Dise Profile picture
13 Oct, 20 tweets, 3 min read
Ho voglia di fare un 🧵 agambeniano sul GreenPass. Il GP è molto peggio dell'obbligo vaccinale. Il GP, il suo arco evolutivo finora, da strumento per 'godere' tre mesi fa a discrimine per accedere al lavoro salariato, è una roba profondamente biopolitica. Distopia pura.
L'obbligo vaccinale presuppone uno Stato che si fa carico centralmente di dettare la norma e predisporre controlli e punizioni, tutte a carico dell'autorità giudiziaria, che dall'oggi al domani si ritroverebbe a sorvegliare e eventualmente punire qualche milione di recalcitranti.
Un'operazione che in Italia sarebbe stata superficialmente ideologica. Controlli a campione, qualche punizione come le multe per eccesso di velocità o i controlli per la sicurezza sul lavoro. Come quelli sulle autocertificazioni che han subìto quasi solo manifestanti e attivisti.
Invece cosa hanno studiato questi geni della competenza: il greenpass. Il controllo non più in mano allo stato ma diffuso capillarmente. Prima nei luoghi di svago e poi in quelli di subordinazione salariale (e questo stesso arco è in sé un colpo da geni del male).
Una misura che appare molto più morbida e liberale dell'obbligo è così in realtà centuplicata in potenza, in efficacia, in pervasività.
Ma c'è di più. Il greenpass diverge dall'obbligo in un altro aspetto fondamentale: la scappatoia del tampone. È prevista dalla misura stessa la possibilità ipotetica di evadere dallo scopo della misura. Cos'è il genio?
Una scappatoia a pagamento, e il cui discrimine per censo viene difeso strenuamente proprio perché altrimenti sarebbe presuntamente una scappatoia troppo 'facile'. Quindi il censo che diventa un valore morale positivo che rintoppa le buche della troppa liberalità.
È cosa buona e giusta che i poveri non possano sfuggire alle leggi, lo prevedono leggi che contengono le regole per evitarle. È fantastico vero?
Ma vengo agli effetti forse non voluti del GP ma che andranno nella stessa direzione di quelli voluti, non per qualche complottismo cosmico ma a riprova che la volontà è fisicamente un errore di prospettiva.
Siccome gratis o a pagamento che siano non ci sono proprio medici e infermieri e segretari per fare milioni di tamponi al giorno, tra poche ore saremo su un altro gradino di questa scala verso il disastro.
Se ipoteticamente il discrimine per censo e quindi la scala gerarchica sociale han fatto da fluidificante alla capillarizzazione del controllo, alla prova dei fatti l'impossibilità di accedervi per limiti strutturali mostreranno a tutti come il costo reale sia ben più di 15 euro.
Milioni di possessori di ben 15 euro in tasca scopriranno di essere poveri perché le farmacie non avranno più disponibilità. E l'orologio corre, il badge deve scorrere e non scorre. E scopriranno che la via d'uscita a 15 euro era il tunnel dipinto sulla roccia di willy coyote.
(Il tutto sta per accadere mentre a poche ore ancora il ministro del lavoro ha il coraggio di ribadire che no, il tampone non deve essere gratuito, altrimenti 'avrebbero ragione i novax'.)
(Il tutto mentre a poche ore Grillo, Landini, altri veramente sveglissimi a cui non sfugge nulla ancora chiedono il tampone gratuito, certo così risolviamo, come quelli che chiedevano più posti letto in ospedale mentre si moriva come mosche.)
Tutto il GP è una maglia inizialmente molto larga che logaritmicamente si restringe fino a soffocare tutto. Il vecchio obbligo una rete a strascico con maglie larghe per qualcuno e strette per altri come sempre.
Tutto questo dispositivo messo sull'occasione migliore di sempre: una pandemia con diversi milioni di morti nel mondo e ben oltre i centomila in Italia, e contro l'esitanza vaccinale.
Come si fa a mettersi dall'altra parte? Con i fasci appollaiati tra i novax da anni? Con fuoroni totali? Con libertari improponibili, con l'individualismo durante l'evento più collettivo che esista: la pandemia?
Una soluzione semplice non ce l'ho. Per quanto mi riguarda ho sempre sostenuto la necessità dell'obbligo vaccinale e sono sempre stato contrario al greenpass, da quando era poco più di un timbrino per entrare nei locali.
Mi rendo pure conto che anche l'obbligo vaccinale non sia affatto una posizione facile. Ma niente è davvero facile una volta dismesse le posizioni di comodo, ipotetiche e non calate nella realtà.
Ultima nota: anche con un obbligo vaccinale pienamente adempiuto non sarebbe affatto la fine della pandemia.

• • •

Missing some Tweet in this thread? You can try to force a refresh
 

Keep Current with Dise

Dise Profile picture

Stay in touch and get notified when new unrolls are available from this author!

Read all threads

This Thread may be Removed Anytime!

PDF

Twitter may remove this content at anytime! Save it as PDF for later use!

Try unrolling a thread yourself!

how to unroll video
  1. Follow @ThreadReaderApp to mention us!

  2. From a Twitter thread mention us with a keyword "unroll"
@threadreaderapp unroll

Practice here first or read more on our help page!

More from @impercezione

13 Oct
Anche coi tamponi a pagamento non si riesce a farli a due milioni di persone al giorno quindi a due giorni dal 15 si prevede un certo sfacelo che sarebbe stato tranquillamente evitabile.
Fantastico che tutto questo succeda in uno dei paesi con la più alta adesione vaccinale al mondo. Abbiamo nel modo più efficace possibile creato una minoranza sempre più polarizzata e combattiva e l'abbiamo regalata ai fasci. E ma quando c'è la competenza.
Senza contare chi cmq aveva judo
Andrà tutto bene
Read 5 tweets

Did Thread Reader help you today?

Support us! We are indie developers!


This site is made by just two indie developers on a laptop doing marketing, support and development! Read more about the story.

Become a Premium Member ($3/month or $30/year) and get exclusive features!

Become Premium

Too expensive? Make a small donation by buying us coffee ($5) or help with server cost ($10)

Donate via Paypal Become our Patreon

Thank you for your support!

Follow Us on Twitter!

:(