#ACivicDuty #Covid19Italia - QUANDO AVREMO UN VACCINO?
(Thread lungo)
Negli ultimi mesi medici, giornalisti e cittadini di tutto il mondo si pongono quotidianamente la stessa domanda: "Quando avremo un vaccino?”
Sicuramente non esiste una risposta che preveda 1/35 Image
un timer, che sia di 1 mese, 6 mesi oppure 2 anni. La risposta è molto complessa poiché di un vaccino candidato, affinché sia risolutivo e riporti il mondo alla situazione pre-pandemia 2/35
si deve tenere conto di tre aspetti chiave:
1)efficacia
2)sicurezza
3)diffusione nella popolazione 3/35
Personalmente ciò che rispondo a tale domanda è: "Quando si dimostrerà che un candidato vaccino è sicuro, efficace e disponibile. E questo può essere determinato solo da dati scientifici, non da una data di calendario prestabilita" 4/35 Image
Nonostante la complessità del tema “vaccino”, il dibattito mediatico e politico italiano, è continuamente banalizzato con dichiarazioni come quella che lo stesso Ministro della Sanità ha fatto qualche giorno fa in merito alla disponibilità del vaccino nei prossimi 5/35
mesi; nonostante possa augurare che Speranza sia stato mosso dai migliori intendi, ha di fatto mostrato superficialità ed inconsapevolezza del suo ruolo incluso quello promuovere e coordinare tutti 6/35
gli sforzi necessari per coinvolgere diversi stakeholder e comunità nelle strategie di educazione alla vaccinazione Covid-19 con messaggi chiave per i medici e il pubblico 7/35
Man mano che i vaccini #Covid19 entrano nella fase 3 degli studi clinici, l'entusiasmo per le tecnologie innovative e sofisticate che vengono utilizzate nell’affrontare questa grande sfida, come anche quello per il conseguimento di una importante milestone nella 8/35
lotta contro #SARSCOV2, deve essere sostituito dalla consapevolezza che azioni e messaggi veicolati verso la larga audience dei cittadini influenzano il rapporto di fiducia tra clinici e pubblico. Il corretto messaggio da trasmettere deve fondare infatti su un 9/35
rapporto di fiducia che è conseguenza della reputazione che l’affidabilità degli interlocutori mostra. Ed è questo livello di fiducia che influenzerà la diffusione della vaccinazione in maniera tale da poter raggiungere quella copertura della popolazione necessaria a 10/35
tornare ad una situazione pre-pandemia. Riconoscere l'importanza di questi aspetti è indubbiamente di aiuto per tutti quegli operatori della sanità pubblica e gli scienziati nella creazione di questo clima largo di fiducia trasmettendo con larga diffusione il giusto 11/35
messaggio: “È l'atto stesso della vaccinazione che previene i danni e salva vite umane”
Un punto che deve essere anche ben messo in evidenza è che gli enti preposti all’approvazione del vaccino nel mondo ( come FDA, i National Institutes of Health, e i Centers for 12/35
Disease Control and Prevention [CDC]) Le linee guida recentemente pubblicate dalla Food and Drug Administration (FDA) sui test dei candidati al vaccino Covid-19 sono scientificamente valide e indicano che non si scenderà a compromessi quando si tratterà di valutare 13/35
la sicurezza e l'efficacia, valuteranno obiettivamente la sicurezza e l'efficacia dei vaccini sviluppati utilizzando nuove tecnologie. Questo impegno deve essere dichiarato ripetutamente, reso evidente durante il processo di test e approvazione del vaccino, e 14/35
sostenuto dalla trasparenza.
[vedi Food and Drug Administration. Development and licensure of vaccines to prevent Covid-19: guidance for industry. June 30, 2020]
Non di secondo piano, la considerazione che anche i piani della FDA e del CDC sui sistemi di 15/35
sicurezza e di monitoraggio dei vaccini a lungo termine e post-licenziati dovranno essere resi visibili, in particolare agli operatori sanitari, e che sono essenziali per il successo di questi sforzi.
[vedi Edwards KM, Orenstein WA. Anticipating severe acute 16/35
respiratory system coronavirus 2 vaccine testing, licensure, and recommendations for use. J Pediatr 2020;224:124-128 10.1016/j.jpeds.2020.06.048]
Il terzo punto chiave citato sopra riguarda quando un vaccino Covid-19 sicuro ed efficace sarà disponibile per alcuni, 17/35
per la maggior parte e per tutti coloro che ne vogliono uno. Cercherò di spiegare il perché. I dati dei test anticorpali suggeriscono che circa il 90% delle persone sono suscettibili al Covid-19. Accettando che dal 60 al 70% della popolazione dovrebbe essere immune, 18/35
