUMA: “IL PROGETTO LA CURA”
Teatro Metropolis | Bibbiano (RE)
10-11 ottobre 2018
dibattito con Andrea Carletti ed altri moderato da Fadja Bassmaji:

ENORME PIPPONE AUTOREFERENZIALE
L'intera playlist dal canale YT dell'Unione Val d'Enza il convegno
RINASCERE DAL TRAUMA: “IL PROGETTO LA CURA”
Teatro Metropolis | Bibbiano (RE)
10-11 ottobre 2018
youtube.com/playlist?list=…
Ognuno può visualizzare questi video, farsi una propria idea, anche sulla ipocrisia servita a piene mani.
Temo però che i protagonisti, pieni di ideologia e di instancabile capacità di camuffare la loro malvagità siano preparati a gestire la vergogna 🤮
cshg.it/la-vergogna-co…
La parte del tweetelling su Bibbiano è esaurita, giusto posto due ultimi link, uno di recap ed il video del M5S Emilia Romagna:
ilfattoquotidiano.it/2019/06/28/aff…
facebook.com/movimento5stel…
giusto per dire che "il #PD non c'entra!" 🤮
Ora andiamo indietro nel tempo di quasi 25 anni di Veleno.
Per inquadrare i collegamenti fra #Bibbiano e #Veleno ovvero il caso dei falsi pedofili, chiamati Diavoli della Bassa Modenese è utile questo post FB:
facebook.com/story.php?stor…
nonché la pagina Wiki per inquadrare la suggestione satanica diffusa che si creò
it.wikipedia.org/wiki/Diavoli_d…
Prima di parlare dei Diavoli della Bassa Modenese, però facciamo ancora un passo più indietro, parliamo di #FORTETO.
E qui il #PD non c'entra.
In effetti non cadano sui figli le colpe dei padri, a meno che i figli ... PD non siano peggio.
it.wikipedia.org/wiki/Scandalo_…
Nel lontano 1977 nacque la comunità Forteto fondata da Rodolfo Fiesoli e Luigi Goffredi.
Solo dopo quasi 40, dico quaranta anni una sentenza stabilì che all'interno della struttura si commisero abusi psicologici e sessuali su minori e disabili affidati dal Tribunale dei minori.
Va però detto che già nel 1978, solo dopo un anno, Fiesoli e Goffredi vennero arrestati per abusi sessuali, atti osceni e altro.
Condannati in 1° grado, assolti in appello, processo annullato in Cassazione.
Nel 1984 condanne in appello, confermate in Cassazione nel 1985.
La cosa incredibile è che nonostante i processi Il Forteto continuò ad avere in affido minori e disabili, e PURE DOPO LE CONDANNE!
Protagonista di queste "scelte" fu Gian Paolo Meucci presidente del Tribunale dei minori di Firenze, padre del diritto minorile in Italia. 🤦‍♀️😧
Nel 2015 il successore di Meucci al Tribunale Minorile, Piero Tony, rilasciò una incredibile intervista al Corriere in cui scaricava sul predecessore le colpe per le scelte verso il Forteto.
Le condanne definitive arrivarono nel 1985, Meucci morì nel 1986, ma affidi proseguirono.
Queste sono le cronache del 2015 relative all'ex presidente del Tribunale dei Minori di Firenze:
corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizi…
corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizi…
LE RESPONSABILITA' DELLA MAGISTRATURA MINORILE FIORENTINA AL #FORTETO NON SONO MAI STATE MESSE SOTTO INDAGINE!
Per le porcate della IN-giustizia italiana negli affari del #Forteto - La Setta di Stato (citando un celebre libro), l'Italia venne anche condannata dalla Corte di Giustizia Europea di Strasburgo, un'onta che rimarrà nella storia vergognosa del nostro Paese.
Gli affidi a #Forteto si interruppero solo nel 2012, un anno dopo l'arresto di Fiesoli.
Il denunciante raccontò di essere stato costretto a scrivere un libro contro la madre e recidere i rapporti con lei. Del suo caso si era occupata anche la tTv belga. 🤮
Ricordate Bibbiano?
Una sentenza civile per i danni deliberatamente compiuti dalla magistratura minorile (e moralmente minorata) fiorentina negli affidi indecenti e è rappresentata da questo minuzioso articolo:
lavocedinewyork.com/news/primo-pia…
Nella follia ideologica di allora vedo il dna #FacciamoRete.
Cosa fosse il LAGER #FORTETO lo spiegano alcuni passi della Commissione d'Inchiesta regionale, commissione che impiegò parecchi anni per vedere la luce, a fronte dell'ostruzionismo del partito dominante (non solo il Pci, Psd e Ds), ma anche e soprattutto dall'anima cattolica.
Non deve passare inosservato che il #FORTETO aveva ed ha una doppia natura cooperativista. E' affiliato tanto alla rossa LegaCoop che alla bianca Confcooperative, cattolica genericamente con molto di ciellino.
Questi link per capire
firenzetoday.it/cronaca/fortet…
ilfilo.net/forteto-confco…
Per chi vuole approfondire ricordo il libro "Setta di Stato" di Francesco Pini e Duccio Tronci.
Consiglio questi link per la storia in generale:
ilfattoquotidiano.it/2018/07/21/for…
ilblogdellestelle.it/2018/12/sulla-…
questionegiustizia.it/articolo/il-fo…
Abbiate forza d'animo nel leggere.
Per chi invece vuole fare un approfondimento analitico abbastanza esaustivo consiglio la lettura Relazione Finale della Commissione d'Inchiesta toscana sul #Forteto:
web.archive.org/web/2016122311…
ed anche di questo documento sulle responsabilità politiche:
consiglio.regione.toscana.it/upload/10/CM50…
Nel #Forteto si è teso negli ultimi tempi a focalizzare sulle responsabilità della magistratura, a differenza di altri luoghi a nord ove il tema è tabù.
Ma pure al #Forteto, come al solito, furono parecchi i politici frequentatori.
Bindi, Fassino, Camusso, Livia Turco.
E il #PD?
IL PD NON C'ENTRA
Goffredi venne condannato nel 1985, nel 2000 l'Italia venne condannata dal Tribunale di Strasburgo per gli affidi e nel 2001 gotha politico, giudiziario e universitario lo invitano ad un convegno.
Modera Anna Serafini in FASSINO, Responsabile Politiche Minori DS
IL PD NON C'ENTRA
Il 12.11.2011 si svolse nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio un convegno intitolato “TEDxFirenze” organizzato da TED no-profit americana alla presenza di Lorenzo Cherubini (Jovanotti) e Monica Guerritore, Matteo #Renzi e FIESOLI profeta #Forteto
1di3
IL PD NON C'ENTRA
Il 12.11.2011 si svolse nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio un convegno intitolato “TEDxFirenze” organizzato da TED no-profit americana alla presenza di Lorenzo Cherubini (Jovanotti) e Monica Guerritore, Matteo #Renzi e FIESOLI profeta #Forteto
2di3
IL PD NON C'ENTRA
Il 12.11.2011 si svolse nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio un convegno intitolato “TEDxFirenze” organizzato da TED no-profit americana alla presenza di Lorenzo Cherubini (Jovanotti) e Monica Guerritore, Matteo #Renzi e FIESOLI profeta #Forteto
3di3
Nel 2013 Pablo Trincia, autore di Veleno, si occupò del #FORTETO
Qua i servizi:
iene.mediaset.it/video/trincia-…
iene.mediaset.it/video/trincia-…
iene.mediaset.it/video/trincia-…
Matteo #Renzi intervistato sul convegno a Palazzo Vecchio con Fiesoli ebbe a dire che non lo conosceva.
Responsabilità di altri.
Ad integrazione di quanto non espressamente riportato sopra linko questo articolo:
#Renzi #Forteto #Fiesoli #PD
qelsi.it/2015/quei-coll…
Per terminare lo schifo storico sulla Setta di Stato chiamata #Forteto una intervista illuminante:
tpi.it/2018/10/08/for…
ed una immagine di sintesi:
Attenzione, ho terminato sullo schifo storico del #Forteto, ma la storia vergognosa non è terminata.
Lo scorso luglio, dopo soli 7 mesi a Sollicciano, Fiesoli è stato liberato.
La Cassazione accettò il ricorso dei suoi legali.
iene.mediaset.it/2018/news/fort…
Ad ottobre 2018 #Fiesoli è stato condannato definitivamente a 14 anni ...
MA NON ANDRA' IN CARCERE
ilgiornale.it/news/politica/…
iene.mediaset.it/2018/news/fort…
Vive tranquillo ad Aulla nelle montagne della Lunigiana.
Non bastasse il danno, la Magistratura (Giudice di Pace) ci ha regalato la beffa di una ulteriore assoluzione per un caso di lesioni e minacce, giusto per non farsi mancare nulla.
firenzetoday.it/cronaca/fortet…
E non è finita.
In un'intervista Fiesoli ha dichiarato "Niente scuse, la vera vittima sono io ... La storia mi darà ragione come a Cucchi".
corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizi…
ilsitodifirenze.it/content/666-vi…


