Discover and read the best of Twitter Threads about #UnaCanzoneAlGiorno

Most recents (24)

#UnaCanzoneAlGiorno
#29ottobre
1️⃣Gli anni ’80 li ricordiamo con i lucciconi agli occhi, noi che li abbiamo vissuti. Ma una volta messa da parte la commozione dobbiamo riconoscere che hanno prodotto anche una buon dose di m… onnezza.
La canzone di oggi è brutta brutta.
⬇️ Image
2️⃣Douglas e Bruce sono due militari britannici di stanza in una base Nato in Germania. In quegli anni spopolava in zona, ma un po’ in tutta Europa un austriaco, Falco. In particolare il juke box del circolo militare dove andavano ad ubriacarsi sparava in c loop Rock Me Amadeus.⬇️ Image
3️⃣
Decidono di farne una parodia, che magari possa funzionare soprattutto sul mercato teutonico. Dunque base martellante, la stessa melodia del brano di Falco, un testo spinto oltre il confine della stupidità e un titolo provocatorio.
⬇️ Image
Read 6 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#28ottobre
1️⃣Sono sicuro che in occasione dei vostri compleanni avrete ricevuto regali stravaganti, preziosi, significativi. Ma forse mai nessuno vi ha regalato una canzone. Una canzone tutta nuova, da incidere, intendo.⬇️
2️⃣A #Mina è successo, e lei all’inizio non ha neanche apprezzato più di tanto. La storia è questa: il 25 marzo del 1970 mina compie 30 anni. Lucio Battisti si presenta con questo brano, che ha scritto proprio per lei. E’ la prima volta che succede, la prima di una lunga serie.⬇️
3️⃣Insieme a questo pacchettone, porta pure un pacchettino. Si chiama Fiori rosa fiori di pesco, ma dice subito che quella vorrebbe cantarla lui. A @mina però piace di più quella.
“Sicura?” incalza Battisti. “Pensaci bene.”
Mina ci pensa. Prova quell’altra. “Boh, vediamo”.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#27ottobre
1️⃣”C'è stato un certo periodo in cui sembrava che passassimo anni sui treni che andavano e venivano da Birmingham alle varie stazioni televisive e radiofoniche di Londra .”
Jeff Lynne la racconta così la scintilla per quella canzone.⬇️
2️⃣
Quel 1979 è ormai lontano, lui nel frattempo è diventato una sorta di quinto Beatles fuori tempo massimo. Ha lavorato molto con George Harrison, anche nel supergruppo Traveling Wilburys, e in qualche ottimo disco di Paul McCartney. Ma quel 1979…
⬇️
3️⃣Su quel treno che faceva la spola tra Londra e Birmingham ne hanno combinate di tutti i colori, perchè erano una band di successo.
Suonavano rock, molto sinfonico, e non disdegnavano qualche capatina nella disco, allora molto di moda.
⬇️
Read 6 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#26ottobre

1️⃣A metà degli anni ’90 esce un film anomalo per il cinema italiano. Si chiama Intolerance ed è un cosiddetto film collettivo. E’ composto da 23 cortometraggi, di altrettanti registi. L’incasso sarà devoluto interamente in beneficenza.
⬇️
2️⃣Uno di questi cortometraggi si intitola Sul mare luccica come l’attacco delle celebre canzone. La colonna sonora di questo frammento è dalla Piccola Orchestra Avion Travel, formazione casertana nata rock band e poi maturata verso altre sonorità e capitanata da Peppe Servillo.⬇️
3️⃣
Un giro di archi che forse meriterebbe altri sviluppi, nonostante esca così com’è con l’album Hotel paura, che raccoglie alcuni lavori che la band ha fatto per il cinema. Nell’estate del ’97, durante una vacanza romagnola la band ci rimette le mani.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#25ottobre

