Mr Pian Piano Profile picture
No hate, no haters: non è buonismo è illuminismo. Curo una rubrica di musica su @piano_inclinato: pian piano.
31 Jul
il voto del M5s per il processo a Salvini dice bene di cosa sia il "movimento". Toninelli ex Ministro infrastrutture gialloverde, convinto assertore di quelle politiche e sorprendentemente non indagato è un monumento a quell'atteggiamento.

Vale "tutto ed il contrario di tutto".
A parte l'irrevocabile schifo di lasciare sotto il sole ed in condizioni disumane delle persone, come fatto con la Open Arms, il modo spudorato in cui M5s utilizza i 3 poteri dello stato ed i media con la complicità di personaggi chiave in televisione e sui giornali impressiona.
Il movimento della strumentalità assoluta, dell'abolizione consapevole di qualsiasi riferimento ideale e valoriale, del "mors tua vita mea" appliccato a tutti sistematicamente e senza scrupoli, delle parole in libertà e dell'incompetenza.

Tanto tutto è narrazione.
Read 7 tweets
15 Jul
Abbiamo la soluzione perfetta e sempre pronta per qualsiasi problema, dall'acne giovanile, alle crisi bancarie, fino al contenzioso autostrade o alle vacanze senza avere i soldi per pagarle o ad una compagnia aerea strafallita.

E N T R A L O S T A T O
Questa dinamica, evidentemente distruttiva con i livelli di debito pubblico Italiano, non ha nessun futuro se non la bancarotta ormai certa in uno stato dove si pagano più pensioni che buste paga.

Siamo allegramente avviati verso l'assoluta insostenibilità del sistema.
A n e s s u n a forza politica interessano strategie di lungo periodo, ci sono i sondaggi settimanali e le elezioni a ciclo continuo a fare da contraltare a politiche volte esclusivamente a coltivare il consenso, come quando si danno le caramelle ai bambini per farli tacere.
Read 14 tweets
14 Jul
Partiamo da Marta Fana, che ama gli "offlaga disco pax" senza averne ovviamente l'ironia.

L'assunto è semplicemente che tra la "sinistra vera" e la "destra sociale" ci siano una marea di punti di contatto. Provocatoriamente tra comunismo e fascismo.
Punti di contatto non significa congruenza, ma vediamoli i punti di contatto.

Storicamente ambedue le ideologie legittimano l'uso della violenza a fini politici e ne abbiamo avuto abbondante prova nel secolo scorso, si pensi a Stalin e Franco o Mao e Mussolini: carnefici.
Economicamente sono ambedue sistemi che non contemplano il mercato. L'economia è sotto il (fatale) controllo dello stato che pianifica azioni, imbriglia in corporazione, agisce secondo prospettive autarchiche, nazionalistiche, speculative attraverso la moneta (vedi la Cina).
Read 9 tweets
11 Jul
Strange things:
a) per debellare l'epidemia ci vuole lo #statodiemergenza
b) chi critica lo #statodiemergenza è un irresponsabile che non adotta protezioni sanitarie.
c) senza #statodiemergenza non riapriranno le scuole.
d) senza #statodiemergenza ci sarà una ricaduta.
Ci vendono lo #statodiemergenza come un farmaco, uno sciroppo amaro, ma necessario per guarire malati, riaprire scuole, fare appalti e altre magie.

Non spiegano ovviamente cos'è nella realtà, dovendoci vendere contenuti emotivi del tutto immaginari.
Nella realtà lo #statodiemergenza è un rafforzamento del potere esecutivo, il governo, a scapito del potere legislativo, il parlamento. Supera il meccanismo della decretazione d'urgenza con decretazione diretta del Presidente del Consiglio.

Figura che assume poteri speciali.
Read 9 tweets
12 Jun
Non mi stupisce questo voler abbattere statue e sollevare questioni di decenza dopo secoli o decenni retroattivamente. La vedo come una conseguenza del moralismo e di quello stato etico che tanto piace a molte forze politiche.

