#13settembre 1982 il faccendiere e Gran Maestro della loggia massonica P2 Licio Gelli viene arrestato a Ginevra. Le manette sono scattate mentre Gelli stava tentando di riscuotere 180 milioni in una banca svizzera...
Questi soldi provenivano dal Banco Ambrosiano, una banca privata cattolica che fallì nei mesi precedenti portando all’incarcerazione per reati valutari del presidente dell’istituto, Roberto Calvi. Anche Licio Gelli fu ritenuto colpevole del crack bancario e venne condannato...
a 12 anni di carcere nel 1992. Per perpetrare i loro disegni illeciti il Presidente del Banco Ambrosiano e il capo della P2, tra i vari reati, avevano investito nella banca denaro sporco proveniente dal boss mafioso Giuseppe Calò, tesoriere del clan dei Corleonesi...
Su questa vicenda rimangono tuttora degli aloni di mistero, in particolare sulla morte del ”banchiere di Dio” Roberto Calvi che, rimesso in libertà in vista del processo, scappò a Londra dove venne ritrovato esanime impiccato a un ponte il 18 giugno 1982...
La tesi del suicidio, sostenuta per molti anni, fu infine scartata: in una sentenza del 2010 si legge: “Roberto Calvi è stato ammazzato, non si è ucciso”. Tuttavia i responsabili non sono stati individuati, anche se uno degli indiziati fu proprio Licio Gelli.

• • •

Missing some Tweet in this thread? You can try to force a refresh
 

Keep Current with La storia di oggi

La storia di oggi Profile picture

Stay in touch and get notified when new unrolls are available from this author!

Read all threads

This Thread may be Removed Anytime!

PDF

Twitter may remove this content at anytime! Save it as PDF for later use!

Try unrolling a thread yourself!

how to unroll video
  1. Follow @ThreadReaderApp to mention us!

  2. From a Twitter thread mention us with a keyword "unroll"
@threadreaderapp unroll

Practice here first or read more on our help page!

More from @lastoriadioggi

23 Sep
#23settembre 1943 il vigebrigadiere ventitreenne Salvo D’Acquisto si sacrifica per salvare da una rappresaglia nazista la vita di ventidue civili innocenti. 
Il giorno precedente a Palidoro, località del comune di Fiumicino, un’esplosione uccise due soldati nazisti... Image
Il comandante del reparto convocò immediatamente il vicebrigadiere della zona, Salvo D’Acquisto, e gli ordinò di trovare i responsabili: pena una rappresaglia di civili. 
Il vigebrigadiere fece le sue indagini e concluse che si trattava di un incidente privo di autori:
probabilmente gli stessi tedeschi sganciarono per sbaglio una bomba a mano, ma il comandante nazista non si lasciò convincere e ordinò la rappresaglia. Ventidue civili furono prelevati dalle loro case e portati in piazza per l’esecuzione...
Read 5 tweets
18 Sep
#18settembre 1938 Benito Mussolini a Trieste affronta il tema delle politiche razziste, annunciando con queste parole i provvedimenti che saranno adottati: “Nei riguardi della politica interna, il problema di scottante attualità è quello razziale... Image
Anche in questo campo noi adotteremo le soluzioni necessarie. Coloro i quali fanno credere che noi abbiamo obbedito a imitazioni o, peggio, a suggestioni sono dei poveri deficienti (...) gli Imperi si conquistano con le armi, ma si tengono col prestigio...
E per il prestigi occorre una chiara severa coscienza razziale che stabilisca non soltanto delle differenze, ma delle superiorità nettissime. Il problema ebraico non è dunque che un aspetto di questo fenomeno (...) l’ebraismo mondiale è stato durante sedici anni malgrado la...
Read 5 tweets
17 Sep
#17settembre 1980 nella Polonia stretta nel blocco sovietico venne fondato, in seguito a scioperi per l’aumento dei prezzi, il sindacato Solidarnosc. Lech Walesa, il quale fin da subito si contraddistinse nelle battaglie sindacali, venne nominato presidente... Image
Il sindacato si ampliò velocemente, arrivando a 10 mln di iscritti mostrando così tutta la sofferenza del popolo polacco. Un anno dopo, a causa dei disordini nei continui scioperi, il governo dichiarò la legge marziale: Walesa e altri attivisti di Solidarnosc furono arrestati...
Lo stesso sindacato venne sciolto nel 1982. L’anno seguente Walesa fu insignito del Premio Nobel per la pace come attivista per i diritti umani e restò agli arresti domiciliari fino al 1986.Tornato in libertà riprese le sue attività partecipando a una tavola rotonda che spinse...
Read 5 tweets
15 Sep
#15settembre 1993, la mafia uccide Don Pino Puglisi nel giorno del suo 56esimo compleanno. Egli era diventato parroco nel 1970 in un comune palermitano di poco più di mille abitanti, Godrano, che tuttavia in quel periodo era sconvolta da una lotta tra due famiglie mafiose...
Grazie all’intermediazione del prete le due famiglie deposero le armi e nel comune tornò la pace.
Nel 1990 Don Pino Puglisi fu nominato parroco della chiesa di San Gaetano a Palermo, nel quartiere Brancaccio, covo di una spietata cosca mafiosa legata al boss Leoluca Bagarella...
Don Pino non rimase indifferente, non poteva accettare la strada verso il crimine che intraprendevano molto giovani della zona. Iniziò così un’opera di educazione: attraverso giochi e varie attività faceva capire ai ragazzi della parrocchia che il rispetto guadagnato...
Read 8 tweets
12 Sep
#12settembre 1981 muore a Milano Eugenio Montale, considerato uno dei più grandi poeti italiani del Novecento. Egli riattraversò la tradizione lirica facendo propri forme e temi in modo da riconsegnare ai suoi contemporanei una poesia influenzata da un lato dalla tradizione... Image
e dall’altro caratterizzata dalla sensibilità e problematicità tipiche del Novecento. E’ interessante notare che la spinta in Montale a diventare poeta non nasce dalla fiducia in valori assoluti né dalla sublimazione di un ruolo culturale sempre più incompatibile...
con la società a lui contemporanea, bensì, al contrario, dal riconoscimento dell’impossibilità di vivere appieno la propria vita: la poesia montaliana non prende il posto della vita ma tenta di decifrare la realtà caotica e di trovare momenti salvifici...
Read 6 tweets
11 Sep
L’ #11settembre 2001 è un momento storico che rimarrà cristallizzato nelle menti di chi l’ha vissuto per sempre, un evento che ha cambiato radicalmente la concezione di sicurezza degli Stati. Il crollo delle torri ha generato un terremoto che ha fatto tremare tutto il globo... Image
rendendo necessarie le dichiarazione di tutta la politica mondiale. Iniziamo, ovviamente, dalle parole di George W. Bush, il quale tenne una conferenza stampa in tarda serata, in cui disse queste parole al suo popolo ancora sotto schock:
“Siate certi, gli Stati Uniti daranno la caccia e puniranno coloro che sono responsabili di questi codardi attacchi (...) la forza di questo Paese è stata messa alla prova, ma non lasciatevi ingannare, noi mostreremo al mondo che siamo in grado di superare questo test”.
Read 10 tweets

Did Thread Reader help you today?

Support us! We are indie developers!


This site is made by just two indie developers on a laptop doing marketing, support and development! Read more about the story.

Become a Premium Member ($3/month or $30/year) and get exclusive features!

Become Premium

Too expensive? Make a small donation by buying us coffee ($5) or help with server cost ($10)

Donate via Paypal Become our Patreon

Thank you for your support!

Follow Us on Twitter!