1️⃣Nel 1939 James Grover Thurber pubblica sul New Yorker un racconto nel quale il protagonista è un uomo medio americano, dominato dalla moglie, incapace di affrontare le avversità della vita quotidiana. Nei suoi sogni però è un grande eroe.
⬇️
2️⃣
Tanto piacerà questo personaggio da avere due adattamenti cinematografici, uno nel ’47 e uno nel 2013. Soprattutto il suo nome, Walter Mitty, e l’aggettivo “Mittyesque”, sono diventati un’espressione utilizzata per indicare un sognatore inconcludente.
⬇️
3️⃣All’adattamento del 2013, quello diretto e interpretato da Ben Stiller, sono particolarmente affezionato, perchè ho avuto modo di assistere fortunosamente alla lavorazione di una piccola scena per le strade di New York. E poi perchè nel suo genere è fatto molto bene.
⬇️
Read 6 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#24ottobre
1️⃣Vagare di notte senza una meta, pesando la propria vita al ribasso e immaginando un futuro non certo migliore, ma solo logica conseguenza del presente.
Dopo una certa età si fa anche senza vagare fisicamente per la città. Col pensiero.
⬇️
2️⃣
Chi non lo ha fatto, e lo fa ancora? Chi ha risposto no mente, soprattutto a se stesso.
In questo vagare oltre il confine di un onirico non troppo piacevole, ogni tanto si apre una finestra sul momento presente, che qui è rappresentata dal giornale.
⬇️
3️⃣
Nel quotidiano aperto, a ben guardare, ci sono notizie inaspettate, spesso positive. Per esempio non è poco che ci sia Papa Francesco. Capisco invece che per uno di Latina il Frosinone in Serie A sia una pessima notizia, ma sono questioni di campanile poco note ai più.
⬇️
Read 6 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#23ottobre

1️⃣Oggi facciamo un esercizio di enigmistica. Un anagramma.
L’origine della permuta delle lettere di una parola o di una frase per generarne un’altra di senso compiuto, si perde nella storia dell’uomo. Insomma, si fa da sempre.
⬇️
2️⃣
Uno notevole lo trova Sant'Agostino nella traduzione latina del Vangelo: Pilato chiede a Gesù "Quid est veritas?” E lui risponde "Est vir qui adest”. Oggi vi chiedo aiuto per un anagramma un po’ più basso ma ugualmente complesso, perchè in inglese.
⬇️
3️⃣
La band in questione è una delle più interessanti del nuovo panorama americano. Nascono a Las Vegas e all’inizio hanno un nome ignoto, che anagrammato dà Imagine Dragons.
Una classica college band, che ha sfornato negli anni notevoli brani rock, come quello di oggi.
⬇️
Read 6 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#22ottobre
1️⃣Milano nel 1980 non era ancora quella da bere, ma ci stava lavorando. Un giovane cantautore romano, fratellino minore degli alfieri del Folkstudio che avevano già spiccato il volo, gironzola per la città dove sta registrando il suo secondo disco⬇️
2️⃣Prende la metropolitana tutti i giorni, e attraverso il finestrino guarda il mondo assiepato alle varie fermate. Tra le figure ricorrenti un barbone che in quei corridoi ci vive. E’ pacifico e chiuso in mondo tutto suo dal quale esce di tanto in tanto urlando frasi sconnesse.⬇️
3️⃣
Ce l’ha con Anna, la donna che lo ha lasciato. Le urla di non fare la scema, di smettere di mangiare caramelle, di tornare perchè è l’unica in grado di capirlo. Sono pomeriggi noiosi, e il ragazzo prende l’abitudine di appuntarsi queste frasi.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#21ottobre
Negli anni ’80 l’ordinamento giuridico britannico prevedeva diverse età del consenso, ovvero il limite oltre il quale una persona è capace di dare un consenso informato ai rapporti sessuali. La più alta, 21 anni, riguardava i rapporti omosessuali⬇️
2️⃣Il movimento LGBT, che in quegli anni si andava formando, premeva perchè fosse uniformata a quella per rapporti eterosessuali tra coetanei, ovvero 16 anni. Del movimento faceva parte una band che nel 1984 a questa battaglia dedicò un album, The Age of Consent appunto.⬇️
3️⃣
Dentro questo disco, il primo del trio, c’era una canzone dal ritmo travolgente, che il cantante Jimmy Sommerville cantava in uno straziante falsetto.
Una storia autobiografica, raccontata più dal video che dal testo.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#20ottobre

