Giorgio Gilestro Profile picture
Neurobiologist, Associate Professor (SL) at Imperial College London. I study sleep and behaviour. Here I write about science in English and Italian.
giovanni dall'olio Profile picture Patrizia Caligaris Profile picture Fabio Melloni Profile picture Davide Tommasin ዳቪድ Profile picture Franco Dallatomasina Profile picture 6 added to My Authors
20 Oct
La BBC ha cambiato il proprio logo. Non sappiamo quanto sia costato rifare il logo (BBC non lo ha voluto comunicare) e a prima vista potrebbe sembrare una di quelle operazioni all'Italiana ma c'è un motivo interessante dietro la scelta. 1/5
Il logo (e tutto il typeface) era basato su Gill Sans, un font Britannico creato dallo scultore Inglese Eric Gill negli anni 1920 e che per anni è stato il font simbolo del Regno Unito (e ancora lo è! Vedasi appunto BBC or la metropolitana Londinese) 2/5 en.wikipedia.org/wiki/Gill_Sans
Il problema è che l'utilizzo digitale del font è stato comprato dalla azienda Americana monotype che ora ne detiene i diritti digitali, almeno nei paesi in cui i font sono protetti da IP (tra cui, appunto gli UK!). 3/5 monotype.com/fonts/gill-san…
Read 5 tweets
13 Oct
È un po' che non parlo più di covid perché, come ho scritto un paio di settimane fa, fare confronti tra paesi sta diventando sempre più complicato così come sta diventando complicato intuire se c'è una tempesta in arrivo. 1/12 treccani.it/magazine/atlan…
La situazione in UK non è rosea. Tutti gli indicatori non danno cenno di resa da Maggio. Per intenderci: tra il 1 Settembre 2020 e il 1 Settembre 2021 abbiamo avuto una media di 250 morti al giorno e ora siamo a 110-120 morti al giorno. 2/12
I vaccini continuano ad offrire una buona copertura e il numero di persone senza vaccino è molto esiguo ma i casi sono talmente tanti che i morti tra i vaccinati sono considerevoli. A settembre, 750 morti erano non vaccinati mentre 2750 erano vaccinati con due dosi. 3/12
Read 12 tweets
1 Oct
Il farmaco Merck di cui si parla tanto oggi, Molnupiravir, non è stato scoperto da Merck. Il nome originario è EIDD-2801 dove EIDD sta per Emory Institute of Drug Development, un istituto dell'università di Emory, Georgia. 1/8 eidd.emory.edu
Solo quest'anno, Emory ha ricevuto quasi 1 miliardo di dollari in fondi pubblici Americani per finanziare la propria ricerca. 2/8
E l'EIDD-2801 stesso era stato scoperto diversi anni fa come possibile farmaco contro il virus dell'influenza, usando finanziamenti pubblici. 3/8
Read 9 tweets
29 Sep
Nobody knows what the function of sleep is, but we know that it cannot be achieved without disconnecting us from the external world. Sleep is not compatible with a fully conscious experience. Why? We investigate this in our latest paper on @nature 🧵1/25