QUANTI PEZZI GROSSI TIENE PER LE 🥎🥎?
Punti fondamentali del #Forteto:
Affidi minori
Manipolazione
Protezione Politica di un partito
Protezione da Magistratura
Business
Pedofilia e perversione
Violenza e vessazione.

Mentre a #Bibbiano e nelle storie di #Veleno?
Ok, lasciamo la Toscana e torniamo al Veleno d'Emilia.
Prima di trattare la vicenda di #Veleno e dei Diavoli della Bassa Modenese (che mi fa male fisico a trattare dopo avere sentito il podcast, e preparatevi se non lo avete sentito) voglio parlare di una storia di quelle silenziate opportunamente in provincia.
Veleno a Tabiano.
La storia è di quelle che fanno incazzare anche i santi, una storia paradigmatica di un Sistema Emiliano malato, con le notizie che vengono silenziate per non mostrare il quadro d'unione del marcio.
Politica, magistratura, Business, Buonismo e... VIOLENZA.
gazzettadiparma.it/archivio/2013/…
Flavio Amico, ex BR coinvolto nell'Inchiesta Moro, irriducibile, che gestiva insieme alla moglie Margherita Fortisi la comunità a Cà degli Angeli di Tabiano della onlus «We are here - Noi siamo qui» è stato imputato per maltrattamento di minori e abuso di mezzi di correzione.
E' ammissibile che un ex Brigatista e criminale per reati comuni, possa prendere in gestione dei minori con passati difficili?
E' ammissibile che costui, sotto processo per maltrattamenti a minori abbia proseguito negli affidi durante il processo?
Cosa fece Garante per infanzia?
La risposta immaginatevela.
Il sindaco di Tabiano sospese l'attività di residenza per i minori gestita dell'ex BR solo una settimana prima della sentenza.
parma.repubblica.it/cronaca/2016/0…
E infine ecco la sentenza per l'ex BR accusato di maltrattamenti a minori affidati:
REATO PRESCRITTO -> ASSOLUZIONE
Anche questo è #Veleno!
parma.repubblica.it/cronaca/2016/0…
Quando piove sul bagnato ...
Storie così fanno incazzare i santi.
Com'è possibile che per le famiglie gli assistenti sociali facciano valere subito il principio di salvaguardia in caso di dubbi di violenza e ciò non valga per un ex BR che gestisce una casa famiglia per minori?
CILIEGINA SULLA TORTA
Pensate che la struttura dell'ex BR Flavio Amico abbia chiuso?
Che non attinga più a qualche tipo di risorsa pubblica?
No, infatti.
Si è riconvertito all'accoglienza #MIGRANTI e minori (anche migranti).
facebook.com/cadegliangeli/
E "NoiSiamoQui" a pagare. 🤢🤮
Prima di passare a #Veleno, ai poveri falsi #DiavolidellaBassaModenese, e dopo avere letto di decine di casi di maltrattamenti a minori nelle strutture che dovrebbero invece proteggerli mi chiedo:
Perché tanti casi nella civilissima Emilia?
E perché il PD ha così tanta "sfiga"?🤔
Prima di passare a #Veleno, ai poveri falsi #DiavolidellaBassaModenese, e dopo avere letto di decine di casi di maltrattamenti a minori nelle strutture che dovrebbero invece proteggerli mi chiedo:
Perché tanti casi nella civilissima Emilia?
E perché il PD ha così tanta "sfiga"?🤔
Per inquadrare i collegamenti fra #Bibbiano e #Veleno ovvero il caso dei falsi pedofili, chiamati Diavoli della Bassa Modenese è utile questo post FB:
facebook.com/story.php?stor…
nonché la pagina Wiki per inquadrare la suggestione satanica diffusa che si creò
it.wikipedia.org/wiki/Diavoli_d…
Sono lontana politicamente dalla linea di Tempi, ma devo dire che il magazine inquadrò subito nel 1999 e meglio di altri il dramma mostruoso che si stava consumando fra Mirandola e Massa Finalese.
Per questa ragione condivido qua l'analisi ed il parallelo fra #Veleno e #Bibbiano.
Sì, va detto che Tempi ci azzeccò a suo tempo e quindi era giusto partire dalla analisi di questa testa che va a ritroso da Bibbiano a #Veleno:
tempi.it/quei-nomi-che-…
Nel 1999 Gian Micalessin scriveva amaramente questa ottima pagina di giornalismo:
tempi.it/lorco-di-miran…
Le parole tremende, da socialismo dal volto DISUMANO espresse dal Dott. Marcello Burgoni, raccolte da Gian Micalessin, evidenziavano già 20 anni fa la stessa sottile folle ideologica disumana degenerazione emersa da #Bibbiano.
La storia di #Veleno è tremenda, disarmante, struggente, fa male.
Una suggestione satanica di provincia si appropria di alcuni bambini e l'innesto nefasto dell'operato distorcente e manipolatore di "assistenti sociali" porterà a compimento una serie tremenda di mostruosità.
Le fantasie da fiaba noir di un bambino diventano il pretesto per la sottrazione senza appello di 16 minori alle loro famiglie e l'occasione per una purga sociale a oltre 20 adulti calunniati con le peggiori infamie per un umano.
Neppure dopo le assoluzioni i minori sono tornati.
Il risultato unico finale di questa mostruosità fu la distruzione di famiglie, il suicidio di una mamma e la morte prima del processo di 7 persone fra cui il povero prete Don Giorgio Govoni, accusato di essere a capo di una setta pedofila, morto di crepacuore nel 2000.
#VELENO
Il cuore però di questa immonda storia è ciò che compare in queste poche righe sotto. Una cosa ripugnante e nonostante le dichiarazioni di 5 bambini che hanno ritrattato NESSUNO ha indagato questa "persona": la D.ssa Valeria Donati, aderente al sempre presente #Cismai.
Le persone responsabili di quelle immonde azioni mostruose sono STRANAMENTE sempre collaterali al sistema di potere #PD, e ancora oggi al loro posto, protette dal partito dominus e forse non solo.
Loro e i loro parenti dominano la politica locale.
quotidiano.net/cronaca/falsi-…
Il sospetto che queste persone, mosse da odio ideologico possano avere manipolato i bambini è qualcosa che in molti non riescono a levarsi dalla testa.
Il Sistema Emiliano ha preferito tentare una rimozione collettiva del dolore, ma le piaghe restano.
E non "restano umane".
Adesso prima dobbiamo pensare ai vivi, alla loro PIENA riabilitazione e alla giustizia per loro. Si dovrà trovare un modo per colmare in qualche modo le lacune lasciate dalla mostruosità e placare i dolori riavvicinando genitori e figli.
tempi.it/i-genitori-ped…
RESTIAMO UMANI, MA QUALCUNO LO DEVE ANCORA DIVENTARE
#VELENO
Pensato ai vivi, poi sarà il caso di rendere PIENO ONORE ai morti, a cominciare dal povero Don Giorgio Govoni.
gianmariacomolli.it/wp-content/upl…
RESTIAMO UMANI, MA QUALCUNO LO DEVE ANCORA DIVENTARE