1️⃣Willie è nella sua cella in Florida. Lo hanno arrestato per violazione del codice della strada. Ha 40 anni e la sua vita, sin da quando era un ragazzino, si è svolta più dentro che fuori dal carcere.
Una vita difficile la sua.
⬇️
2️⃣Suo nonno ha vissuto buona parte della vita da schiavo, sua madre è morta mettendo alla luce il fratellino. Ha diverse condanne per rapina, una anche per stupro. Un poliziotto mette in relazione i suoi precedenti con un omicidio accaduto in città a poche ore dell’arresto.
⬇️
3️⃣
Lo accusano, lo mandano a processo senza prove. Solo in tribunale alcuni testimoni, non senza dubbi, lo indicheranno come autore dell’omicidio. Una giuria tutta di bianchi, e un giudice che più volte durante il processo lo chiama animale, lo condannano alla sedia elettrica.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#19ottobre
1⃣Abbiamo ormai capito che l’ispirazione per scrivere una canzone può arrivare nei momenti e nei modi che meno ti aspetti. Al bancone di un bar, ad esempio.
Perchè quando sei una rockstar affermata non ti piace che ti venga detto di no.
⬇️
2⃣E’ il 2 aprile del 1968, siamo nel bar di un albergo in Indiana. Mick ordina da bere un cherry soda, ma il barista fa gentilmente notare di non avere le ciliegie per realizzare il cocktail. Keith lo sfotte, e Mick insiste incredulo. Vuole il suo fottuto cherry soda.
⬇️
3⃣
You can't always get what you want fu la risposta, educata ma ferma del ragazzo. Mick sorrise, prese qualcosa di diverso e si accontentò, perchè aveva ottenuto un’idea sulla quale lavorare.
Qualcosa di epico, corale. Il ritornello venne da solo.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#18ottobre
Metà anni ’60. In un condominio romano vivono diversi artisti, più qualche aspirante tale. Un paio di cantanti famosi, un’attrice bellissima, una ragazza francese che diventerà celebre. All’ammezzato vive un disc-jockey, di fronte un discografico.⬇️
2️⃣
A casa del discografico va spesso un cantautore, che è diventato amico del dj. Anzi, è il dj che lo ha convinto a cantare le cose che prima scriveva per altri. Una sera il dj aspetta una donna che non è la sua fidanzata. ⬇️
3️⃣L’atmosfera è perfetta: luci soffuse, musica, camino acceso, champagne in frigo. Ma la fidanzata, che è anch’essa un volto noto, irrompe nella casa e si insospettisce. Il dj usa tutta la sua arte oratoria e la convince che non sta nascondendo niente. Lei gli crede.⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#17ottobre

1️⃣Una benda sull’occhio e una pelliccia di gorilla. Se questo fosse un gioco ad indizi per indovinare il personaggio misterioso, questi sarebbero gli oggetti che lo caratterizzano. In due epoche e in due situazioni molto diverse.⬇️
2️⃣Il secondo oggetto è più recente. Pete partecipa nel 2006 a Celebrity Big Brother, cioè il Grande Fratello vip inglese. Racconta di possedere una pelliccia di gorilla. La legge lo vieta, e i poliziotti perquisiscono la sua casa mentre lui è in quella televisiva. E la trovano.⬇️
3️⃣
Finisce sotto processo, e ne uscirà dimostrando innanzitutto che la pelliccia non è di gorilla ma di scimmia, e poi di possederla da prima del 1975, anno in cui è diventato illegale. In quegli anni Pete annuncia in continuazione l’uscita del suo primo disco da solista.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#16ottobre
1⃣Dai, su, ammettetelo. Ci sono dischi che quando escono non considerate e poi li rivalutate. La canzone di oggi sta in uno di questi. Per quanto mi riguarda si è saldata a indelebili ricordi dell’estate successiva. 2001.
⬇️
2⃣ Oronzo, uno dei bambini della squadra di cui ero responsabile in una colonia estiva, pianse ininterrottamente i primi due giorni. Smetteva solo per telefonare alla mamma. Voleva tornare a casa. Poi vide Elisa, coetanea con le treccine e fu colpo di fulmine.
⬇️
3⃣Da quel momento non solo non voleva più andare via, ma divenne il mattatore dell’intera colonia. E non c’era serata senza che cantasse per lei questa canzone. E chi se ne importa se uno dei versi è preso dai Queen di Mr. Bad Guy (Spread your wings and fly away with me).
⬇️
Read 4 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#15ottobre