Un chiaro segnale di autoritarismo ed intolleranza.
Eliminare simboli di idee reazionarie, monumenti a uomini criticabili per idee o comportamenti, giudicate retroattivamente ed a distanza di secoli, sarebbe garanzia di progresso e perdita di privilegi? Il loro abbattimento porterebbe ad una cittadinanza più consapevole?
Cancellare film dal proprio catalogo, come ha fatto HBO con "Via col vento" ha senso? Dobbiamo tornare a penalizzare il futurismo per l'adesione di Marinetti al fascismo? Cancelliamo Karajan?

Questo cancellare ha a che fare con la censura?
Read 7 tweets
28 May
Dalla UE per l'Italia 172 miliardi di cui 81 a fondo perduto.

Facciamo un ripasso, visto che abbiamo memoria solo a breve termine?
Partiamo da Alessandro Di Battista, il piccione viaggiatore che declama con molta decisione idee molto confuse.
Ricordo che il M5s raccoglieva firme per un immaginario referendum contro l'euro. Immaginario, visto che trattasi di trattato internazionale e non è possibile sottoporlo a consultazione referendaria. Becera propaganda.
Read 11 tweets
22 May
C'era una volta il pudore e quando facevi qualcosa male o in maniera addirittura pessima, cresceva in te un sentire ben preciso: la vergogna. Si stava in silenzio, si cedeva il passo, si cambiava ricetta, si accettava di essere penalizzati.

Non ora: è cambiato tutto.
Oggi puoi riempire la citta eterna di monnezza, la capitale di una nazione, ed essere paragonata a Michelangelo mentre dipingeva la Sistina. Lasciare il posto? Sarebbe come strappare il pennello dalle mani di Buonarroti!

La propaganda ha un nuovo modus operandi.
La vergogna è abolita. Se uno dei miei accoliti fa le peggiori porcate, queste vanno assolutamente ignorate, creando una mitologia posticcia e surreale dei personaggi più incompetenti, incapaci e distruttivi. Qual è il senso di tutto questo?

Qualcuno ci crede.
Read 8 tweets
20 May
Dopo fiumi di parole contro taglio della prescrizione,le arringhe di @matteorenzi contro un provvedimento definito liberticida,i richiami ai principi non negoziabili,ai fondamenti del diritto e ai santi in paradiso, oggi vedremo se @ItaliaViva voterà o no la fiducia a Bonafede.
L'erosione di senso operata da M5s, erosione che ha travolto il PD, firmatario con la sua vicesegretaria di un decreto porti chiusi, ligio ai salviniani decreti Sicurezza non abrogati, favorevole al taglio dei parlamentari ecc. ora travolge anche ItaliaViva.

Inevitabile.
Il Peronismo televisivo all'Italiana per divenire prassi politica chiede la rottamazione di qualsiasi ideale o principio, per far largo al "vale tutto ed il contrario di tutto" che vede il ConteUNO abbracciare Salvini ed il ConteDUE abbracciare Bettini.

Va bene chiunque.
Read 6 tweets
25 Apr
Campotto di Argenta, Ferrara.17 aprile del 1945. Due uomini si incrociano su una carraia deserta. Uno fa una domanda l'altro indica una strada laterale. Si dividono.

Uno dei due si incammina nella direzione indicata, ma c'è una mina antiuomo. #25aprile
La sua vita finisce lì a pochi giorni dalla liberazione. Raffaele Lanconelli salta in aria: era un Ufficiale dei G.A.P, Brigata "Mario Gordini" nelle valli del Ferrarese.

Una leggenda della Resistenza nel Ferrarese. Perché? #25aprile
Raffaele era antifascista dagli anni 20, quando quasi nessuno lo era. Andava al cinema e quando entravano i gerarchi tutti si alzavano in piedi levandosi il cappello. Lui no stava seduto.

Le squadracce allora lo pestavano una sera sì e una no: botte e olio di ricino. #25aprile
Read 9 tweets
20 Apr
La falsa narrazione di far passare l'Italia come un paese che durante il secondo conflitto mondiale fosse dalla parte giusta e sia stata magnanima con la Germania e con il suo debito.

Come se avessimo combattuto con gli alleati.
Un gioco sporco che non ama fare solo il governo, ma anche l'opposizione: contrapporre storicamente Italia e Germania nella seconda guerra mondiale.