sia a seguito di infezione naturale che di vaccinazione, per ottenere la protezione della comunità (nota anche come immunità del gregge), circa 40 Milioni di italiani (e 5,6 miliardi di persone in tutto il mondo) dovrebbero essere immuni per porre fine alla pandemia. 19/35 Image
La possibilità che possano essere necessari anni per ottenere la copertura vaccinale necessaria a tutti per essere protetti solleva difficili domande, sia tecniche che morali, sui gruppi prioritari e sull'accesso domestico e globale al vaccino. Le risposte, su 20/35
entrambi i fronti, potrebbero favorire o impedire l'accettazione pubblica di un vaccino. Infatti non sarà semplice la scelta di quali gruppi saranno considerati prioritari per la vaccinazione, poiché questa comporta l'identificazione dei valori sociali che dovrebbero 21/35
essere considerati, trasmettendo un messaggio di tipo attraverso la strategia di selezione. Una strategia di scelta potrebbe essere che la priorità assoluta sarà la riduzione della trasmissione dando priorità alla forza lavoro pubblica, ai lavoratori essenziali, agli 22/35
studenti e ai giovani che potrebbero avere maggiori probabilità di diffondere l'infezione in modo asintomatico. Io personalmente mi auguro che invece saranno le persone più a rischio di malattia ovvero gli operatori sanitari, i residenti delle case di cura, i 23/35
detenuti e gli operai delle carceri, gli anziani, le persone con condizioni di salute sottostanti e le persone provenienti da comunità minoritarie e a basso reddito, le prime ad ottenere l'accesso al vaccino [vedi Schoch-Spana M, Brunson E, Long R, Ravi S, Ruth A, 24/35
Trotochaud M. The public’s role in Covid-19 vaccination: planning recommendations informed by design thinking and the social, behavioral, and communication sciences. Baltimore: Johns Hopkins Center for Health Security, 2020]
L’ultima considerazione è invitare a 25/35
riflettere su come lo stato (o gli stati) produttore, che siano gli Stati Uniti, la Cina oppure l’Italia, potrebbe condividere le dosi di vaccino con altri paesi, dove le infezioni potrebbero 26/35
in ultima analisi rappresentare una minaccia anche per lo stesso Sarà davvero complesso sotto diversi aspetti.
Francamente sono molto deluso dai toni e dai contenuti dei dibattito italiano, poiché non contribuisce a costruire quella coscienza che è necessaria 27/35
alla gente per poter nonostante tutto avere fiducia nel futuro. Essere ottimisti non vuol dire abbassare lo sguardo alla realtà, ma guardarla invece con gli occhi di chi consapevole delle sfide alle quali stiamo andando incontro per uscire da questa drammatica e 28/35
complessa crisi globale, e poter insieme tornare alla situazione pre-covid19, in un mondo che necessariamente cambierà verso modelli socio-economici più sostenibili nell’ottica di dover avere a che fare con il rischio pandemico, che, insieme al #climatechange, è la 29/35
vera sfida di questo secolo. Ad oggi, tre sono le armi che abbiamo a disposizione contro questa piccola bestia che è #SARSCOV2, e non i stancherò mai di ripeterle:
1)Igiene
2)Distanziamento sociale
3)Mascherine
Io mi auguro che riflettiate su quanto ho 30/35 Image
spiegato in modo da poter condividere la realtà con quanta più gente possibile, perché solo se procediamo tutti insieme nella direzione di mitigare il rischio di trasmissione il nostro paese potrà lavorare, ed una seconda e ben peggiore strage sarà evitata. Spero di 31/35 Image
essere riuscito a dare il mio modesto contributo nell’aiutare a maturare la consapevolezza della realtà. Grazie folks 32/35 Image
vera sfida di questo secolo. Ad oggi, tre sono le armi che abbiamo a disposizione contro questa piccola bestia che è #SARSCOV2, e non i stancherò mai di ripeterle:
1)Igiene
2)Distanziamento sociale
3)Mascherine
Io mi auguro che riflettiate su quanto ho 30/35 Image
spiegato in modo da poter condividere la realtà con quanta più gente possibile, perché solo se procediamo tutti insieme nella direzione di mitigare il rischio di trasmissione il nostro paese potrà lavorare, ed una seconda e ben peggiore strage sarà evitata. Spero di 31/35 Image
essere riuscito a dare il mio modesto contributo nell’aiutare a maturare la consapevolezza della realtà. Grazie folks 32/35 Image
Yet another tweet sent by A Civic Duty 35/35 Image

