Al di là della privatizzazione (su cui non sono d'accordo), Mitja pone un tema interessante: l'Europa non può ancora essere unita perché manca una lingua comune, o meglio: solo in pochi parlano l'Inglese.
Panebianco qualche tempo fa su @rivistailmulino poneva questo problema. L'elezione diretta del Presidente della Commissione Europea sarebbe un problema perché, molto semplicemente, non tutti lo/la capirebbero.
Il tema è ancora più interessante perché fu proprio la Rai a colmare il problema linguistico italiano con Alberto Manzi e il suo Non è mai Troppo Tardi. L'imposizione linguistica, come già aveva avvertito Isaia Ascoli, ha dei grossi limiti.
Per questo il veicolo della cultura e dell'informazione potrebbero funzionare, assieme a questioni anagrafiche. Questo andrebbe abbinato a piani come quello di Manzi: programmi per educare alla lingua e alla cultura europea ( più antica rispetto a quella dei singoli paesi)

• • •

Missing some Tweet in this thread? You can try to force a refresh
 

Keep Current with Mattia Marasti

Mattia Marasti Profile picture

Stay in touch and get notified when new unrolls are available from this author!

Read all threads

This Thread may be Removed Anytime!

PDF

Twitter may remove this content at anytime! Save it as PDF for later use!

Try unrolling a thread yourself!

how to unroll video
  1. Follow @ThreadReaderApp to mention us!

  2. From a Twitter thread mention us with a keyword "unroll"
@threadreaderapp unroll

Practice here first or read more on our help page!

More from @MarastiMattia

4 May
In una cogitata (va beh, si fa per dire) con @RickDuFer Michele Boldrin afferma che i fatti gli stanno dando ragione. Davvero è così?
A febbraio su un articolo di Fanpage definisce il SarsCoV2 "epidemia simil-influenzale". Certo, può voler dire tutto e niente. Ma si scaglia anche contro il "principio di precauzione" che è l'unico che si può usare in presenza di fenomeni esponenziali

fanpage.it/attualita/coro…
Qualche tempo più tardi, mentre il governo Conte chiude le attività produttive, scrive questo. Ora siamo a conoscenza della trasmissione airborne in spazi chiusi. Le fabbriche, ovviamente, sono tra questi spazi. Image
Read 19 tweets
4 May
L'EFFICIENZA DEL MERCATO? PARLIAMONE: a thread

Quando si sente dire che il mercato è sempre efficiente, che qualunque forma di intervento statale- da politica industriale alla regolamentazione troppo stringente- è sbagliata, è più Ayn Rand che Adam Smith
Prendiamo un noto economista marxista: Daron Acemoglu. Negli ultimi anni Acemoglu si è speso molto per mostrare le inefficienze del libero mercato*. Per esempio: il mercato tende a essere carente di good jobs

econfip.org/wp-content/upl…
Ma non solo: come scrivevo prima in un paper di qualche anno fa con Aghion sempre Acemoglu mostra, matematicamente, che un approccio troppo laissez fair al tema della crisi climatica porterebbe al disastro.

economics.mit.edu/files/8076
Read 8 tweets
2 May
Fedez ha detto qualcosa sui nostro ragazzi ingiustamente detenuti in India?
E sui bambini di Bibbiano?
E sui terremotati che ancora vivono nelle tende?
Read 4 tweets
24 Apr
QUER PASTICCIACCIO BRUTTO DER NEOLIBERISMO: a thread

Negli ultimi 40 anni, più nel mondo anglosassone che in quello europeo, la fede acritica nel mercato ha prodotto disuguaglianze e crisi economiche.
Nel 2004 Bernanke parlò di Grande Moderazione: la nostra conoscenza dell'economia ci aveva portato a evitare gli estremismi garantendo prosperità e stabilità. Ironia della sorte, qualche anno dopo arrivò la Grande crisi del 2008.
In Italia, paradossalmente, una forma indebolita di Neoliberismo è stata sposata non dalla destra bensì dalla sinistra. Come ricorda @DM_Deluca fu D'Alema a lanciare un attacco frontale ai sindacati al congresso dei DS.
google.com/amp/s/www.ilpo…
Read 14 tweets
24 Apr
PANDEMIA E SALUTE MENTALE: a thread

In questi giorni si parla molto dei suicidi che durante questo anno sono diminuiti. Non vorrei però che la questione salute mentale fosse liquidata così superficialmente.
Il periodo di emergenza che stiamo vivendo ha messo a dura prova la salute mentale: la morte, l'interruzione della vita sociale, l'incertezza economica. In UK già a giugno vi era un aumento dei casi di depressione
In un report di Young Minds, sempre in UK, il 75% delle persone intervistate, che avevano già avuto problemi relativi alla salute mentale, ha dichiarato che il terzo lockdown è stato il più duro da sopportare. Il 67% ritiene i danni permanenti
Read 10 tweets
23 Apr
Caro Antonio,
grazie delle osservazioni preziose che ci hai rivolto e dell’attenzione. Lasciaci dire, a nome di entrambi, che condividiamo quasi tutto ciò che hai scritto.
I temi importanti non si esauriscono in quelli trattati nell’articolo, anzi. Ma trattare tutti i temi in un singolo articolo può rendere difficile la lettura, appesantendo troppo. Eventualmente, uno di noi tratterà di questi temi in un successivo articolo.
Tuttavia, la tua osservazione sulla possibilità di rendere le scuole sicure è ciò su cui è necessario, a nostro avviso, rispondere.
Read 5 tweets

Did Thread Reader help you today?

Support us! We are indie developers!


This site is made by just two indie developers on a laptop doing marketing, support and development! Read more about the story.

Become a Premium Member ($3/month or $30/year) and get exclusive features!

Become Premium

Too expensive? Make a small donation by buying us coffee ($5) or help with server cost ($10)

Donate via Paypal Become our Patreon

Thank you for your support!

Follow Us on Twitter!