1⃣Sembra ieri e sono passati 20 anni. Quante volte lo abbiamo detto, magari con cifre diverse.
All’alba del nuovo millennio eravamo quasi rassegnati alla fine del rock. C’erano tante cose interessanti, ma un po’ di rock nuovo era necessario.⬇️ Image
2⃣
Ci venne in soccorso, come al solito, la California. Il 24 ottobre del 2000 esce un disco che si intitola Hybrid Theory e fu una boccata d’ossigeno. Si parlò subito di Nu Metal, ma fondamentalmente era rock puro con l’aggiunta di hip hop.
⬇️ Image
3⃣
Hybrid Theory in realtà era il nome del gruppo fino al momento di entrare in studio per registrarlo. E già ne avevano cambiati diversi prima. Poi si accorsero che qualcuno usava già anche questo. Peccato perchè rendeva bene l’idea della commistione musicale della band.
⬇️ Image
Read 6 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#14ottobre
1️⃣In una delle sue poesie più note, Déjeuner du matin, Jacques Prévert in pochi brevi versi descrive i primi segni di crisi di un rapporto. Lui fa colazione lentamente, davanti a lei, poi si veste ed esce. Tutto senza dire una parola.
⬇️
2️⃣
E lei?
Et moi, j'ai pris/ma tête dans mes mains/et j'ai pleuré
Francesco Pacifico, uno degli autori contemporanei più raffinati della musica italiana, che da tempo vive a Parigi, prende spunto da questa poesia e insieme a una giovane cantante scrive un testo.
⬇️
3️⃣
Parla di quel momento in cui un amore è in bilico. Ma può ancora salvarsi. La musica la scrive e la orchestra Ferdinando Arnò. La co-autrice ed interprete decide che questo gioiellino è adatto per Sanremo. Sarà il lancio del suo secondo album, quello della consacrazione.
⬇️
Read 6 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#13ottobre
1⃣Oggi vi propongo un pezzo di musica sacra. In 2 sensi: è un brano jazz composto e inciso da un santo.
Nel 1959 John ha appena inciso con la band di Miles Davis uno dei dischi jazz (e in assoluto) più importanti della storia, Kind of Blue.⬇️
2⃣La convivenza con Miles è sempre stata complicata: affiatatissimi mentre suonano, fanno scintille quando i due caratteri forti si scontrano. John sente che è arrivato il momento di registrare un capolavoro tutto suo. Sa di aver fatto passi da gigante negli ultimi anni.⬇️
3⃣
E infatti questa manciata di brani registrati con un suo quartetto li mette in un album che si intitola proprio così: Giant Steps. Lo chiama così anche alludendo ai salti armonici che ha sperimentato e sui quali costruisce i brani.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#12ottobre
1⃣1905, Buenos Aires. Un gruppo di immigrati italiani, quasi tutti genovesi con qualche lucano, fondano un club sportivo. Uno di loro ha avuto in regalo da un marinaio inglese un pallone e per questo la prima a nascere è la squadra di calcio.⬇️
2⃣Litigano a lungo sui colori sociali da adottare e non riuscendo a trovare un accordo, si affidano al caso. Partono quasi in corteo dal loro quartiere, La Boca, e scendono al porto. I colori della prima nave che attraccherà saranno quelli del club. Arriva una nave svedese.⬇️
3⃣Nasce così il Boca Junior, e il giallo e il blu da allora colorano l'Estadio Alberto Josè Armando, diventato leggenda con un altro nome: la Bombonera.
In questo stadio, almeno una volta l’anno, si gioca la partita delle partite, il derby più importante del mondo. ⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#11ottobre
Cosa immagini a 21 anni davanti alla presa di coscienza che la tua storia d’amore è inevitabilmente finita ? Ma certo, di incontrarlo venti anni dopo per caso, sposato e con prole, e di scoprire di esserne ancora innamorata.
⬇️
⬆️
Può essere. E’ l’ultima fase di una lunga serie di stati d’animo che si susseguono. Il fatto è che se la fine di una storia ti becca proprio mentre stai scrivendo il tuo nuovo disco, finisce che quest’ultimo non parli d’altro. E infatti.
⬇️
⬆️
Dunque con questo dolore Adele ottiene il disco più venduto del decennio appena chiuso. E certamente il pentimento dell’uomo che tanto l’ha fatta soffrire.
In realtà lui non ne esce benissimo, soprattutto nel resto del disco, dove la sua immagine è demolita.
⬇️
Read 6 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#10ottobre

Ci sono parole che vi piacciono per il suono, a prescindere dal significato? Una delle mie preferite é guascone.
Sono gli abitanti della Guascogna, emolti di essi nell’esercito francese si distinsero per sfrontatezza, spacconeria e millantaria⬇️
⬆️Il più famoso guascone del teatro, Cyrano, non aveva niente a che fare con la Guascogna. Era un nobile parigino, e più che per le sue doti marziali si distinse per aver scritto i primi romanzi di fantascienza (nella prima metà del 1600!) e per essere un grande libertino.⬇️
⬆️
Insomma a trasformarlo nello spadaccino abilissimo con le parole ma sfigato con le donne per via del suo naso, fu due secoli dopo Edmond Rostand. Oddio, il naso prominente c’era, ma per Hercule Savinien de Cyrano de Bergerac non fu un grosso problema.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#9ottobre