• • •

Missing some Tweet in this thread? You can try to force a refresh
 

Keep Current with Antonio Ripa

Antonio Ripa Profile picture

Stay in touch and get notified when new unrolls are available from this author!

Read all threads

This Thread may be Removed Anytime!

PDF

Twitter may remove this content at anytime! Save it as PDF for later use!

Try unrolling a thread yourself!

how to unroll video
  1. Follow @ThreadReaderApp to mention us!

  2. From a Twitter thread mention us with a keyword "unroll"
@threadreaderapp unroll

Practice here first or read more on our help page!

More from @antonioripa

13 Sep
#ACivicDuty
Che la fase critica inizierà verso fine Ottobre e si protrarrà fino ad inizio primavera è noto da tempo (chi legge ciò che scrivo sa bene che lo spiego da tempo)
Ma affermazioni del genere sono basate sul nulla e se non troveranno 1/

  agi.it/cronaca/news/2…
conferma il prossimo Marzo mineranno di più la già bassa fiducia dei cittadini fatto che si tradurrà in un ancora minor margine di propensione dei consumi con effetti devastanti sulla nostra economia. Ciò non è diverso dai proclami di personaggi 2/
come quello che abbiamo imparato a conoscere in TV e sui social, che sparano fantasiose cazzate da mutazioni che rabboniscono il virus a terapie miracolose che il mondo dovrebbe invidiarci. Io preferisco raccontare la realtà cercando di migrare la consapevolezza e 3/
Read 10 tweets
28 Aug
#ACivicDuty - MERKEL: CONFERENZA STAMPA SU #COVID19
HT @AnnDePa
#COVID19Italia
La situazione è "ancora grave" e "dovremo vivere con questo virus ancora a lungo", ha dichiarato Angela Merkel in conferenza stampa. Ha sottolineato anche che tutti avevano goduto di 1/11
@AnnDePa libertà e relativa protezione dalla diffusione tramite aerosol del virus durante il periodo estivo, grazie alla vita all'aperto.
"Nei prossimi mesi, quando saremo di nuovo all'interno, nei luoghi di lavoro, nelle scuole e nelle case, sarà importante mantenere bassi 2/11
@AnnDePa i tassi di contagio"
Ha poi aggiunto che tre sono obiettivi "di particolare importanza per lei nelle prossime settimane:
in primo luogo, fare tutto il possibile affinché i nostri figli non siano i perdenti della pandemia. Particolare attenzione deve essere 3/11
Read 11 tweets
24 Aug
#ACivicDuty #COVID19Italia - OTTIMISMO È REALISMO
Andare dietro ai proclami di piccoli venditori di collanine di vetro colorato del tuidder e dei media in genere non aiuta a vivere questa pandemia.
Vas Narasimhan, CEO di NOVARTIS, ha dichiarato a Neue Zürcher Zeitung che 1/n
non si aspetta una svolta nella lotta contro il coronavirus nel prossimo futuro. “Il mondo dovrà convivere a lungo con il virus. Ormai è chiaro che la pandemia durerà probabilmente anche per gran parte del prossimo anno. La questione è quando avremo il vaccino e le cure che 2/n
permetteranno al mondo di convivere con il virus” Bias e terrorismo sono quelli dei “Qanon like”, mediocri nullità del tuidder che spacciano fallaci idiozie basate su errori metodologici e malafede.

3/n
Read 10 tweets
23 Aug
#COVID19Italia #ACivicDuty - MA IL VIRUS È MUTATO? (PER SOMARI E NON) – PARTE II
Leggere un paper scientifico è un'attività complessa che richiede una grande esperienza e dimesticezza con la scienza, oltre ad una conoscenza del dominio di riferimento.
Parliamo di 1/17
quest'articolo presente su ResearchGate un open free repository di pubblicazione, venduto dai media e dai negazionisti come segno di una mutazione di #SARSCOV2 a vantaggio di una piu’ bassa aggressività del virus. Una piccola premessa, ovvero che le mutazioni di un 2/17
virus sono un fenomeno molto comune e diffuso. Ogni mutazione, che in un virus a RNA sono molto frequenti, avviene per caso, ed in questo non esiste alcun fine. Cio’ che succede è che le mutazioni che aumentano il tasso di riproduzione vengono avvantagiate dalla 3/17
Read 17 tweets
14 Aug
#COVID19Italia – PRUDENZA ED OTTIMISMO RESPONSABILE
#ACivicDuty
Responsabilità ed ottimismo sono i due ingredienti per un paese che lavora convivendo con #SARSCoV2
Il dibattito italiano ha raggiunto uno dei punti più bassi ( e lo dico senza mancare di rispetto 1/11
alle nobili professioni che sto per citare) con anestesisti che pensano di essere virologhi ed economisti che si danno alla clinica medica. Ma chi ne paga le conseguenze? Solo tutti noi. Una campagna mediatica basata su opinioni personali, tra l’altro mondo 2/11
discutibili e che non trovano riscontro nel mondo (è una pandemia, non dimenticatelo) che iniettano una falsa visione della realtà in parte della popolazione, altro non fa che spingere su l’asticella del rischio individuale che il singolo accetta come “normale”. 3/11
Read 11 tweets

Did Thread Reader help you today?

Support us! We are indie developers!


This site is made by just two indie developers on a laptop doing marketing, support and development! Read more about the story.

Become a Premium Member ($3/month or $30/year) and get exclusive features!

Become Premium

Too expensive? Make a small donation by buying us coffee ($5) or help with server cost ($10)

Donate via Paypal Become our Patreon

Thank you for your support!

Follow Us on Twitter!