Nico Piro Profile picture
Storico Inviato @tg3web Provo a dare voce a chi non ha voce. Se vuoi la pace, impara a conoscere la guerra. Mobile Journalism @mojoitaly Op.personali
Francesco 🍊🍊🍊 Profile picture Giacomo Profile picture fiordisale Profile picture massimiliano tanzini Profile picture doctondi Profile picture 39 subscribed
Jun 1 18 tweets 5 min read
#1giugno La proposta di #cessateilfuoco di Biden a #Gaza e il silenzio con cui è stata accolta da Israele sono una buona notizia (se si smette di sparare almeno si ferma la strage) ma sono anche un monumento alla follia della guerra e agli errori americani in questi 8 mesi
🧵
1 Israele ha ucciso oltre 36mila persone e reso inabitabile la striscia di Gaza (rendendosi autore verosimilmente di svariati crimini di guerra a livello centrale e/o con i suoi singoli militari) con 2 scopi dichiarati (anche con altri scopi ma restiamo su quelli ufficiali)
2
May 30 20 tweets 4 min read
Gli Usa stanno aprendo una nuova fabbrica di munizionamento di largo calibro (i famosi 155mm che sono arrivati a costare fino a 5000$ l’uno). Ne produrranno 30k al mese = 6 giorni di fabbisogno ucraino
Diamo un contesto alla cosa
Un 🧵 su economia di guerra, Usa, Ucraina Image In primo luogo, perchè questo munizionamento non è reperibile? Stando ai soliti propagandisti ignoranti aka opinionisti con l’elmetto è colpa dei pacifisti (che caso!) grandi manipolatori dei governi mondiali (la spectre e bildenberg insieme tremano) che hanno fiaccato
2
May 24 6 tweets 2 min read
#24maggio 10 anni fa in Donbass le forze armate ucraine uccidevano il fotoreporter di Pavia #AndyRocchelli e Andrei Mironov
Nessuno dei politici italiani andati a farsi foto a Kiev ha mai chiesto a Zelensky: “fosse solo per riconoscenza per gli aiuti, consegnaci i colpevoli”
👇 Oggi a Pavia la famiglia con amici e colleghi ricorda Andy per chiedere giustizia, del resto la verità è acclarata. Andy è morto in guerra. La sua storia è invece vittima del marketing della guerra: raccontarla tutta fa saltare la narrazione bellicista dell’alleato buono e
👇
May 21 15 tweets 3 min read
#21maggio 🧵La richiesta di mandati d'arresto per i vertici di Israele e di Hamas ha fatto scattare un cortocircuito che espone tutti i limiti del Pensiero Unico Bellicista e le falsità alla base della pretesa occidentale di essere sempre dalla parte del giusto, della Legge.
1 Carla del Ponte nel suo "Per la giustizia" ricordava come per condurre un'inchiesta sia necessaria volontà politica (citando per esempio quella mancata sulla Siria). La CPI con la richiesta d'arresto di ieri dimostra che siamo entrati in un'epoca forse diversa
2
May 8 11 tweets 2 min read
#8maggio perchè media e politica si sono indignati per gli arresti di massa a Mosca nei primi giorni della guerra ma oggi tacciono (spesso approvano) di fronte agli arresti nelle università Usa ed europee di chi chiede pace contro la strage voluta da Israele a Gaza?
1 👇 La risposta è tragicamente facile: la logica di guerra distrugge la democrazia perché all’interno di una società “in guerra” (diretta, indiretta, virtuale) è caccia al nemico e se il nemico, l’infiltrato, il disfattista, il pagato in rubli non c’è va inventato, costruito.
2 👇
May 1 6 tweets 3 min read
#1maggio #primomaggio2024 oggi #FestadelLavoro va letto questo libro “Sfidare il capitalismo” del socialista @SenSanders perché la crisi del capitalismo e tanto grave che richiede ripensamento radicale. A cominciare dagli oligarchi (che non sono solo in Russia ma anche in Usa).
1

Image
Image
Image
La metà inferiore della ricchezza di tutti gli americani è pari alla ricchezza di tre oligarchi (Bezoz, Gates, Buffet). Le disuguaglianze cancellano i diritti dei lavoratori e acuiscono la povertà mentre contribuiscono a far bruciare il pianeta.
2
Mar 31 5 tweets 1 min read
Pur nella loro rozzezza politica i repubblicani stanno conducendo un’operazione storica bloccando gli aiuti militari all’Ucraina: spingere l’Europa ad aumentare spese militari (obiettivo sempre inseguito dagli Usa ma mai raggiunto), liberare risorse per possibile guerra Cina
1/5
allarmare classe dirigente UE (con Trump gli Usa ci abbandonano!!! Come se non avessero basi ovunque in Europa), favorire l’ulteriore militarizzazione del dibattito europeo (il prepariamoci alla guerra di Michel) che tra l’altro demonizza quella quota di pensiero
2/5
Mar 23 24 tweets 4 min read
#23marzo #mosca #iskp #isis una mia riflessione.