La pace eterna dei morti saprà dare anche ai vivi quel minimo di serenità, ma solo dopo che la GIUSTIZIA avrà fatto STAVOLTA VERAMENTE IL SUO CORSO.
chiesamodenanonantola.it/ventanni-dopo-…
#VELENO
Prima di passare a parlare del podcast e del libro #Veleno suggerisco dei link finali e dei contenuti video per i quali è meglio essere preparati di umore:
bologna.repubblica.it/speciali/infan…
carolinapaltrinieri.com/portfolio-item…
chiesamodenanonantola.it/ventanni-dopo-…
tempi.it/i-genitori-ped…
ilrestodelcarlino.it/modena/cronaca…
IL CASO MODENA - PARLA LORENA
parte 1/3
IL CASO MODENA - PARLA LORENA
parte 2/3
IL CASO MODENA - PARLA LORENA
parte 3/3
Lorena Covezzi a La vita in diretta:
2008 - Lorena e Delfino (da Terra!):
2008 - Lorena e Delfino (da Terra!) parte 2:
Prima di parlare di #Veleno consiglio questa intervista per entrare nella psiche di chi ha subito le manipolazioni e capire la profondità del dramma vissuto, il taglio tremendo delle proprie radici.
quotidiano.net/cronaca/falsi-…
Un consiglio: non ascoltare il podcast come ho fatto io in modo emozionale perché mi ha scossa e coinvolta parecchio.
Per capire, come peraltro scrive in qualche modo nel libro l'autore, meglio tenersi cinici, distaccati, sennò sono dolori, emozioni cattive, che restano con odio.
Il lavoro di Pablo Trincia è partito dal libricino raccolta degli atti giudiziari certosinamente messo assieme dal grande prete ricercatore, mancato per infarto nel 2015, don Ettore Rovatti.
Per il senso di dovere verso l'amico Don Giorgio s'è battuto come un leone per la verità.
Il podcast è diviso in 7 puntate più breve teaser.
In rete girano versioni integrate da video, ma la vera efficacia sta nell'ascoltare solo le parole facendo scorrere le immagini nella propria mente, anche se lancinante.
Meglio non immedesimarsi nel dolore
lab.gedidigital.it/repubblica/201…
Sono 5 ore e circa 20' di registrazioni ma, come il libro, catturano l'attenzione e quasi la brutalizzano per la enormità delle cose.
Terminato l'ascolto consiglio questa discussione video con Pablo Trincia e Alessia Rafanelli.
GRAN LAVORO di valore civico
Terminato il capitolo #Veleno ora vado ancora più indietro.
#SaglianoBiellese 1996.
Dopo il caso #Bibbiano #Foti Selvaggia Lucarelli ha pubblicato sul Fatto questo articolo sul dramma del suicidio collettivo della Famiglia Ferraro:
m.facebook.com/selvaggia.luca…
ilfattoquotidiano.it/in-edicola/art…
Mi prendo una pausa perché questo TREMENDO tweetelling sarà ancora lungo e doloroso, ma posto una immagine con gli ultimi messaggi di due donne che non ci sono più dal 2 giugno 1996.
Mamma e figlia distrutte nell'anima dalla calunnia.
Li ho letti dopo #Veleno e ... non ho parole.
Il dolore vissuto dalla Famiglia Ferraro non ha pari e dopo quasi 23 anni la parola giustizia urla.
Urla nelle orecchie di professionisti disdicevoli, di giudici corrotti,, di giornalisti che non fanno il loro mestiere.
#SaglianoBiellese.
Questa è la pagina della Stampa di allora
Analizzando carte e giornali del tempo, credo di avere trovato qualcosa di strano nel caso di Sagliano Biellese.
Ora attendo riscontri ai dubbi.
Prima di riprendere il tweetelling voglio ringraziare quanti mi stanno dando aiuto nel comporre il puzzle de PIU' LURIDO SCANDALO DELL'ITALIA REPUBBLICANA
Per me c'è un prima e un dopo #BIBBIANO
L'informazione silenziata è 647.000 visualizzazioni in 3 gg
300mila nelle ultime 24h
Proseguo il tweetelling andando al cuore del caso di #SaglianoBiellese.
Prima di tutto posterò pagine ed articoli di giornale di quei giorni (La Stampa e L'Unità) e chiedo a chi vuole di analizzarle perché troverete ciò che ho trovato io e vi porrete le stesse domande.
Ora posterò pagine di giornali riguardanti il caso del suicidio della Famiglia Ferraro.
Ognuno potrà analizzare prima della mia analisi.
Chi non vuole rovinarsi il weekend smetta di seguire, farà male.
5 giugno 1995 La Stampa - Violentato da papà zia e nonna.
#SaglianoMicca
28 giugno 1995 La Stampa - Caso-abusi - 80 mamme si ribellano
Titolo fuorviante, perché è una petizione di mamme di Sagliano che non credono alla versione dell'inchiesta.
#SaglianoMicca
5 Luglio 1995 La Stampa - Arrestata per abusi, ora rivede la figlia.
#SaglianoMicca
28 Settembre 1995 La Stampa - Abusi su minori, prorogate le indagini
#SaglianoMicca
18 Ottobre 1995 La Stampa - Padre in manette, abusi sulla figlia di 4 anni?
Un caso analogo a quello di Sagliano sconvolge il Biellese: operaio tessile denunciato dalla ex moglie.

#SaglianoMicca
24 Ottobre 1995 La Stampa - Abusi sulla figlia, padre resta in carcere per un mese

#SaglianoMicca
24 Ottobre 1995 La Stampa - Regis a Milano convocato in Procura

#SaglianoMicca
29 Ottobre 1995 La Stampa - Il senatore Regis non si presenta al pm a Milano

#SaglianoMicca
28 Dicembre 1995 La Stampa - Violenze su minori, finisce in carcere uomo di 73 anni: abusò sul pronipote?
Dopo la mamma e la nonna l'infame accusa viene estesa anche al nonno del bambino.
#SaglianoMicca
7 Gennaio 1996 La Stampa - Consiglio e Pm, le due guerre del senatore

#SaglianoMicca
7 Giugno 1996 La Stampa - Famiglia suicida per vergogna

#SaglianoMicca
8 Giugno 1996 La Stampa - L'addio dei suicidi; mai fatto porcherie - Lasciate che mia figlia torni a vivere con me - "Abusi confermati dalle perizie" ...

