Antonio Di Siena 🇬🇷🇮🇹 Profile picture
Allevatore di pulci nell’orecchio e sollevatore di polemiche. Occasionalmente anche scrittore.
Francesco 🍊🍊🍊 Profile picture EnricoCE Profile picture DoomerWojak Profile picture 4 subscribed
May 22 • 6 tweets • 2 min read
22 luglio 1946 - Attentato al King David Hotel di Gerusalemme.
Il gruppo paramilitare sionista Irgun (di cui uno principali componenti era Menachem Begin, futuro primo ministro israeliano e Nobel per la Pace nel '78...) piazza un ordigno nel seminterrato del palazzo, all'epoca quartier generale amministrativo dell'Autorità britannica nel mandato di Palestina.
L'esplosione causa il crollo dell'ala sud dell'hotel.
Bilancio: 91 civili morti di varia nazionalità e 46 feriti. 1/6Image 31 ottobre 1946 - Attentato all'ambasciata del Regno Unito in Italia.
Paramilitari sionisti dell'Irgun piazzano due valigette contenenti bombe a tempo all'ingresso dell'ambasciata. Bilancio: l'esplosione ferisce due persone e danneggia gravemente l'edificio. Il principale obiettivo dell'attacco, l'ambasciatore britannico Noel Charles, si salva perché in licenza. 2/6
May 19 • 12 tweets • 2 min read
Il genocidio dei greci del Ponto.
Il Ponto è una splendida regione dell’Asia minore, attuale Turchia, affacciata sulle coste del Mar Nero. Fin dall’antichità le comunità greche vi avevano fondato fiorenti colonie, una su tutte Trebisonda, 1/11 e continuato ininterrottamente ad abitare quelle terre per millenni fino all’inizio del secolo scorso, sotto la dominazione ottomana. A cavallo della prima guerra mondiale, però, tra 1914 e 1923, andò in scena una delle più brutali tragedie della storia moderna. 2/11
May 17 • 6 tweets • 2 min read
Per chi volesse capire in modo semplice quanto sta accadendo in Nuova Caledonia, il tutto si può riassumere nei seguenti termini: siamo nel 2024 e la “democratica” Francia ha ancora una stramaledetta colonia nel bel mezzo dell’oceano pacifico (e non è manco l’unica nel mondo) 1/6 Image Esiste cioè un posto, per l’appunto la Nuova Caledonia, nel bel mezzo del nulla e distante 1.500 km dalle coste australiane, abitato da una popolazione autoctona e parlante una lingua tutta sua (e in via d’estinzione) 2/6
May 15 • 7 tweets • 1 min read
Fino a pochi anni fa era lo spread lo strumento per coartare la volontà delle nazioni recalcitranti ad allinearsi alla volontà delle élite economiche europee. Ora quel tempo è finito. L’attentato al nordstream in Germania prima e il tentato omicidio dei premier slovacco poi 1/7 hanno infatti sentenziato la fine di qualunque velleità autonomistica della sedicente Unione europea. È la NATO che comanda, e la NATO ha scelto la via della guerra. Alla Germania prima, alla Russia poi e alla Cina più in là. 2/7
Apr 21 • 12 tweets • 2 min read
Si avvicina il 25 aprile e puntuale come un orologio a cucù ricomincia il peana degli antifascisti di maniera. A sto giro lo scontro è tutto incentrato su Antonio Scurati e il suo monologo censurato dalla Rai. 1/12 Un intervento, quello dello scrittore, pienamente in linea con ciò che è ormai diventata la celebrazione della resistenza, una liturgia vuota utile solo a far litigare l’opinione pubblica su temi vecchi di un secolo e distrarla dalla ben più importante attualità. 2/12
Apr 19 • 6 tweets • 2 min read
Da ciò che leggo in rete capisco che lo ioduro d’argento è tossico. Oltre a causare irritazione a occhi e pelle, infatti, se inalato provoca irritazione del tratto respiratorio. E se immesso nell'ambiente, può decomporsi e liberare altre sostanze tossiche. 1/6 Image Secondo la classificazione a norma del regolamento (CE) n. 1907/2006 modificato con 2020/878/UE, poi, “Il riversamento può inquinare i corsi d'acqua. Ed è molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata”. 2/6
Mar 27 • 7 tweets • 2 min read
Salvini propone un tetto del 20% di alunni stranieri per classe.