Sapete quel è la prima (e che si sappia, unica) canzone suonata sulla luna? Lo so che ve lo chiedete da anni.
Un aiutino: ovviamente con uno sforzo di fantasia Armstrong e Aldrin misero su una cassetta tutte canzoni che parlavano della luna.
⬇️
⬆️
Curioso vero? Proprio nel momento in cui stavano dissacrando per sempre il romanticismo del nostro satellite, mostrandolo per quello che era a milioni di innamorati che lo avevano ammirato sospirando da quaggiù, scelsero una canzone d’amore.
⬇️
⬆️
Questa canzone però, in origine, non aveva la parola Moon nel titolo. Si chiamava In Other Words e Bart Howard l’aveva scritta nel 1954 per dire che in fondo, per scrivere una canzone d’amore, non servivano paroloni, ma bastavano immagini semplici.
⬇️
Read 7 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#8ottobre
Quante vite può vivere un artista? Beh, dipende dall’artista. Quella di oggi ne ha vissute svariate, e forse ne vivrà ancora di diverse. Quando riappare nel 1983, come un angelo caduto dal cielo, sta già alla terza vita. E ha solo 30 anni.
⬇️
⬆️
Ha segnato, ancora 15enne, il finire degli anni ’60. Ha trascorso i ’70 a fare musica d’autore, come tutti in quegli anni. E ora marchia gli anni ’80. Le giacche di pelle, i colori flou, i capelli cotonati, la batteria elettronica e i ritornelli micidiali. C’è già tutto.
⬇️
⬆️
E c’è pure la storia che sembra già un videoclip, un amore senza importanza nato tra i fumi artificiali e le strobo della pista. In più c’è la malinconia delle domeniche pomeriggio piovose, quando si tornava dalla discoteca in tempo per la sintesi di una partita di serie A.
⬇️
Read 5 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#7ottobre
Fare musica negli anni ’10, non è una passeggiata. E’ tutto così facile da fare che alla fine non si riesce a trovare un’identità precisa. Lo sanno bene i Panic! At The Disco (mi raccomando, il ! è importante).
⬇️
⬆️
Al punto che sulla questione dello stile si sono consumati. Nel senso che nel corso degli anni i componenti hanno abbandonato, lasciando il nome al solo leader Brendon Urie. Ma lui ha voluto provarci ancora e ha chiamato una quantità di collaboratori per il nuovo disco.⬇️
⬆️
A quattro di loro chiese di scrivere un pezzo rap. Ma il giorno dell’appuntamento lui era in ritardo e i 4 decisero di rilassarsi in una sauna. Qui vennero di getto le idee per questa canzone, che non potendo essere registrate subito furono mandate a memoria.⬇️
Read 5 tweets
#UnaCanzoneAlGiorno
#6ottobre
Ci sono delle canzoni che riemergono chissà da dove ogni volta che servono. Tutti ne abbiamo almeno una. Oggi vi svelo la mia, e con l’occasione ripropongo una canzone e un cantautore che non possono essere dimenticati.
⬇️
⬆️
La storia della canzone è nota, perchè Pierangelo l’ha raccontata più volte. Fu la reazione alle parole di un discografico, che gli chiedeva di scrivere canzoni più facili, più popolari. Lui scrisse questa, la portò alla casa discografica, e tutti apprezzarono.⬇️
⬆️ Tutti tranne uno, ovviamente, che forse per questo poco dopo si licenziò. Anche il pubblico apprezzò, decretando su tutta la linea la vittoria di Pierangelo Bertoli da Sassuolo. Vale per la musica, per la sua vita, ma si applica facilmente ad ogni ambito della vita di tutti.⬇️
Read 5 tweets

Related hashtags

Did Thread Reader help you today?

Support us! We are indie developers!


This site is made by just two indie developers on a laptop doing marketing, support and development! Read more about the story.

Become a Premium Member ($3.00/month or $30.00/year) and get exclusive features!

Become Premium

Too expensive? Make a small donation by buying us coffee ($5) or help with server cost ($10)

Donate via Paypal Become our Patreon

Thank you for your support!