Bugie bipartisan.
Italia fascista fu alleata della Germania nazista, sodale nell'attaccare nazioni pacifiche, nello sterminio degli Ebrei, nel non rispetto delle convenzioni internazionali, nell'uso di gas in Etiopia, nel bombardare Guernica e Barcellona.

Italia era dalla parte del M A L E.
Read 9 tweets
20 Apr
Geopoliticamente è mossa assolutamente vincente appoggiarsi alla Russia. Oggi petrolio crolla di oltre il 20% e Russia è "astutamente" dipendente per la propria economia da esportazione di oil e gas di cui è ricca. Abbandoniamo UE per alleati "solidi"!

Come burro sotto il sole.
M5s con Manlio Di Stefano e Salvini con Savoini perorano alleanza con un paese dilaniato da povertà, con un'economia arretrata e un sistema di governo autoritario: la Russia. Soldati Russi paescolano tra Bergamo e Brescia senza che sia chiaro cosa fanno e perché

Bellissimo.
Non c'è che dire un alleato I D E A L E !!!
lastampa.it/esteri/2019/07…
Read 7 tweets
8 Apr
Il Segretario Generale dell'ONU Guterres oggi sulla prima pagina di @Avvenire_Nei
Risposta alla pandemia "globale, articolata e coordinata" quella che è appena sfuggita alla UE con le dimissioni del Prof. Ferrari.
Sono le stesse diffidenze che abitano le diverse nazioni alla creazione di un sistema di difesa comune, un sistema fiscale condiviso ed a strumenti finanziari a marchio UE.

Sostanzialmente manca esattamente una risposta "globale, articolata e coordinata".
Read 6 tweets
29 Mar
Gli antichi Egizi avevano compreso il ruolo magico delle parole. Nominare significa compiere un atto metafisico.

La realtà si mostra con le parole con cui la nominiamo e si forma e trasforma attraverso le parole. Image
Che la realtà sia una cosa ed il suo racconto completamente altro è una visione superficiale, perché parole e realtà si compenetrano e generano a vicenda.

Un abbraccio tra due amanti dove fatichiamo a distinguere i due corpi. Image
Quando la propaganda ed i media iniziano a martellarci i timpani con parole come "guerra", "fronte", "trincea", "battaglia", "eroi", la realtà si dirige e si adatta a questa lettura.

Sta accadendo ora. Image
Read 6 tweets
5 Mar
Alla fine sovranisti senza senso della nazione, buoni solo per talk show+share con cui vendere pubblicità, eroi del "prima gli Italiani" che Italiani affossano con lo spread, devoti alla Madonna che in Quaresima si strafogano, si rivelano.

Sono incapaci. globalist.it/politics/2020/…
Hanno tratti comuni. Disprezzo per le regole, ossessione dei confini chiusi come panacea di tutti i mali, controllo dell'informazione e allargamento dei propri poteri, problemi legali e scorrettezze istituzionali, utilizzo del deficit e delle banche centrali irresponsabile.
Loro unica capacità è creare euforia, il sentirsi protetti da un decisionista, che in realtà non sa che fare, ma ha sempre una critica pronta, una proposta irrealizzabile e una battuta razzista. In economia le loro scelte protezionistiche e guerrafondaie portano povertà.
Read 5 tweets
16 Jan
Partiamo da qui.

Da un'affermazione che non è vera, perché in varie regioni ItaliaViva sostiene candidati PD ed in parlamento vota nel 90% dei casi con il governo.

Telese non lo sa? Ovviamente lo sa.
Ci sono casi in cui quel che scrive Telese è avvenuto. ItaliaViva ha votato contro il governo qualche volta ed in Puglia è contro Emiliano.

Non è vero quel che dice, ma qualcosa di vero in quel che dice c'è. Qui sta la magia nera che tanto piace a Telese (e ad altri).
C'è una modalità classica a scala planetaria per costruire meccanismi propagandistici efficaci: utilizzare briciole di verità per impastare valanghe di menzogne.