Questa pagina è un trionfo di menzogna e giornalismo rivoltante ... 🤮

#SaglianoMicca
7 Giugno 1996 L'Unità - Suicidio di famiglia "Muoriamo innocenti"

La notizia su Pol Pot l'ho lasciata in onore al bell'articolo di Gian Micalessin del 1999 sul capo degli assistenti sociali di Mirandola, paragonato al celebre leader e "rieducatore" cambogiano. 🤦‍♀️

#SaglianoMicca
7 Giugno 1996 L'Unità - Si uccidono nonni e genitori - Li accusavano di violenza sessuale

#SaglianoMicca
7 Giugno 1996 L'Unità - Il doppio dramma

#SaglianoMicca
8 Giugno 1996 L'Unità - "Per quei suicidi il dolore è mio", la madre "chiedo rispetto" - Il Magistrato "Solo Dio potrà giudicare"

🤦‍♀️ ... Già solo Dio, che poi in merito a sopra spero non avrà rispetto.

#SaglianoMicca
9 Giugno 1996 L'Unità - Il Parroco accusa i giudici - Ai funerali "Suicidi per colpa del processo"

Tante volte ho avuto da dire sui preti, su alcuni preti, ma spesso questi curati di provincia - come Don Ettore Rovatti a Mirandola - sanno capire le loro comunità.
#SaglianoMicca
24 Giugno 1996 La Stampa - Famiglia suicida, accuse ai giudici - L'ex senatore leghista di Biella annuncia battaglia

#SaglianoMicca
17 Luglio 1997 La Srampa - Abusi su minori, processo farsa
e nella stessa pagina:
Sexy provini, Boncompagni in procura dal pm Chionna

#SaglianoMicca
17 Settembre 1997 La Srampa - Regis convocato in procura

#SaglianoMicca
14 Febbraio 1997 La Srampa - Il Pm: Sabani innocente - Da Roma siluro a Chionna

#SaglianoMicca
30 Settembre 1997 La Srampa - "Non sono una pedofila", e si uccide - Il precedente - Una famiglia suicida a Biella

Nella stessa pagina gli effetti di #Veleno e la criminale tragedia di #SaglianoMicca
22 anni fa!
22 anni fa!
30 Settembre 1997 La Srampa - Regis-Conzo, è sfida in Pretura

#SaglianoMicca
Per comodità riprendo l'articolo di @stanzaselvaggia riportato da questo sito:
laprovinciadibiella.it/attualita/il-d…
Devo ammettere che non avevo in simpatia Selvaggia, ma di fronte ad una azione di grande giornalismo ... mi inchino.
Selvaggia non ha detto tutto bell'articolo, volutamente.
Penso che Selvaggia abbia voluto fornire tutti gli elementi per arrivare al dunque, alla luce di quanto emerso dall'inchiesta #Bibbiano e dalle analogie di questa con i fatti di #Veleno nella Bassa Modenese.
Leggendo ciò che ho postato sopra, emerge un dubbio atroce e straziante.
Per brevità inquadriamo i personaggi e passiamo alla analisi dei dati.
La Famiglia Ferraro era composta da due genitori anziani e da un figlio ed una figlia adulti tornati a vivere coi genitori, dopo la separazione dai rispettivi coniugi.