rdcu.be/cyE9t
In any animal, a fully conscious state and sleep are not compatible, to the point that one of the definitions of consciousness is that “all that is lost while we are in dreamless sleep”. 2/
The fact that the brain has to surrender to the tyranny of sleep is also the main reason why scientists believe (in a rather dogmatic fashion) that sleep is “of the brain, by the brain for the brain“. 3/ nature.com/articles/natur…
Read 25 tweets
13 Sep
Ieri @CottarelliCPI diceva che il settore privato è tornato in gran parte in presenza quindi deve tornare anche il pubblico. Tralasciando il non sequitur della affermazione, va fatto notare che le premesse non sono esattamente corrette nemmeno nel privato. 1/6
Una buona fonte di dati su questo argomento è l'osservatorio sullo smart working creato dal @polimi e guidato da @marianocorso i cui dati sul privato sono ben diversi. 2/6
Anche i più illuminati nel pubblico, come @bancaditalia che Cottarelli conosce bene, hanno già firmato accordi per arrivare ad 1/3 di smartworking formalizzato da contratto. 3/6
firstcisl.it/2021/08/banca-…
Read 6 tweets
10 Sep
Chiariamo una cosa: i dati UK ci dicono che nonostante Delta, i vaccini offrono una ottima protezione dall'ospedalizzazione e dai sintomi gravi, stimata intorno al 96%. Discorso molto diverso per l'infezione asintomatica (~60/70%) o sintomatica (~80%) o la tramissione. 1/4
Non abbiamo i numeri finali ancora e comunque cambiano da vaccino a vaccino ma insomma è chiaro che il vaccino aiuta soprattutto il vaccinato, e per fortuna lo aiuta tanto. Capisco che in principio qualcuno avesse anticipato risultati diversi ma questo passa il convento. 2/4
Se un non-vaccinato si fa il tampone prima di entrare al ristorante o sul treno commette un gesto altruistico benvenuto perché dimostra di non essere infettivo, ma mette la propria a vita a rischio perché si circonda di persone che per quanto ne sappiamo possono infettarlo 3/4
Read 5 tweets
10 Sep
In 1995 three geneticists won the Nobel prize in Medicine for their earlier studies in 70s and 80s. They had discovered the fundamental genetics regulating embryo development and led the way to the cellular biology of embryonic development. 1/4 Image
Their work was entirely based on fruitflies (theirs is one of the 6 Nobel awarded to fruitflies research). Even though embryonic development is not a very hot topic anymore (go figure the up and down of science...) any genetic work around it is still based on their work. 2/4
Ever since their work, flies were THE organism of choice to study development. The number of fundamental discoveries about developmental processes we made and still make in the field is unprecedented: from master genes to axon guidance to asymmetric division. Long, long list. 3/4
Read 4 tweets
8 Sep
Ad ogni ondata, c'è sempre un paese diverso che ci pasa prima e da cui possiamo (dobbiamo?) imparare qualcosa. Questa volta è il turno della Scozia. Un thread. 1/10
La Scozia è un paese in cui essenzialmente non esiste esitazione vaccinale: il 100% degli over-55 è stato vaccinato e l'80% degli over 30. La copertura sta crescendo e non potrebbe essere più diffusa di così. 2/10

spice-spotlight.scot/2021/09/01/cor…
Nonostante l'alto livello di vaccinazione, i casi non sono mai stati così alti. L'andamento ci dice anche qualcosa sul ruolo dei giovani e delle scuole ne contagio. 3/10
Read 11 tweets
3 Sep
Mossa controversa in UK riguardo la vaccinazione dei ragazzini. Gli UK si distaccano dal resto del mondo e ancora non autorizzano il vaccino per la fascia di età tra i 12-15 anni sani (mentre lo è per i ragazzini a rischio) 1/4
bbc.co.uk/news/health-58…
Molto interessante il fatto che la decisione non sia stata giustificata sul rapporto costi benefici *sui singoli ragazzini*, ma sostanzialmente sui costi benefici *sull'opinione pubblica*. 2/4
gov.uk/government/pub… Image
In sostanza - e qui interpreto un po' - il comitato riconosce che i rischi dei vaccini per i bambini sono irrisori ma teme che un eventuale incidente avrebbe un danno di immagine molto alto con conseguenze sul resto della campagna vaccinale. 3/4
Read 4 tweets
3 Sep
Raro thread politico.
Uno dei problemi più grossi del Regno Unito è quello che viene definito "postcode lottery", che è semplicemente un nome alternativo per bassa mobilità sociale. In termini assoluti, in realtà, la mobilità sociale Inglese è molto simile a quella Italiana 1/8 Image
ma in UK è almeno palesata da una componente che in Italia è meno ovvia: la scuola. In UK i ricchi tendono a frequentare scuole private, dal costo di circa 30 mila sterline l'anno. L'educazione privata in UK costa quindi circa mezzo milione di £ a figlio. 2/8
La scuola "independent" Inglese apre porte non necessariamente perché prepara meglio, ma perché crea fin da subito la giusta rete di conoscenze. Dei 55 primi ministri inglesi, solo 10 non sono andati alla privata. E ben 20 su 55 arrivano dalla stessa scuola secondaria (Eton). 3/8 Image
Read 8 tweets
23 Jun
Questo tweet è di due mesi fa. Non era monitorata, ma la variante Delta già girava in UK e in Italia (dati GISAID). Oggi, a distanza di due mesi, si parla di mettere in quarantena i viaggiatori UK. Non si può combattere un virus stando sempre inesorabilmente in ritardo. 1/4
Non è possible passare settimane e settimane a sminuire i rischi (attaccando) in nome del presunto panico per poi puntualmente chiudere la stalla quando i buoi neanche si vedono più. È lo stesso identico copione della variante Inglese. Una roba da film da Leslie Nielsen. 2/4
In Europa si parla di quarintanare gli Inglesi ma ancora non si sono accorciati i tempi vaccinali. Si parla di contenere le varianti ma ancora non si sequenza. Non si fa ricerca sui vaccini. Non esiste ancora uno sforzo produttivo sussidiato. È una continua lenta REazione. 3/4
Read 4 tweets
29 May
Questo lavoro uscito un paio di giorni fa mostra una analisi in provetta di come il siero dei vaccinati e dei guariti reagisce alla variante isolata in India (B1.617.2). biorxiv.org/content/10.110…