Bibbiano è un caso da manuale: 7 casi di affido da indagare opportunamente, trasformati in melma propagandistica.
Read 10 tweets
15 Jan
La vergogna di una sinistra giustizialista, piegata all'inciviltà M5s, che non cancella DL Sicurezza e non intraprende il cammino per lo ius soli, come retoricamente promesso due mesetti fa.

La vergogna di una sinistra che è sostanzialmente destra.repubblica.it/politica/2020/…
L'elefantiasi statalista, l'auspicare ulteriori assunzioni nello stato è grottesco assistenzialismo che consapevolmente ignora criteri di qualità, perché appunto si propone come tampone.

Tampone ad un'economia stagnante e ad una produttività ferma.

Come finanziare un simile moloch? Facendo deficit e proprio come sostengono Borghi e Bagnai, provetti leghisti, emettere debito senza limiti non è un problema: lo stato può creare debito dal nulla.

La convergenza tra sinistra e destra è strutturalmente cosa fatta.
Read 5 tweets
12 Jan
Partiamo da @fabriziobarca e dal suo articolo dove i neoliberisti, che poi sono i liberali custodi appunto delle democrazie liberali, marcerebbero secondo l'autore con le destre reazionarie.

Si dice neoliberista, ma si vuole colpire il liberalismo.
espresso.repubblica.it/plus/articoli/…
@fabriziobarca Mentre si procede al taglio della prescrizione con al governo il partito di Barca, alla mancata abrogazione del D.L. Sicurezza e ad un complesso di interventi che ledono i diritti essenziali del cittadino, qui andiamo a porre l'attenzione su una considerazione economica.

Perché?
@fabriziobarca Perché al contrario della tesi di Barca sono i neocomunisti a convergere con le destre sociali sovraniste e non i liberali.

Una convergenza che ha radici storiche e prevede non a caso giustizialismo, nazionalismo e statalismo come ingredienti basilari.
Read 8 tweets
8 Jan
Oggi abbiamo tecnologie in grado di resuscitare un antico fantasma: il controllo massivo di moltitudini, analizzando dati che riguardano i singoli cittadini.

Controllo passivo e controllo attivo alimentando le fragilità e assecondando le convinzioni di ogni individuo.
La fame di dati non ha precedenti e multinazionali erogano servizi complessi e multiformi gratuitamente in cambio di dati. Grande è la tentazione di farne commercio.

Dati analizzati e scomposti per penetrare le nostre menti.
Perché entrare tra desideri, fobie, pregiudizi, convinzioni politiche,scelte esistenziali, preferenze musicali?

Per la politica si spalanca l'idea di cucinare il consenso secondo meccanismi psicologici e non come risposta ad un orizzonte programmatico o ad un disegno strategico.
Read 10 tweets
22 Dec 19
Una delle lezioni di Bannon, prontamente recepita dalla destra reazionaria, sta nell'appropriarsi degli elementi simbolici di una determinata tradizione.

Un processo che ha delle conseguenze. 🔽🔽🔽THREAD
Prima conseguenza è contrapporre non solo chi si riconosce o meno in una forza politica, ma anche chi si rappresenta in un simbolo rispetto ad altri. Chi adotta il simbolo se ne fa paladino e fuori dall' occidente lo fa con violenza. repubblica.it/esteri/2019/12…
Seconda conseguenza lo svuotamento e la morte dei simboli che ridotti ad oggetti di propaganda perdono la loro funzione autentica.

La morte del Sacro.
Read 10 tweets
25 Oct 19
Ci sono atti che alzano il velo sulla reale natura di determinati accordi e fugano ogni dubbio sulle strategie poste in atto al di là delle parole e delle solenni dichiarazioni di fronte a scolaresche o ambasciatori.

Per esempio questo.
lastampa.it/esteri/2019/10…
Quali sono i principi dietro ad un voto come quello del M5s di ieri? Sono principi comuni alla Lega, incoraggiano le stesse paure, conducono allo stesso approdo e alla stessa indifferenza.

Sono una minaccia alla coesione sociale.
Ci sono leader politici che non hanno capito come non sia minacciato il loro consenso, ma le fondamenta della casa che hanno in custodia. Luogo ideale costruito con lacrime e sangue da uomini non più tra noi.

Churchill, uno di loro, ci insegna qualcosa.
Read 9 tweets