#SaglianoMicca
I rapporti erano estremamente conflittuali fra la famiglia e la ex moglie del figlio, a cui il bambino minore veniva affidato per una volta alla settimana.
Il riferimento al pensiero dei compaesani nell'articolo è chiarissimo.
La Stampa nel primo articolo sul tema coinvolge addirittura il papà del bimbo che invece fu estraneo nella fase processuale. Non è dato sapere se questa potesse essere una prima versione o più probabilmente una confusione giornalistica.
Alla luce di quanto sembra emergere in seguito alla inchiesta di Bibbiano sul modus operandi di Claudio Foti e del Centro Studi Hansel e Gretel di Moncalieri stendo un velo pietoso sulle parole di Maria Rita Parsi.
Si astenessero a volte ... dalla bulimia di "sap/capire tutto".
E' raro che una intera comunità si organizzi in maniera così forte per difendere dei propri concittadini colpiti da una - per loro - grave ingiustizia
E' apprezzabile lo scrupolo dimostrato da Gip Bernardini che sembrava volere smontare l'impianto del Pm Chionna.
#SaglianoMicca
Riprendo dal post FB di Selvaggia Lucarelli le tremende "testimonianze-fantasie-suggestioni" rese dal bimbo e la descrizione della situazione famigliare complessa del 36enne Guido Ferraro con l'ex moglie Daniela F..
E' una situazione che avrebbe dovuto indurre a isolare il bimbo.
Invece da questo articolo de La Stampa del luglio 2015, ad un mese dagli arresti, si desume che il bimbo continuò a vivere con la madre, e che furono gli avvocati della famiglia del padre a chiedere l'allontanamento anche dalla madre, certamente animata da ostilità ai Ferraro.
Dalle carte risulta che Daniela F. la ex moglie di Guido Ferraro era stata assistita durante la causa di divorzio dall'Avvocato Dario Piola.
Dario Piola era figura in vista a Vercelli.
Figlio del grandissimo calciatore Silvio Piola, era avvocato affermato impegnato in politica.
L'Avv. Piola fu assessore nelle giunte di centrodestra del presidente Giulio Baltaro e nei due mandati di Renzo Masoero, fino a che quest'ultimo non venne arrestato e colto in flagranza di reato per concussione poi dimessosi a fine febbraio 2010.
it.wikipedia.org/wiki/Renzo_Mas…
L'Avv. Piola è venuto a mancare a seguito di un improvviso e fulminante infarto il 13 marzo 2011, e manca un importante testimone che avrebbe potuto oggi raccontare i fatti di quei giorni terribili del 1995 e 1996 a #SaglianoMicca
eusebiano.it/cronaca/cordog…
vercellioggi.it/dett_news.asp?…
Da questo articolo della Stampa del 29 settembre 1995 si ricava che il Tribunale d'Appello dei Minori di Torino rigettò la richiesta dei difensori di Guido Ferraro di allontanare il figlio dalla moglie Daniela F.
Il bambino di 9 anni protagonista delle denunce restò con lei.
A leggere la Stampa del 28 dicembre 1995 sembra che Biella fosse diventata una capitale della pedofilia.
La notizia è un po' confusa e pare invece essere relativa all'arresto avvenuto in fase successiva del nonno dei bimbi, il Sig. Attilio Ferraro, con l'ok del Gip Bernardini.
Al di là di come la si possa pensare sul vulcanico sen. Claudio Regis, per il caso della Famiglia Ferraro e per altri inquisiti dal pm Chionna per i ricorrenti reati infamanti si batté come un leone.
Purtroppo è un altro testimone venuto a mancare nel 2017
lastampa.it/biella/2017/10…
E' il giorno della morte, del suicidio, del farla dei 4 Ferraro.
"Siamo innocenti muoriamo a causa della giustizia ..." dicono.
Leggo questa pagina de La Stampa e vedo un nome-cognome, soprattutto il cognome che mi fa sobbalzare:
PSICHIATRA PAOLA PIOLA
Non ci credo sarà omonimia.
Non posso credere che procura e tribunale abbiano accettato che consulente tecnico fosse una parente dell'avvocato di Daniela F., ex moglie di Guido Ferraro.
E invece no, è l'Unità a cancellare ogni dubbio.
Ma come è stato possibile?!
Al di là delle professionalità è mostruoso!
E nessun diavolo di giornalista ha mostrato un minimo di SACROSANTO rigoroso garantismo per questi quattro poveri "diavoli"?
Nessuno ha eccepito che quella cosa non andava fatta ed era una mostruosità giuridica?!
L'unica pornografia che vedo è quella giornalistica e di Crepet. 🤮
Osservata questa mostruosità mi riprendo l'articolo di Selvaggia per focalizzare il ruolo di Claudio Foti e dell'allora moglie Cristina Roccia, motori del centro studi Hansel e Gretel.
Mi domando che rapporti professionali ci fossero fra Paola Piola e Foti e googlo per vedere.
La ricerca mi offre questo evento tenutosi a Vercelli, città della D.ssa Piola, con relatori la stessa e ... il Dott. Claudio Foti.
psychomedia.it/sites/rompsil/…
#SaglianoMicca
Ed ancora:
E sui paralleli fra #Veleno e #SaglianoMicca circa l'apporto professionale oggi sotto i riflettori dei vari Foti, Roccia e del Centro Studi Hansel e Gretel uno spaccato inquietante lo disegna questo articolo:
robadadonne.it/186679/saglian…
Ricapitolando, uno schema per rendere chiaro il quesito sul conflitto di interesse e necessità di astensione dall'incarico da parte della D.ssa Paola Piola.

#SaglianoMicca
Leggere le cronache giornalistiche di quei giorni - certo col senno di poi - è straziante. Ma non tutti possono dire "col senno di poi".
Ci sono persone a Vercelli e Biella, tante, che sapevano come fossero andate davvero le cose.
Abbiamo lasciato passare 23 anni!
#SaglianoMicca
Che dire del pm Chionna?
Nel mentre si occupava di questo caso e di varietopoli, indagava Gigi Sabani e si metteva con la di lui fidanzata che poi avrebbe sposato ...
Lui aveva la coscienza a posto.
Spero che adesso un suo collega si metta in caccia della sua ... coscienza.
In poche righe @stanzaselvaggia ha detto già tutto dello stesso.

#SaglianoMicca
Che dire dell'allora Presidente del Tribunale di Biella Mario Conzo?
"Il giudizio lo farà Iddio, noi ci fermiamo qui!"
"Dal punto di vista umano, se voi foste stati uomini come noi avreste avuto la convinzione che i due bimbini dicono la verità" ...

