Matteo Cozzari Profile picture
Posso definirmi Sovranista? Vorrei solo che il potere politico avesse ancora la forza per incidere all'interno della comunità da cui origina!
Jan 22 10 tweets 2 min read
Piccola riflessione domanicale sull'enorme tema affrontato nel webinar di @AsimmetrieOrg con Frezza e Bagnai. In particolare sul confine che separa "istruzione" ed "educazione" alla luce di come il secondo plesso concettuale sia più funzionale rispetto al primo.
👇 1/10 Partiamo, come sempre, dalle parole. Esse portano con loro un significato più profondo rispetto al significato che "dicono" una volta proferite.

E, quindi, già solo l'adozione del lemma educazione rispetto al non più idoneo istruzione ci rivela molto.
2/10
Dec 15, 2022 5 tweets 1 min read
Ho recuperato solo ora l' intervento del prof Bagnai a zapping rai radio 1.

Veramente assurdo come dibattito. Non tanto per le posizioni espresse da Bagnai o da Giorgetti (in registrazione)...quanto per la voglia di far passare come "normalità" che: 👇 Se vivi al di sopra delle tue possibilità non è giusto (siamo sempre lì, alla morale applicata in campi a lei estranei) che una Banca Centrale Europea ti salvi. È più corretto che a salvarti sia un strozzino, così, nel salvarti, può anche farti pesare le tue colpe.
Dec 14, 2022 7 tweets 2 min read
Circa la questione #Quatar o #Qatargate che sia, nel suo risvolto penale, sono molto limitatamente interessato.
Ma vorrei rilevare più che altro due aspetti sub specie politica. 👇
1/7
Sotto questo rispetto, l'UE si rivela essere una democrazia mutila e manchevole.

Manchevole, perché ogni democrazia matura necessità che i suoi processi decisionali siano quanto più trasparenti possibile. È il popolo che sceglie. Per farlo deve conoscere.
2/7
Dec 3, 2022 9 tweets 3 min read
La decisione su #ObbligoVaccinale da parte della #CorteCostituzionale richiama temi enormi e cogenti.

Qui () qualche spunto per sparute considerazione.

Come sempre grazie ad @AsimmetrieOrg per essere quel coagulo fertile di idee quale è.
👇🎯
1/9
La Corte ha dovuto decidere su quanto è stato operato ai confini (e oltre) di ciò che lo stesso perimetro ordinamentale statuiva:
- Qual è la ragion d'essere di una Corte Costituzionale?
- Quale libertà di giudizio può esercitare una volta che l'Ordinamento è sospeso?
2/9
Nov 27, 2022 7 tweets 2 min read
Dicembre è dietro l'angolo. E con lui il Santo Natale.

E come ogni anno ecco che riecheggiano di lontano i biasimi e le critiche da parte di coloro che si dicono attenti alle sensibilità di tutti per una festività radicalmente religiosa, pienamente Cristiana.
1/7
Ecco che, come ogni anno, la Parola Natale da fastidio, risulta urticante e melensa, foriera di una postura superstiziosa che poco s'addice al tempo nostro, il tempo della Tecnica disillusa e della Verità scientifica (che poi sarebbe l'esistenza della Non-Verità).
2/7
Nov 12, 2022 5 tweets 1 min read
Il progetto di cancellazione del ceto medio è un lavoro fatto di "piccoli" aggiustamenti.
Ma tutto s'inserisce in un quadro culturale e filosofico di annichilimento della categoria di medietas (la medietà).
1/5 Una volta annichilita la categoria di "giusto mezzo", la qualità di ciò che rifugge gli estremi, l'evoluzione delle istanze sociali si troverà costretta all'interno di un percorso infecondo:
- ansietà generazionale (non esiste più l'età della maturità, e della stabilità...
2/5
Sep 29, 2022 4 tweets 1 min read
Il degrado intellettuale che è a fondamento di questa 👇 postura politica è il vero Male nel sistema partitico italiano.