Ora già vedo i soliti benpensanti a schiumare bava dalla bocca in preda al raptus dell’antirazzismo d’antan. Il problema però è che - benché scocci dirlo - la proposta è assolutamente sensata. 1/7 Almeno per chi sa che l’integrazione, oltre che questione dannatamente seria, è una cosa difficilissima da realizzare. Soprattutto se a monte esistono la barriera linguistica e istituti scolastici sempre più sotto finanziati e con carenza sistemica di personale. 2/7
Mar 22 • 5 tweets • 1 min read
La “dittatura” di Putin è talmente rigida che un commando armato entra serenamente in un teatro di Mosca e fa strage di un centinaio di civili. Una mattanza degna del Bataclan, che però, nell’Occidente petaloso e sempre pronto a piangere a comando, non avrà eco. 1/ Nessuna commozione generale, nessun hashtag, niente bandierine nei profili.
Un’insensibilità cinica dell’opinione che, più o meno allo stesso modo di quanto avviene a Gaza, quasi quasi, nasconde pure un pizzico di soddisfazione. 2/
Jan 22 • 7 tweets • 2 min read
GHIACCIO ARTICO NEI COCKTAIL DI DUBAI

No, non è una barzelletta ma il nuovo folle business della start-up “Arctic Ice” che raccoglie ghiaccio dalla Groenlandia e lo spedisce negli Emirati Arabi Uniti, per venderlo agli esclusivi bar di Dubai. 1/7 Image È ghiaccio speciale perché proviene da ghiacciai naturali vecchi di 100.000 anni, è quindi incontaminato, privo di bolle e si scioglie più lentamente del ghiaccio normale. La sua acqua è più pura di quella minerale. Mica come i cubetti del freezer che usiamo noi straccioni. 2/7
Jan 19 • 9 tweets • 2 min read
Ricapitolando.
La linea del fronte ucraino è pressoché congelata da un anno e Putin resta in buona salute e saldamente al comando. Il che significa che cmq vada l’Occidente ha perso la guerra; 1/9 La maggioranza dei paesi arabi demograficamente degni di nota ha voltato le spalle agli USA, avvicinandosi sempre di più ai BRICS;
L’Africa sta conoscendo una nuova fase di decolonizzazione e sempre più paesi si ribellano all’egemonia/controllo euro-americano; 2/9
Nov 26, 2023 • 8 tweets • 2 min read
Con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza del danno di postmodernismo e scienze basate sulle identità su progetti politici, scienza e mondo accademico più in generale, tra il 2017 e il 2018 Peter Boghossian, James A. Lindsay e Helen Pluckrose, 1/8 Image tre accademici americani che si auto definiscono “scettici liberali di sinistra", iniziano a sottoporre alle più note riviste di studi sociologici, culturali, di razza, genere e sessualità una serie di articoli palesemente falsi e grotteschi 2/8
Nov 22, 2023 • 19 tweets • 3 min read
Ripensando ai tremendi fatti di cronaca degli ultimi anni (da Garlasco in poi), e aventi donne come vittime, emerge un dato inequivocabile: la quasi totalità degli assassini italiani (gli stranieri meriterebbero un discorso a parte) risponde a un medesimo profilo 1/19
Thread. Faccia da “bravo ragazzo“ volto pulito, camicia sotto il maglioncino, passioni e attitudini un po’ da nerd e sovente - circostanza abbastanza curiosa - studi universitari tecnico-scientifici. Insomma tutto sembrano, tranne che dei “bruti”. 2/19
Nov 1, 2023 • 9 tweets • 2 min read
Questo è un libro di testo di biologia utilizzato nel biennio dei Licei. La “buona scuola” che frequentano i nostri figli, futuri cittadini e classe dirigente italiana. All’apparenza è una roba che fa indignare perché pare si voglia insegnare loro come funziona 1/9
Image
Image
il “cervello dei complottisti” che, con tutta evidenza, funziona male. Primitivi subumani che l ragionamento prediligono le pulsioni di pancia.
Ma è a un piano di analisi più profondo che emerge il vero obiettivo: instillare nelle teste ancora non compiutamente formate 2/9
Oct 31, 2023 • 5 tweets • 1 min read
Al principio era la crisi economica.
Poi la crisi è stata cancellata dal covid.
Il covid è stato cancellato dalla guerra in Ucraina.
La guerra in Ucraina è stata cancellata da quella in Medioriente.