un thread veloce. 1/9
Chi mi segue forse sa che non commento questo tipo di studi in vitro perché alla fine della fiera quello che conta è ciò che accade sul campo. Per questo studio farò una eccezione perché per una volta i dati epidemiologici sono arrivati prima e questo studio li corrobora 2/9
Lo studio dice che il siero dei guariti a sei mesi dalla infezione offre una protezione alla variante indiana più bassa ma comunque rilevabile, similmente a quello che si vede con la variante sud africana 3/9
Read 10 tweets
27 May
Col report di oggi, PHE ha reso pubblici i primi dati un po' più dettagliati su questa nuova variante e i vaccini.
Su 5600 casi, 201 sono andati in pronto soccorso (una % francamente altina 3.6 vs 4% delle altre ondate). Di quei 201, 138 non erano vaccinati. 1/5
Solo 5 su 201 avevano ricevuto due dosi (buona notizia) e 2 di quei 5 sono poi deceduti, suggerendo che l'infezione dopo due dosi riguarda forse solo alcuni dei pazienti più deboli. 2/5
La protezione vaccinale contro i sintomi rimane a 80% dopo due dosi. Il problema si confermano le singole dosi. Alla luce di questi dati l'Italia dovrebbe sicuramente accelerare le seconde dosi nei 60+ e tornare per quella fascia all'intervallo breve 3/5
Read 5 tweets
19 May
Adalimumab è un anticorpo monoclonale utilizzato contro artrite reumatoide, morbo di Chron e altre condizioni croniche. Anno dopo anno rimane il farmaco con maggiori incassi al mondo ed è considerato il successo economico più grande della industria farmaceutica 1/8
In America è commercializzato come Humira da Abbvie, una pharma criticata molto negli ultimi anni per aver alzato continuanmente e spropositamente il prezzo di questo farmaco e di altri in catalogo 2/8
e anche per aver usato "patent walling" per cercare in ogni modo di ostacolare la concorrenza dal ricercare o produrre un prodotto simile. 3/8

fiercepharma.com/pharma/abbvie-…
Read 10 tweets
17 May
Lungi da me canzonare questo signore ma colgo l'occasione per spiegare come funzionano le cose in Università, almeno nella mia esperienza visto che evidentemente non è chiaro. Intanto la formazione che porta una persona a fare ricerca in maniera professionale è lunga. 1/13
Mi sono laureato in biotecnologie mediche nel 2002 e non andavo a lezione. Andavo in laboratorio e studiavo sui libri e sulle note che prendeva una mia compagna di corso (che poi diventò mia moglie, ora PhD in immunologia). Non mi ricordo chi fu ad insegnarci microbiologia 2/13
Ma mi ricordo che Paolo Vineis fu mio professore di epidemiologia quindi mi ha fatto piacere ritrovarlo sul campo dopo tanti anni. Con Paolo abbiamo anche collaborato assieme per un finanziamento sul sequenziamento di varianti con la regione Piemonte 3/13
raiplayradio.it/audio/2021/03/…
Read 13 tweets
17 May
Alcuni dati interessanti da Bolton, la regione in UK che si trova nei guai per via della variante B1.617.2 (Indiana). La casistica è tornata in due settimane a livelli molto alti, come si vede in figura. 1/3
Al 3 Maggio (cioè due settimane fa quando i casi sono saliti), il 61% della popolazione 16+ era vaccinato con una dose. Al momento ci sono 18 ospedalizzati. I vaccinati sono 5.

*Gli altri 13 sono tutti pazienti a cui il vaccino era stato offerto, ma lo hanno rifiutato* 2/3
I giornali di oggi riflettono lo stato di incertezza. In sostanza, se nuove restrizioni saranno introdotte parte della responsabilità va attribuita a chi ha rifiutato il vaccino pur avendone bisogno.