Sono stati fatti vari paragoni tra l'attentato al concerto dei PicNic e altri tragici eventi come il Bataclan. A mio avviso il modello "storico" sta a metà tra la Dubrovka
e l'attacco all'hotel Intercontinental di Kabul.
1 Le dimensioni dei luoghi di ritrovo moscoviti (tra eredità sovietica e necessità imposte dal clima) sono soft target perfetti perchè radunano, ospitano un alto numero di persone, indifese.
2
en.wikipedia.org/wiki/Moscow_th…
Mar 4 19 tweets 8 min read
Oggi Rampini certifica la fine del giornalismo, ridotto a “mio cugino, che una volta è morto, mi ha detto”. Nel paginone la voce è unica, quella della protagonista, non c’è versione di altri studenti o della Columbia (non Unicapocchia ma la 23ma al mondo)
Opinionismo in purezza
1
Image
Image
Protetto dall’anonimato (ma Assange è cattivo!), il monologo della 40nne veneta (è importante che sia veneta? Saró woke pure io che me lo chiedo) è anche un inno all’abolizione delle corrispondenze estere.
Dei corrispondenti Usa si è sempre detto (in particolare dopo voto 2016)
2 Image
Feb 29 8 tweets 2 min read
Ho appena finito “Le piazze vuote” di @FilBarbera
A metà tra saggio di sociologia e l’analisi del quadro politico italiano. E’ un invito a fare presto.
Non si parla solo di piazze (scioperi e cortei) cioè di mobilitazione sociale ma dell’addio ai luoghi dove
1 Image Chi non ha voce può ritrovarla. Dove la politica smette(va) di essere un account twitter o una comparsata tv e diventa(va) condivisione.
La società italiana è in disgregazione con il neoliberismo diventato monocoltura politica (per neutralizzare la sinistra e far da sponda alle
2
Feb 28 8 tweets 4 min read
#28febbraio quasi ogni giorno penso a Saleh, il barbiere di Aleppo. La foto 👇 non è stata scattata nella sua bottega ma sulla poppa della Ocean Viking, nel Mediterraneo meridionale.
18 ore dopo che l’avevamo tirato fuori da una barca usa e getta, prossima all’affondamento,
1

Image
Image
Image
Ripresosi dallo shock Saleh ha detto che voleva lavorare. Nel magazzino di bordo si è procurato delle forbici e un rasoio elettrico, dei teli di plastica come lenzuolini In pratica è rimasto in piedi, dal mattino presto a dopo il tramonto per due giorni, tra sole e salsedine
2
Image
Image
Dec 27, 2023 13 tweets 3 min read
Nuova puntata dello scontro tra Zaluzhny (che chiede più uomini negando peró di aver ipotizzato le cifre citate dal presidente ) e Zelensky (che aveva parlato di una richiesta dei militari di 1/2 milione di nuove reclute). Lo stesso Zaluzhny così ammette
1
washingtonpost.com/world/2023/12/…
Image Tacitamente l’enorme numero di perdite subite (evidentemente lui non legge i giornali italiani che per mesi e mesi hanno dato per buone le cifre del ministero alla Difesa ucraino) e ammette invece esplicitamente il ritiro da Marinka altro centro strategico in Donbass martellato
2
Dec 9, 2023 10 tweets 4 min read
A Gaza (365kmq) in 2 mesi l’IDF* ha ucciso 17177 civili (fonti palestinesi). Per arrivare a numeri “simili” in Afghanistan (647,230 kmq) bisogna conteggiare (fonte Onu) i morti innocenti fatti da talebani, ANSF, Nato, EF da 2014 a 2018 (5 anni peggiori negli archivi) = 18.128
1/9

Image
Image
Image
Considerando come morti anche i 7600 dispersi (probabilmente sotto le macerie) a Gaza avremmo 24.777 innocenti uccisi più che in Afghanistan dal 2014 al 2020 = 24.572
Tale tasso di vittime civili è assolutamente anomalo anche in paragone ad altra mattanza pluriennale, l’ Iraq
2/9
Nov 24, 2023 8 tweets 2 min read
#24novembre la Ocean Viking è in fermo amministrativo ad Ortona per aver fatto due soccorsi ed aver salvato un centinaio di vite senza permesso. Grazie al decreto Piantedosi
Una di quelle persone, destinata altrimenti a morte certa, ha scritto un poesia
Ps leggete tutto il🧵
1
Image
Image
Nessuno ci ha costretti a farlo. Abbiamo comprato un passaggio in barca e la morte dallo stesso venditore
Abbiamo visto la barca che era un paradiso e la strada verso il paradiso
Le nostre anime, i nostri sogni non sono valgono quanto il prezzo del passaggio in barca
2
Nov 12, 2023 12 tweets 3 min read
#12novembre segreti di pulcinella, lotte di potere, una nota sul giornalismo italiano🧵
L’Ucraina ha distrutto il Nord Stream, lo rivela il WP anche se era ormai chiaro dopo le rivelazioni del Pentagono su “forze pro-ucraina” e l’inchiesta dello Spiegel
1
washingtonpost.com/national-secur…
Image Le rivelazioni del WP sono il pezzo mancante all’inchiesta del giornale tedesco, quest’ultima chiaramente “sostenuta” dagli investigatori in un chiaro conflitto con il governo intenzionato a mettere il coperchio su una vicenda che chiama in causa proprio la Germania
2
Nov 11, 2023 8 tweets 2 min read
Con questi liberali/neo-liberisti non c’è bisogno dei fascisti, bastano e avanzano loro. È questa la (mia) sintesi di “L’antifascismo e il suo contrario” di @lucacasarotti
Un libro che analizza l’anti-antifascismo fenomeno oggi di gran moda (forse al suo apice) ma cominciato