Ma pure questa passerà, cancellata da qualche altro evento globale. 1/5 Ennesima tappa di avvicinamento all’inevitabile, all’unica drammatica soluzione che il capitalismo conosce quando non vede via d’uscita.
La crisi economica del modello liberista, intatti, non è mica svanita nel nulla e noi siamo più poveri e diseguali di prima. 2/5
Aug 8, 2023 • 9 tweets • 2 min read
In alto il “marro” (nome utilizzato in provincia di Bari e in Basilicata), noto anche come “stigghiola” (in Calabria e Sicilia che però è più lungo e stretto) e “sa trattalìa”(in Sardegna), una pietanza tipica di molte zone del Sud Italia. 1/9 Image È un grande involtino di intestini di capra e agnello ripieno di frattaglie di pancreas, milza, polmoni e reni, solitamente cotto alla griglia. Sotto il κοκορέτσι (kokoretsi), dagli identici ingredienti e preparazione, piatto tradizionale della cucina greca 2/9
Jul 24, 2023 • 5 tweets • 1 min read
Una cosa seria lasciatemela dire. I giovani che descrive l’aristocratico Elkann, - tutti uguali, omologati nel loro confortante standard da iPhone e cappellino da baseball, indolenti, superficiali e ignoranti al limite dell’insofferenza (non solo sua) - esistono davvero. 1/5 Ma al netto della nauseabonda puzza di classismo che fuoriesce da quelle righe c’è un aspetto che nessuno sottolinea: quei ragazzi sono figli del mondo americanizzato che le classi dominanti costantemente propagandano a reti unificate da 30 anni. 2/5
Jul 19, 2023 • 11 tweets • 2 min read
Turismo thread.
Fino a metà anni ‘90 fare le vacanze in Puglia (ma il discorso vale anche per altre regioni italiane) era alla portata praticamente di chiunque. Il costo medio per l’affitto di una casa di villeggiatura, di un ombrellone e due lettini, 1/11 di una birra in spiaggia, di una cena fuori ecc. consentiva a tantissimi italiani di venire qui al mare. Certo c’erano già località costose ed esclusive, ma generalmente il livello dei prezzi era alla portata non solo del professionista ma pure di operai e piccoli artigiani. 2/11
Jun 23, 2023 • 15 tweets • 3 min read
D’un tratto gli europei hanno scoperto che non contano più nulla. E non poteva che essere la cosa per loro più importante di tutte a farglielo capire: il calcio.
Sultani e petrodollari infatti, dopo aver comprato decine di centenari club del vecchio continente, 1/15 si sono messi in testa un progetto un tantino più ambizioso. Trasformare il Golfo nel nuovo epicentro del mondo del pallone, portando a giocare lì i più grandi e strapagati campioni. Un vero e proprio terremoto 2/15
Jun 20, 2023 • 8 tweets • 1 min read
Per me la questione è talmente semplice da risultare lapalissiana: Netflix è attualmente il principale costruttore e divulgatore del pensiero liberal progressista moderno. Quello intriso di un revisionismo storico-politico estremamente aggressivo 1/8 (di cui cancel culture e criminalizzazione delle ideologie anti-capitaliste sono le massime e più violente espressioni) che propugna la società liquida e pacificata - in cui il conflitto sociale non esiste più - apolide e spersonalizzata, 2/8
Jun 8, 2023 • 7 tweets • 1 min read
Breve riflessione a latere delle parole di Draghi.
Se, come dice lui, l’Unione europea per sopravvivere deve necessariamente“assicurare che l’Ucraina vinca la guerra anche a costo di un conflitto prolungato” allora vuol dire che gli USA vogliono mantenere in piedi l’Ue. 1/7 Eppure sono stati proprio gli americani, di fatto, a creare le condizioni affinché il conflitto russo-ucraino rompesse definitivamente il legame tra il centro dell’Europa (la Germania) e la Russia. Minando così alla base il sofisticato sistema che garantiva 2/7
May 22, 2023 • 23 tweets • 4 min read
Restaurazione - elezioni in Grecia thread.

Era iniziata con la pandemia e le tensioni con Erdogan, poi la guerra in Ucraina e le conseguenti crisi energetica e inflazionistica. Infangata dallo scandalo pedofilia prima 1/23 Image - che ha coinvolto bambini rifugiati nei campi profughi e mondo dello spettacolo, sconvolgendo la politica greca - e dallo scandalo intercettazioni poi, con l'intera alta società ellenica (politici, uomini d'affari, giornalisti, militari) 2/23