Per Conzo ci fu la giustizia.
Mario Conzo
Si potrebbe dire: "Chi di moglie ferisce, di moglie perisce"
Nel 2002 la moglie forse tradita lo denunciò per una mazzetta
Una mazzetta di 15mila€ trovata a sua insaputa in una calza della Befana.
Solo dolcetto, allo scherzetto pensò la moglie
www1.adnkronos.com/Archivio/AdnAg…
Mario Conzo arrivava come Presidente di Tribunale a Biella da quel di Prato e le due città di intrecciavano nella storia del fallimento Aiazzone.
Il commercialista toscano era una vecchia conoscenza del magistrato che la giustizia ci pensa Iddio.
ricerca.gelocal.it/iltirreno/arch…
Il fallimento Aiazzone è una storiaccia della IN-giustizia di quel periodo.
ricerca.repubblica.it/repubblica/arc…
Eh sì perché questa era la Giistizia terrena del Giudice Mario Conzo:
ricerca.gelocal.it/iltirreno/arch…
Pochi giorni fa la figlia di Aiazzone, ridotta sul lastrico dalla corruzione del giudice Conzo, che condizionò il lodo giudiziario fra la madre e Franceschini-Euromercato, ha protestato con uno sciopero della fame davanti al Palazzo per avere ... Gistizia.
torino.repubblica.it/cronaca/2014/1…
Gistizia, va beh il refuso ci sta, non è giustizia.
Il writer underground Antonio Giangrande mette in relazione il lodo giudiziario Aiazzone con la morte misteriosa dell'Avvocato Libero Corso Bovio, che era stato legale del commercialista Viscomi, corruttore del Giudice Conzo.
Come avrà passato invece questi 23 anni la Sig.ra Daniela F.?
Avrà placato il suo odio?
Avrà smaltito la rabbia per la non confessione in vita dei Ferraro?
Una confessione di qualcosa che molto molto probabilmente non solo non fecero, ma nemmeno mai pensarono ...
#SaglianoMicca
"Per quei suicidi il dolore è mio" ...
La madre: "chiedo rispetto"

