Matteo Villa Profile picture
Head of DataLab @ispionline. Tracking #migration, #energy, and #COVID19. /// Making sense of the world, one chart at a time. 📈🧐

Jul 6, 2021, 12 tweets

🇮🇹⛔️ #Migranti: sbarchi quintuplicati, naufragi in aumento, speronamenti in acque internazionali.

Le notizie che arrivano dal Mediterraneo lo fanno assomigliare a una zona di guerra.

E, come in tutte le guerre, la percezione può più della realtà.

🧵Dieci cose, un thread.

Primo. Siamo "invasi"?

Certo, gli sbarchi sono in netta crescita rispetto al 2019.

Ma si stanno stabilizzando intorno ai 50.000 l'anno.
E non c'è proprio paragone rispetto al 2014-2017, quando sulle nostre coste sbarcavano 150.000-200.000 persone l'anno.

Non a caso, infatti, le nostre strutture d'accoglienza non sono "al collasso".
Certo, a Lampedusa la situazione è critica. Ma perché è una piccola isola. Basta trasferire le persone sulla terraferma, e il nostro sistema di accoglienza ha ampio spazio per gestire gli arrivi.

Terzo: perché gli sbarchi aumentano?

#COVID19 c'entra molto. Non a caso riprendono gli sbarchi anche in Spagna, in parallelo con l'Italia.

E le partenze si "regionalizzano". Oltre ai tunisini, chi parte dalla Libia era nel paese da tempo, non c'è appena arrivato.

Quarto: Ong e pull factor.
Con #OceanViking di @SOSMedIntl con 572 persone a bordo si fa presto a gridare al complotto. Ma è una stupidaggine.

Solo il 15% delle persone arriva in Italia grazie alle Ong, il resto lo fa in maniera autonoma.
Una quota identica alla "era Salvini".

Quinto.
Malgrado Onu, Ue e Italia abbiano ripetutamente chiesto di porre fine alla barbara convenzione di rinchiudere (e abusare, torturare) i #migranti, il numero di stranieri nei centri di detenzione libici è in forte aumento.

Anche se chiudiamo gli occhi, loro sono ancora lì.

Sesto.
L'Italia è lasciata sola dall'Europa? Sì.
Di sicuro i ricollocamenti "legali" stanno quasi a zero.

Ma spesso dimentichiamo che moltissime persone sbarcate in Italia hanno già varcato i confini verso Germania, Francia o Svezia.
E, malgrado Dublino, non torneranno qui.

Settimo, la popolazione straniera in Italia non cresce da anni.
Quando qualcuno vi parla a vanvera di "sostituzione etnica", per favore, fategli vedere questo grafico.

Sì, la quota di stranieri sul totale della popolazione continua a salire.
Perché gli italiani non fanno figli.

Ottavo.
Con il decreto sicurezza del 2018 abbiamo deciso di ridurre le protezioni di chi chiede asilo e, dunque, di far aumentare il numero di chi resterà qui senza permesso di soggiorno.

Purtroppo neppure la riforma dell'anno scorso ha sanato il "buco di diritti".
Molto male.

Nono.
È vero e tragico: un rifugiato impiega anni, talvolta decenni, per trovare lavoro in Europa.

Spesso non pensiamo però che la colpa è anche nostra: favorire l'accesso al mercato del lavoro per richiedenti asilo è una priorità.
@tomfratti @fasani_f academic.oup.com/jeea/advance-a…

Decimo: ancora fatichiamo ad ammettere che l'Italia è un lembo di terra che si allunga nel Mediterraneo.

Se chiudiamo tutto, le persone arriveranno in altro modo, con altri mezzi (peggiori).

Dal 2012 le quote per gli ingressi legali in Italia sono sufficienti?
Giudicate voi.

Il Fact Checking completo, con tutti i dati e i numeri sulle migrazioni nel Mediterraneo centrale, lo trovate qui.
@ispionline
ispionline.it/it/pubblicazio…

Share this Scrolly Tale with your friends.

A Scrolly Tale is a new way to read Twitter threads with a more visually immersive experience.
Discover more beautiful Scrolly Tales like this.

Keep scrolling