Un tendenza alla frammentazione del voto alimentata dall'alterigia e dalla frustrazione di quanti non riescono a pensare la politica come un compromesso.
1/4 Per tentare di costruire un cambiamento del sistema occorre che la forza che spinge per tale cambiamento sia strutturalmente inerziale. Non servono levate di scudi ogni tornata elettorale, ma contribuire a cementare questa buona pratica incrementale, mattone su mattone.
2/4
Sep 27, 2022 5 tweets 1 min read
Poi ci terrei a fare una piccola chiosa personale sulle tante lamentele che ho sentito, un paio anche al seggio dove lavoravo, sulla divisione dei registri tra maschi e femmine.
👇
1/5
Un primo motivo è puramente di necessità statistica. Avere subito immediatamente la rilevazione di quanto quella tornata elettorale incida (con i temi che porta con sé) e nell'universo maschile e in quello femminile.
2/5
Sep 25, 2022 7 tweets 2 min read
Al nostro seggio affluenza buona per ora...

Ottimo segnale. Molti rifuggono ancora il modello tecnocratico cui ci vogliono abituare.

C'è voglia di democrazia

#ElezioniPolitiche2022 Alle 12:00 affluenza 26%.

Direi buona.
Sep 4, 2022 7 tweets 2 min read
Il nostro è un sistema ontologicamente fondato sulla Crisi.

Il "momento di crisi" è concettualmente sempre stato una categoria filosofica e logica: esso rappresenta il momento di scelta, di giudizio, imposto dalla necessità, sul percorso fatto e su quello da intraprendere.
1/7
Il problema sorge quando, però, l'intero sistema è progettato per assecondare un certo tipo di "momenti di crisi", quasi a volersi periodicamente imporre la necessità di decidere circa alcune tappe di un percorso la cui meta rimane ancora umbratile, indefinita, non detta.
2/7
Sep 1, 2022 5 tweets 1 min read
"la Ue si rivela mera proiezione dei rapporti di forza intergovernativi, anziché luogo di composizione dei rispettivi interessi in nome di una mitologica solidarietà intraeuropea." (Liturri - @LaVeritaWeb)
1/5
Non lo scopriamo certo oggi.
E non ci possiamo aspettare neanche qualcosa di diverso: l'UE è un gigante di carta, farraginoso ed anchilosato. Non c'è stata mai un volta in cui il suo agire avesse avuto la parvenza della prontezza e risolutezza. Pensiamo ad esempio al PNRR...
2/5
Aug 30, 2022 4 tweets 2 min read
Abbiamo un'inflazione perdurante ed alta; ed abbiamo un maremoto nei prezzi sul TTF (gas).
Due elementi che dovrebbero, già solo così, portare allo stralcio di PNRR e politiche economiche pensate anche solo qualche mese fa.
1/4
Ma, come se realtà non esistesse, il prossimo esecutivo dovrà fare i conti con il #Def firmato Draghi e Franco.

Ottimo, come sempre, il pezzo di Liturri, che invito a leggere.
👇🎯
bit.ly/3csnEVl
2/4
Aug 29, 2022 5 tweets 1 min read
Esistono al momento due paradigmi culturali:

Il primo vede lo Stato come reificazione del potere della comunità nazionale.

Il secondo vede lo Stato come il potere.

Nel primo caso esso è "uno strumento per", nel secondo esso è il fine, lo status quo da mantenere.
1/5
Nel primo caso lo Stato agisce in protezione della comunità nazionale, evitando che si disgreghi, che perda i suoi baluardi etici come lavoro, scuola, giustizia, sanità, famiglia; nel secondo agisce insidiando il calcagno, affinché si capisca cosa sia permesso fare e cosa no.
2/5
Aug 20, 2022 5 tweets 1 min read
Adoro questi passaggi.

Ogni cambio di paradigma, od ogni tentivo di cambio di paradigma, gioca molta della sua partita sulle parole.

Patria vuol dire esattamente questo 👇 cioè la "terra dei padri". Tertium non datur.
1/5 Concetti come famiglia, nazione, sovranità, PATRIA, società...stanno vivendo da anni una continua opera di modellamento, di risemantizzazione: lasciare il lemma intatto, ma svuotarlo per poi empierlo nuovamente con significati diversi.
2/5
Aug 14, 2022 5 tweets 1 min read
Anche per questo tema vale un ragionamento (banale) di fondo.