Se Daniela F. era una vittima, perché disse di pretendere rispetto?
E perché il dolore per i suicidi era suo?
Quando Freud offre la spiegazione più semplice non piace mai agli strizzacervelli a tesi precotta.
La cosa stupefacente è che agli atti c'era quasi tutto.
Questa è la stesura del resoconto della seduta della Commissione Giustizia della Camera del 17 settembre 1996, tre mesi dopo il suicidio della Famiglia Ferraro.
#SaglianoMicca
Nel suo articolo @stanzaselvaggia cita un libro-verità che fu ritirato dal mercato per minacce di querele, “La botola sotto il letto” opera minuziosa dello scrittore ed ex assessore di Biella Diego Siragusa.
Ma vi è un libro giovan-intimista che mostra come tutto fosse risaputo.
Il libro si chiama "Ho vomitato nel frigo" di Enrico Gariazzo:
lulu.com/it/it/shop/enr…
La descrizione è cruda, senza lisciamenti.
L'autore prima di parlarne nel libro aveva chiesto l'autorizzazione alla anziana sorella della suicida Mamma Alba, e costella aveva aderito felice.
Qualcuno diceva che la giustizia è quella del popolo
Non so se sia giusto, ma in questa vicenda credo che sua del popolo di #SaglianoMicca
Chiudo questo straziante capitolo aperto con due link:
aupi.it/site/wp-conten… di Foti-Roccia
e resoconto Comm.Giust.
legislature.camera.it/_dati/leg13/la…
Prima di affrontare il tema finale, le case famiglia lager, ad integrazione dei capitoli #Veleno e #SaglianoMicca congiuntamente vorrei analizzare con un approccio metodologico e politico le suggestioni-fobie in cui cadono a volte i pubblici ministeri.
Triennio 95-97 #Satanismo
Chi ha più di 30 anni ricorderà come fosse la moda fobico-mediatica della metà anni 90, che spesso i media tradizionali associavano alla rete per depotenziarla.
Ricordate i "Bimbi di Satana"? (da non confondere con le Bestie di Satana lombarde).
Un anno di carcere per il nulla.
Per mesi i media riempirono la testa alla gente di cose truculente, riti magici, satanici e sacrifici umani.
Una banda di sciroppati incapaci di mar male ad una mosca venne criminalizzata sul NULLA. Solo solenni minchiate.
La pm bolognese di quella inchiesta era Lucia Musti.
Riporto questa pagina di un sito di sinistra che ben descrive l'atmosfera assurda di quei giorni
La D.ssa Musti nonostante il completo fallimento di quella inchiesta terminata con un risarcimento di Stato agli imputati, fece carriera.
Quel clima infame fece da apripista a #VELENO
Musti è diventata Procuratore capo a Modena
Alla richiesta di riaprire il processo la Musti rispose ritenendo che "non sia opportuno andare a rimestare dopo tanti anni in una situazione che comunque genera dolore in primo luogo in chi ha lavorato per questi gravissimi fatti. " 🤮
L'articolo del sito di sinistra che dicevo descrivere bene il clima del tempo è il seguente:
wumingfoundation.com/giap/2019/03/i…
Qui un pamphlettino di "Aspetti legali e giuridici del Satanismo" di Lucia Musti 🤦‍♀️
web.tiscali.it/martiri/sat.htm
e gli effetti della Musti:
vice.com/it/article/597…
Per la Musti il problema è che riaprire l'inchiesta #Veleno "genera dolore in primo luogo in chi ha lavorato per questi gravissimi fatti".
NON NELLE PERSONE DERUBATE DEI FIGLI E DELLA DIGNITA' 🤬
Il dolore sarebbe per il collega pm Andrea Claudiani! 💩
bologna.repubblica.it/cronaca/2018/0…
Qualcuno ricorda perché la Musti salì alle cronache lo scorso anno?
La procuratrice venne audita al Csm per il Caso #Consip dichiarando di Scafarto e @UltimoUMC di aver pensato che quei carabinieri erano degli “esagitati”, cosa che scatenò fanfare renziane
ilfattoquotidiano.it/2017/09/15/con…
Fanfare renziane amplificate dai media spararono a zero per giorni tonnellate di menzogne sul povero Capitano Scafarto e sul resistentissimo @UltimoUMC.
La verità poi nel corso del 2019 emerse.
bologna.repubblica.it/cronaca/2018/0…
Poi la Musti smentì quelle parole.🤔
ilfattoquotidiano.it/2017/09/18/con…
A febbraio di quest'anno la D.ssa Lucia Musti è stata sollevata dall'incarico di Procuratore Capo di Modena, sostituita da Paolo Giovagnoli.
modenatoday.it/attualita/mari…
Alla D.ssa Musti sono arrivati i ringraziamenti della associazione antimafia Libera di Don Ciotti, che l'ha definita "magistrato in prima linea".
E di prima linea la storia ne ha viste parecchie.
ansa.it/emiliaromagna/…
