LE POLITICHE AMBIENTALI FANNO PERDERE VOTI? a thread

Qualche anno fa Macron fu travolto dalle proteste dei Gilets jaunes, a seguito di un aumento del prezzo del carburante per motivi ambientali. Le politiche ambientali sembrano far perdere voti, ma non è così semplice.
Nel recente "Are Climate Change Policies Politically Costly?", working paper dell'IMF, i ricercatori hanno indagato questo fenomeno, usando l'Environmental Policy Stringency dell'OECD e i dati sul supporto per i vari governi.
Attraverso l'analisi sono giunti a qualche conclusione. 1. No, le politiche contro la crisi climatica non fanno perdere voti. O meglio, dipende dal tipo di politica. I ricercatori infatti sostengono che mentre approcci market based (come la carbon tax)
abbiano delle ricadute negative, dal punto di vista elettorale, approcci più dirigisti come limiti alle emissioni e R&D subsidies non hanno un impatto negativo dal punto di vista elettorale.
2. Il tempismo conta. Le politiche ambientali sono maggiormente digerite dall'elettorato in un momento di crescita economica e di prezzi bassi per l'energia.
3. Le disuguaglianze giocano un ruolo fondamentale. Sono proprio le persone meno abbienti a essere più colpite da eventuali rincari sul prezzo dell'energia o dei carburanti.
Qualche considerazione: l'IMF fa notare che, ad ogni modo, le politiche market based sarebbero più efficienti. Non tutti gli economisti sono d'accordo, come ha scritto @AndreaRoventini su @JacobinItalia

jacobinitalia.it/una-nuova-econ…
Ma anche Acemoglu e Aghion, in un paper di qualche anno fa, invitano a usare con moderatezza strumenti come la Carbon Tax puntando di più, appunto, su interventi come sussidi alla ricerca.

economics.mit.edu/files/8076
Riguardo la crisi climatica, in Italia sembra esserci un problema più dal lato dell'offerta politica. Come abbiamo evidenziato io e @ferriericaputil gli elettori e le elettrici hanno estremamente a cuore il tema.

youtrend.it/2021/02/27/qua…

• • •

Missing some Tweet in this thread? You can try to force a refresh
 

Keep Current with Mattia Marasti

Mattia Marasti Profile picture

Stay in touch and get notified when new unrolls are available from this author!

Read all threads

This Thread may be Removed Anytime!

PDF

Twitter may remove this content at anytime! Save it as PDF for later use!

Try unrolling a thread yourself!

how to unroll video
  1. Follow @ThreadReaderApp to mention us!

  2. From a Twitter thread mention us with a keyword "unroll"
@threadreaderapp unroll

Practice here first or read more on our help page!

More from @MarastiMattia

10 Jun
C'è di nuovo un caso Astrazeneca?

Come avrete letto in Liguria una ragazza di 18 anni è morta successivamente al vaccino. Da qualche tempo infatti le regioni stanno organizzando open day in cui si vaccina prescindendo dalla fascia d'età.
Questi open day somministrano il vaccino AZ ai più giovani nonostante l'AIFA lo abbia sconsigliato. Un gruppo di studiosi/studiose, attraverso l'associazione Luca Coscioni, ha invitato il governo le regioni a prendere in considerazione i rischi

associazionelucacoscioni.it/notizie/comuni…
Sappiamo che i Vaccini a Vettore Virale possono dar luogo a reazioni avverse come trombosi venosa trombocitopenica a cui i giovani, in particolare donne, sono più predisposti (fascia 20-55)