Le Cost. democratiche tendono a "riconoscere" diritti e non a "inventarli".
Questo perché, data la loro inalienabilità, i diritti esistono in quanto attributi dell'essere umano.
1/5 Contribuiscono a definirlo, e ne tracciano l'identità rispetto ad altre forme di esistenza.

Questo aspetto, cioè il riconoscere diritti che già preesisteno, è un approccio veritativo vincente perché traccia un percorso "aperto":
L'elenco dei diritti, che è anche frutto
2/5
Jul 15, 2022 5 tweets 2 min read
Questa è una risposta ad un commento nato circa una frase sulle dimissioni di #Draghi

Voi direte...cosa c'entra?

Ed infatti...non c'entra nulla.
Ma funziona così 👇
1/5 Un dibattito che è stato artatamente esacerbato, fatto avvitare su se stesso, rendendo le varie posizioni non già meramente lontane tra di loro, ma "intolleranti" verso altre posizioni, un dibattito che procede per "stigma" e non per argomento, è un dibattito morto.
2/5
Apr 13, 2022 6 tweets 1 min read
Quando si dice "politica" si intendono due cose.

Politica nel senso di politicità (ovvero la teorizzazione Aristotelica dell'uomo come πολιτικὸν ζῷον),
e Politica nel senso di amministrazione del potere.
1/6
Il globalismo eradicante ha trovato nel mito dell'homo faber la sua gallina dalle uova d'oro.

Il paradigma subisce una metamorfosi di 180 gradi:
L'uomo che esiste, si costruisce e si realizza DA SOLO, relegando la dimensione comunitaria a mero folclore di sottofondo.
2/6
Apr 2, 2022 4 tweets 1 min read
l'Occidente è morto...e trova modi sempre più pittoreschi per ricordarcelo.

🎯👇
Il Consiglio dei Ministri spagnolo ha appena approvato il progetto di decreto reale sulla Scuola Secondaria dell’Obbligo (12-16 anni).
1/4
Per la prima volta il Ministero dell’Educazione abolisce la filosofia e lo studio cronologico della storia. Il proposito dichiarato è la creazione di un’istruzione "meno meccanica" e più orientata verso i "Valori Civici ed Etici".
2/4
Mar 23, 2022 4 tweets 1 min read
Un altro grande tema forse non sufficientemente dibattuto riguarda il rapporto tra Russia e Cina.

Se per un verso si sta tornando ad un equilibrio in blocchi nelle relazioni internazionali con, da una parte, l'Occidente e dall'altra il blocco euro asiatico di Russia e Cina
1/3
È anche vero che non va sottovalutato l'equilibrio tra le forze che all'interno del blocco Russia e Cina si possono delineare.

Sotto questo punto di vista l'operazione di logoramento nei confronti della Russia potrebbe far gran dono all'imperialismo cinese, e cioè...
2/3
Mar 6, 2022 7 tweets 2 min read
Non sono affatto un esperto di storia o politica #Ucraina, ma se c'è una dimensione che ho compreso è che semplificare non è mai buona norma, né per arrivare capire né per dire qualcosa che sia minimamente costruttivo.
👇
1/7
Non esiste un mondo diviso in Paesi buoni e Paesi cattivi.

Esiste solo un mondo diviso in Paesi.

E dalle loro azioni e strategie si può dedurre quali siano gli interessi che essi difendono e le convergenze che desiderano praticare.

La faccenda si complica, quando...
2/7
Feb 24, 2022 5 tweets 2 min read
Su @StartMagNews per fare il punto circa #RussiaUkraineConflict

"Da ieri il riconoscimento formale delle due repubbliche del Donbass apre la strada all’invio di truppe russe regolari in territorio ucraino e alla successiva...
1/2
bit.ly/34XoJkd ...occupazione delle zone orientali ancora sotto il controllo del governo di Kiev: una vera e propria ridefinizione dei confini, situazione che storicamente prelude allo scoppio di un conflitto generalizzato."
2/2