Ieri ho ringraziato civicamente @gianmicalessin per l'articolo su Tempi del 1999 a cui la storia ha dato ragione, parimenti ringrazio civicamente il Prof. @a_meluzzi per l'interrogazione del 2001 al Senato all'allora Min. Giustizia @pierofassino su #Cismai
senato.it/service/PDF/PD…
Il tempo è stato galantuomo e quella interrogazione ha colpito davvero nel segno, peccato che sia successo con troppi decenni di ritardo e comunque grazie alle Procure di Reggio Emilia e Torino per l'inchiesta su #Bibbiano.
La risposta ricevuta da Fassino parla da sola. 🤦‍♀️
Riprendo con l'ultima parte dedicata ai lager case-famiglia, al #WELFARIFICIO. prima delle conclusioni necessarie per questo capitolo, il più immondo della storia italiana.
Un anno fa #Veleno era rimasta confinata localmente a Modena
Questi i costi locali:
gazzettadimodena.gelocal.it/modena/cronaca…
Invece è chiaro ormai come ci sia una macchina dell'orrore che agisce da troppi anni inventando l'abuso dove non c'è per creare il business del #WELFARIFICIO.
La presenza costante del Clan di Studi di #Foti e del #CISMAI è una cosa inquietante.
E le coop a farne tesoro.
Parallelo all'aspetto del lucro #WELFARIFICIO. c'è l'aspetto ideologico, che non so se sia meno pericoloso.
Inorridisco a sentire la definizione GENITORIALITA' SOCIALE, eppure è un concetto portato avanti dalla Camera Minorile di Firenze dedicata al Meucci dei minori al #Forteto
Premetto che non ho nulla contro il concetto cooperativo.
Quanto erano SANE le coop del secolo scorso che associavano consumatori e contadini creando ante litteram il Km zero?
Sono state importanti anche per lo sviluppo post bellico, ma ora sono da RIFORMARE, sono un CANCRO.
#WELFARIFICIO
Partiamo da qui.
Alfonso @AlfonsoBonafede, re lo chiedo col cuore, fermiamo questa TORTURA.
Una tortura che alimenta il Welfarificio di coop e case famiglia criminali, alimentati da professionisti come Foti.
#WELFARIFICIO
NON POSSIAMO ASSISTERE SILENTI ALLA SOFFERENZA MOSTRUOSA DI UNA NOSTRA CONCITTADINA
... e di tanti troppi bambini e genitori.
Ora, subito, SPEZZIAMO LE CATENE.
Sembra appurato che pure dietro la storia di Angela Lucanto vi sia l'"opera" del solito clan strizzacervelli Hansel e Gretel.
Lascerei da parte la fiction interpretata dalla Ferilli, e propongo questo video del 2009 (!) sul calvario di Angela e dei suoi.
facebook.com/melissa.lazzar…
L'intervista all'autore di "Rapita dalla Giustizia", la storia di Angela Lucanto.
Non riesco a non pensare al dramma di Salvatore Lucanto, incarcerato con infamia, scagionato e a quel punto derubato della figlia.
25 anni per smascherare Foti & co.
ilsussidiario.net/news/raffaella…
Una testimonianza diretta sui metodi dei TORTURATORI SOCIALI del Centro Studi Hansel e Gretel.
#BibbianoPD
nuovasocieta.it/per-hansel-e-g…
Su Cismai e Centro Studi Hansel e Gretel faccio mio il punto preciso come sempre di @steal61
ilcappellopensatore.it/2019/07/hansel…
Quando la consulenza di un bambino è più dirimente di quella dello scienziato pazzo con turbe da violenza subita durante l'infanzia.
Ci sarebbe da sorriderci sopra, ma è il paradigma della tragedia della inGiustizia Minorile italiana che ha creato MOSTRI.
panorama.it/news/cronaca/s…
Missing some Tweet in this thread?
You can try to force a refresh.

Like this thread? Get email updates or save it to PDF!

Subscribe to ᐯᗩᒪᙓᙏᗩᙏᙓᒪI⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
Profile picture

Get real-time email alerts when new unrolls are available from this author!

This content may be removed anytime!

Twitter may remove this content at anytime, convert it as a PDF, save and print for later use!

Try unrolling a thread yourself!

how to unroll video

1) Follow Thread Reader App on Twitter so you can easily mention us!

2) Go to a Twitter thread (series of Tweets by the same owner) and mention us with a keyword "unroll" @threadreaderapp unroll

You can practice here first or read more on our help page!

Follow Us on Twitter!

Did Thread Reader help you today?

Support us! We are indie developers!


This site is made by just three indie developers on a laptop doing marketing, support and development! Read more about the story.

Become a Premium Member ($3.00/month or $30.00/year) and get exclusive features!

Become Premium

Too expensive? Make a small donation by buying us coffee ($5) or help with server cost ($10)

Donate via Paypal Become our Patreon

Thank you for your support!