1 Image Negli anni ‘90 anche grazie a giornalisti e politici “progressisti” (i ragazzi di Saló…).
L’anti antifascismo è funzionale a sdoganare l’unione liberali e destre (fasciste e non), vista al suo meglio un secolo fa, tentando peró di tenerla oggi dentro perimetro Costituzione 🥴
2
Nov 9, 2023 20 tweets 4 min read
#9novembre anche oggi la guerra in Ucraina è finita, rimossa dall’informazione e dal dibattito. Un silenzio funzionale a non ammettere il fallimento dell’ormai conclusa controffensiva, il fallimento dell’opzione militare e il terremoto politico che, di conseguenza, si prepara 🧵1 Partiamo da un’intervista di cui si è già discusso, quella all’economist, del capo delle forze armate per mesi mitizzato in profili della stampa internazionale e che non solo ammette lo stallo sul fronte ma per sbloccarlo parla di una svolta
2
economist.com/europe/2023/11…
Nov 2, 2023 16 tweets 5 min read
#2novembre molti si chiedono come sia possibile che giornalisti possano insultare a iosa, chiedere il licenziamento di colleghi, invocare atomica su Gaza senza conseguenze pur con Ordine, Comm Disciplinari, Carte Deontologiche.
Racconto storia personale che forse spiega perchè
1 siamo al fantozziano rutto libero.
Sintesi:
Offendere un giornalista pacifista è legittimo. Definirlo complice di Putin pure. Difendere il pluralismo e il decoro della categoria quindi non è rilevante. Questo si desume da un pronunciamento @ODG_CNOG Piemonte
Breve storia triste
2
Oct 19, 2023 12 tweets 3 min read
#19ottobre Quello che accade a Gaza non resta a Gaza. Genera, nel mondo mussulmano, onde sismiche di rabbia
Come ai tempi delle “guerre al terrore” siamo visti nello schema: Occidente bellicista e poco credibile.
Persino i talebani ci fanno la morale
👇 1
tolonews.com/afghanistan-18…
Image La colpa non è solo degli Stati Uniti che con Trump hanno dato via libera alle politiche israeliane che hanno costruito ulteriori condizioni di escalation e “non ritorno” territoriale. Non è colpa solo dell’incapacità (per fattori multipli) di Obama e Biden di ammorbidire
2
Oct 14, 2023 10 tweets 2 min read
#14ottobre cosa accade in Ucraina? Scomparsa da giornali e tv la guerra sembra finita. Nella lavatrice dell’informazione contemporanea l’ultima crisi scaccia la penultima facendo il gioco dei potenti.
In realtà di cose ne stanno accadendo in particolare ad Avdiivka.
Vediamo
1 In primis in tutto il
Paese, si continua a morire e a restare feriti, spesso per il resto della propria vita.
Le temperature stanno calando dopo un inizio di autunno insolitamente caldo. Se il trend resta questo in 2/3 settimane ci sarà fango ovunque limitando le
manovre fino
2
Oct 9, 2023 21 tweets 5 min read
#9ottobre sulla crisi in Medio Oriente c’è la narrazione e la realtà (entrambe sono preoccupanti). L’attacco di Hamas cancella la possibilità (pareva imminente) di ulteriore riavvicinamento tra Israele e Arabia Saudita molti lo leggono come un colpo di Teheran contro Ryad ma
1 Non va dimenticato che, dopo mediazione cinese, nel marzo scorso sauditi e iraniani si erano stretti la mano. 👇

Davvero conveniva a Teheran aprire un fronte con i sauditi? Entrambi per giunta appena entrati nei Brics?
2
👇
wsj.com/articles/china…
rainews.it/articoli/2023/…