nejm.org/doi/full/10.10…
Read 8 tweets
10 Jun
UNA MENTE APERTA: a thread

Nel mondo scientifico sono svariate le personalità stravaganti. Tra queste, una delle più divertenti è sicuramente Paul Erdős
Per descrivere il lavoro di Erdős ci vorrebbe un intero libro. La mole di lavoro è paragonabile soltanto a quella di Eulero. Diede contribuiti in moltissimi campi, anche quelli a lui più distanti come la topologia.
Il suo lavoro a me più vicino è quello sui Random Network. Un grafo G è un insieme formato da vertici e da link. Spaventati? Non c'è nulla di più banale: i grafi sono letteralmente puntini e stanghette. Qui un esempio grafico:
Read 13 tweets
9 Jun
Una delle cose che capisci, a un certo punto, è che l'ansia e quella tristezza che a volte chiamiamo superficialmente depressione non spariranno. Non importa quante pillole o gocce prendi. Non importa il successo che hai. Non importa nemmeno se hai qualcuno al tuo fianco che ami
Sai che ci saranno dei periodi in cui tutto va bene. In cui ti senti pronto a nuove esperienze e ad esprimere tutto il tuo potenziale. In cui esci, riesci a frequentare posti che un tempo avresti rifuggito. Riesci a vedere un qualche forma di luce.
E poi ci sono momenti- a volte parecchio lunghi- in cui le cose non vanno. Non esci di casa. Non vuoi vedere nessuno. Senti l'insoddisfazione che ti avvolge in una stretta mortale. Tutto ciò che tocchi fa schifo. Quello che un tempo ti rendeva felice ora ti lascia indifferente
Read 8 tweets
8 Jun
LA BELLEZZA È TERRORE: a (short) thread

Ieri sono andato a letto alle 5. Ho parecchi problemi di sonno e non vado mai a letto prima delle 2. Ma ieri c'era un motivo. Verso l'1:30 ho ripreso fuori dalla libreria Dio di Illusioni di Donna Tartt. E non riuscivo a staccarmi
Lo lessi una prima volta a 16 anni. Sul balcone della casa in Sardegna. Fissando il lampione del parcheggio del Conad. A quel tempo ero un amante del minimalismo: Carver, Palahniuk, Ellis, Hemingway. Frasi secche e corte.
La scrittura di Donna Tartt invece ricorda Fitzgerald: è elegante, ricercata ma non cervellotica. Come il mare calmo che ti culla in un'afosa giornata di agosto.
Read 9 tweets
8 Jun
Quando la situazione è calma il lockdown non serve

Quando la situazione è fuori controllo il lockdown fa aumentare i contagi in casa

Vediamo, brevemente, perché questa è l'ennesima panzana
1. Quando la situazione è calma ma in peggioramento è proprio il tempo di agire. Poiché gli infetti seguono una curva esponenziale, prima si interviene meglio è. Diamo giusto due dati. In ER nella seconda fase il tempo di raddoppio era 8 giorni.
Il tempo medio che intercorre tra infezione e notifica è 10 giorni. Non solo quindi la dinamica è esponenziale, ma stiamo altresì guardando una fotografia del passato. Intervenire tardi significa intervenire quando ormai è fuori controllo.
Read 6 tweets
8 Jun
La pandemia appare come una cesoia tra la vita di prima e la nuova normalità. Così io e @Ruffino_Lorenzo abbiamo cercato di capire, con un po' di dati, come saranno i prossimi anni. Su @you_trend
Segue thread:

youtrend.it/2021/06/07/com…
Abbiamo confrontato la situazione attuale con le precedenti pandemie: peste e spagnola. Ovviamente il contesto storico è profondamente mutato e discernere gli effetti della spagnola e quelli della prima guerra mondiale è complesso. Ma notiamo due cose:
1. Come durante la peste, anche il SarsCoV2 sta generando insofferenze dal punto di vista economico. La peste dimostra che la risoluzione dipende da un'evoluzione delle istituzioni in senso inclusivo.
Read 5 tweets

Did Thread Reader help you today?

Support us! We are indie developers!


This site is made by just two indie developers on a laptop doing marketing, support and development! Read more about the story.

Become a Premium Member ($3/month or $30/year) and get exclusive features!

Become Premium

Too expensive? Make a small donation by buying us coffee ($5) or help with server cost ($10)

Donate via Paypal Become our Patreon

Thank you for your support!

Follow Us on Twitter!

:(