Rimane un forte argomento per cercare vaccinare prima TUTTI gli anziani. 3/3
Read 4 tweets
16 May
Ve li ricordate i visoni danesi che ad Aprile finirono sui giornali (loro malgrado) per aver contratto il coronavirus? Sono di nuovo alle cronache, con uno studio in preprint uscito la scorsa settimana e molto interessante. 1/8

biorxiv.org/content/10.110…
Ad Aprile dell'anno scorso due allevamenti di visoni iniziarono a notare morti sospette tra gli animali, associate a sintomi respiratori. La mortalità era di circa il 2% superiore a quella attesa e si scoprì velocemente dovuta a infezioni di covid e polmoniti interstiziali. 2/8
A quei due allevamenti ne seguirono altri 70, in Olanda e Danimarca e con infezioni indipendenti da varianti del virus diverse. La variante più preoccupante (cluster 5) faceva temere reinfezioni nell'uomo e 15 milioni di visoni vennero sacrificati 3/8

bmj.com/content/371/bm…
Read 9 tweets
15 May
Dal punto di vista scientifico, credo sia innegabile che UK abbiano eccelso: tutti i trials sui rimedi che si usano in ospedale globalmente sono stati fatti in UK (a spesa pubblica); il regime di vaccinazione che ha copiato l'Europa è stato testato in UK - 1/5
Il vaccino AZ rimane per ora l'unico al mondo venduto a prezzo di costo; il monitoraggio genomico delle varianti è anni luce avanti a qualsiasi altro paese; molte delle infrastrutture informatiche usate in tutto il mondo per il tracciamento sono Inglesi; 2/5
La comunicazione scientifica in UK si è anche dispiegata bene, con realismo, pragmatismo: gli scienziati che fanno comunicazione in prima linea sono preparatissimi, non si sono visti infantilismi da egocentrici poco informati nè minimizzatori seriali. 3/5
Read 5 tweets
14 May
Boris Johnson sta tenendo una conferenza straordinaria sulla variante B1.617.2. Dice che la corsa tra il virus e il vaccino diventa più serrata quindi da oggi in poi le seconde dose negli over 50 si faranno dopo 8 settimane, non più 12.

twitter.com/i/broadcasts/1…
Per ora non cambia il piano riguardo le aperture post-lockdown e da lunedì si avanza con la fase tre. Però verra impiegato l'esercito (!) nelle zone più a rischio con la variante indiana (Bolton e un paio di altri due posti) per fare e distribuire test e vaccini.
Whitty dice che SAGE è sicuro che questa variante sia più contagiosa di quella Inglese ma non sanno di quanto. Può essere poco o molto. Vogliono che tutti abbiano una prima dose entro fine Giugno.
Read 7 tweets
12 May
Questa falena si chiama Biston betullaria. È un animale molto importante nella storia della scienza. Quello che le è successo, nel 1700, lo si trova su tutti i libri di biologia e viene spesso insegnato a scuola. Rimane uno degli esempi più semplici e potenti dell' evoluzione 1/9
Il colore sale e pepe della falena non è solo decorativo. Le permette di mimetizzarsi contro i tronchi di betulla. Le falene vivono relativamente poco da adulte e le femmine non volano quasi mai. Il mimetismo è quindi molto importante per sfuggire ai predatori. 2/9
Occasionalmente nascono falene più scure. Sono il prodotto di variabilità naturale, attraverso mutazioni o altri meccanismi che la natura adotta. Le falene più scure non riescono però a mimetizzarsi e vengono mangiate da uccelli e pipistrelli. 3/9
Read 9 tweets
26 Mar
Quando il Governo UK annunciò di voler riaprire le scuole l'8 Marzo dopo 11 settimane di chiusura, disse chiaramente che si aspettava che i contagi sarebbero risaliti ma che bisognava ricominciare dalle scuole tenendo il resto chiuso. Ero (e sono) assolutamente d'accordo 1/7
Aprendo SOLO le scuole e tenendo chiuso il resto i modelli avevano previsto un aumento di R tra 10% e 50%. R UK allora era intorno allo 0.6 quindi temevano una risalita sopra l'1 (cosa che forse sta succedendo in Scozia) 2/7
Ma la scuola è l'attività più importante quindi vale la pena sacrificare il resto. È stato fatto però con le seguenti condizioni: 1) Test a tappeto a tutti gli studenti dagli 11 anni in su e a tutto il personale scolastico 3/7

gov.uk/government/new…
Read 7 tweets